Kekkaishi - Professione acchiappademoni

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Kekkaishi - Professione acchiappademoni
結界師
(Kekkaishi)
Kekkaishi-manga.jpg
Copertina del primo volume dell'edizione italiana, raffigurante il protagonista Yoshimori Sumimura
Genereavventura, soprannaturale, soprannaturale[1]
Manga
AutoreYellow Tanabe
EditoreShogakukan - Shōnen Sunday Comics
RivistaWeekly Shōnen Sunday
Targetshōnen
1ª edizione7 maggio 2003 – 20 aprile 2011
Tankōbon35 (completa)
Editore it.Panini Comics - Planet Manga
Collana 1ª ed. it.Manga Mix
1ª edizione it.6 aprile 2006 – 7 giugno 2014
Volumi it.35 (completa)
Testi it.Ernesto Cellie
Serie TV anime
RegiaKenji Kodama
ProduttoreKoji Nagai, Naohiro Ogata
Composizione serieHiroshi Ohnogi
Char. designHirotoshi Takaya
Dir. artisticaShigemi Ikeda
MusicheTaku Iwasaki
StudioSunrise
ReteNippon Television (NTV), Yomiuri TV (YTV)
1ª TV16 ottobre 2006 – 12 febbraio 2008
Episodi52 (completa)
Rapporto16:9
Durata ep.24 min
Episodi it.inedito

Kekkaishi - Professione acchiappademoni (結界師 Kekkaishi?) è un manga creato da Yellow Tanabe, che è stato pubblicato settimanalmente sulla rivista Weekly Shōnen Sunday di Shogakukan dal 2003 fino al 2011 ed è giunto in Italia grazie a Panini Comics, che lo pubblica sulla collana Planet Manga dal 2006. Kekkashi ha vinto il 52º premio Shogakukan per i manga nella categoria shōnen nel 2007[2]. Il 6 aprile 2011 è stato pubblicato in Giappone il capitolo 345, che conclude la storia[3].

La serie di basa su due storie autoconclusive della stessa Tanabe, pubblicate su due riviste differenti, che presentavano una vicenda simile ma personaggi diversi[4].

L'anime televisivo è stato realizzato nel 2006 da Sunrise, per un totale di 52 episodi, ed è attualmente inedito in Italia.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Karasumori è un terreno sacro: si mormora che i demoni che riescono a entrarvi ottengano poteri inimmaginabili. Per evitarlo, esistono i Kekkaishi e Yoshimori Sumimura è uno di loro. La sua famiglia esercita da ventuno generazioni l'arte del Kekkai (結界? lett. "Barriera") per proteggere Karasumori dai demoni e lui non può sottrarsi a questo destino, per quanto vi sia riluttante. Assieme all'amica e rivale Tokine Yukimura, combatte giorno dopo giorno una battaglia che non gli va a genio. Qualcosa però sta per cambiare... cosa è davvero Karasumori? Qual è la verità che si nasconde in un terreno che sembra avere una propria volontà?

La maledizione iniziata quattrocento anni prima sta per venire allo scoperto. A loro spese, Yoshimori e Tokine stanno per scoprire che i veri demoni non sono quelli che credevano.

Media[modifica | modifica wikitesto]

Manga[modifica | modifica wikitesto]

Il manga è stato scritto e disegnato da Yellow Tanabe e serializzato dal 7 maggio 2003 al 20 aprile 2011 sulla rivista Weekly Shōnen Sunday edita da Shogakukan[3]. In seguito i vari capitoli sono stati raccolti in trentacinque volumi tankōbon pubblicati tra il 18 febbraio 2004[5] al 18 agosto 2011[6].

In Italia la serie è stata pubblicata da Panini Comics sotto l'etichetta Planet Manga dal 6 aprile 2006[7] al 7 giugno 2014[8] nella collana Manga Mix.

Volumi[modifica | modifica wikitesto]

Data di prima pubblicazione
GiapponeseItaliano
118 febbraio 2004[5]ISBN 4-09-127061-1 6 aprile 2006[7]
217 aprile 2004[9]ISBN 4-09-127062-X 28 aprile 2006[10]
318 giugno 2004[11]ISBN 4-09-127063-8 8 giugno 2006[12]
417 settembre 2004[13]ISBN 4-09-127064-6 6 luglio 2006[14]
518 novembre 2004[15]ISBN 4-09-127065-4 11 ottobre 2007[16]ISBN 978-88-8343-823-3
618 febbraio 2005[17]ISBN 4-09-127066-2 13 dicembre 2007[18]ISBN 978-88-8343-869-1
718 maggio 2005[19]ISBN 4-09-127067-0 13 marzo 2008[20]ISBN 978-88-8343-921-6
815 luglio 2005[21]ISBN 4-09-127068-9 12 giugno 2008[22]ISBN 978-88-6346-026-1
916 settembre 2005[23]ISBN 4-09-127069-7 11 settembre 2008[24]ISBN 978-88-6346-099-5
1015 dicembre 2005[25]ISBN 4-09-127070-0 4 dicembre 2008[26]ISBN 978-88-6346-169-5
1117 febbraio 2006[27]ISBN 4-09-120107-5 22 marzo 2009[28]ISBN 978-88-6346-262-3
1218 maggio 2006[29]ISBN 4-09-120378-7 24 maggio 2009[30]ISBN 978-88-6346-300-2
1315 settembre 2006[31]ISBN 4-09-120630-1 29 luglio 2009[32]ISBN 978-88-6346-373-6
1416 ottobre 2006[33]ISBN 4-09-120650-6 27 settembre 2009[34]ISBN 978-88-6346-446-7
1518 gennaio 2007[35]ISBN 978-4-09-120878-1 13 dicembre 2009[36]ISBN 978-88-6346-552-5
1618 aprile 2007[37]ISBN 978-4-09-121028-9 30 aprile 2010[38]ISBN 978-88-6346-651-5
1718 luglio 2007[39]ISBN 978-4-09-121150-7 13 giugno 2010[40]ISBN 978-88-6346-780-2
1818 ottobre 2007[41]ISBN 978-4-09-121205-4 12 settembre 2010[42]ISBN 978-88-6346-859-5
1912 gennaio 2008[43]ISBN 978-4-09-121265-8 12 dicembre 2010[44]ISBN 978-88-6589-001-1
2018 aprile 2008[45]ISBN 978-4-09-121348-8 31 luglio 2011[46]ISBN 978-88-6589-360-9
2111 luglio 2008[47]ISBN 978-4-09-121429-4 10 settembre 2011[48]ISBN 978-88-6589-439-2
2217 ottobre 2008[49]ISBN 978-4-09-121496-6 10 dicembre 2011[50]ISBN 978-88-6589-576-4
2316 gennaio 2009[51]ISBN 978-4-09-121565-9 3 marzo 2012[52]ISBN 978-88-6589-815-4
2417 aprile 2009[53]ISBN 978-4-09-121894-0 9 giugno 2012[54]ISBN 978-88-6304-183-5
2518 giugno 2009[55]ISBN 978-4-09-122015-8 8 settembre 2012[56]ISBN 978-88-6304-339-6
2617 settembre 2009[57]ISBN 978-4-09-121744-8 8 dicembre 2012[58]ISBN 978-88-6304-580-2
2718 dicembre 2009[59]ISBN 978-4-09-122027-1 28 febbraio 2013[60]ISBN 978-88-912-5368-2
2818 febbraio 2010[61]ISBN 978-4-09-122185-8 6 aprile 2013[62]ISBN 978-88-912-5457-3
2918 maggio 2010[63]ISBN 978-4-09-122296-1 8 giugno 2013[64]ISBN 978-88-912-5043-8
3018 agosto 2010[65]ISBN 978-4-09-122507-8 3 agosto 2013[66]ISBN 978-88-912-5114-5
3118 ottobre 2010[67]ISBN 978-4-09-122626-6 12 ottobre 2013[68]ISBN 978-88-912-5210-4
3217 dicembre 2010[69]ISBN 978-4-09-122717-1 13 dicembre 2013[70]ISBN 978-88-912-5286-9
3318 febbraio 2011[71]ISBN 978-4-09-122783-6 15 febbraio 2014[72]ISBN 978-88-912-5368-2
3418 maggio 2011[73]ISBN 978-4-09-122873-4 12 aprile 2014[74]ISBN 978-88-912-5457-3
3518 agosto 2011[6]ISBN 978-4-09-123216-8 7 giugno 2014[8]ISBN 978-88-912-5490-0

Anime[modifica | modifica wikitesto]

Tokine, Hakubi, Madarao e Yoshimori nell'anime

Sunrise ha adattato il manga in un anime diretto da Kenji Kodama di 52 episodi, trasmesso dal 16 ottobre 2006 al 12 febbraio 2008 su Yomiuri TV. La serie animata non copre tutti gli eventi del manga, ma bensì meno della metà (precisamente fino al volume 13), in quanto al tempo della trasposizione esso era ancora in corso d'opera.

Episodi[modifica | modifica wikitesto]

GiapponeseKanji」 - RōmajiIn onda
Giapponese
1「右腕の傷」 - Migi ude no kizu16 ottobre 2006
2「良守と時音」 - Yoshimori to Tokine16 ottobre 2006
3「美しき鬼使い」 - Utsukushiki onitsukai23 ottobre 2006
4「彼女のトレジャー」 - Kanojo no torejā30 ottobre 2006
5「お菓子な人間霊」 - Okashi na ningen rei6 novembre 2006
6「烏森の宵桜」 - Karasumori no yoizakura13 novembre 2006
7「最高のケーキ!」 - Saikō no kēki!20 novembre 2006
8「良守な日々」 - Yoshimori na hibi27 novembre 2006
9「危険な高校教師」 - Kiken na kōkō kyōshi4 dicembre 2006
10「式神チョコバトル」 - Shikigami choko batoru15 gennaio 2007
11「鋼夜と斑尾」 - Kōuya to Madarao22 gennaio 2007
12「妖犬斑尾封印」 - Yōken madarao fūin29 gennaio 2007
13「夜行の頭領正守登場」 - Yagyō no tōryō, Masamori Tōjō5 febbraio 2007
14「正守のたくらみ」 - Masamori no Takurami12 febbraio 2007
15「良守の野望」 - Yoshimori no yabō19 febbraio 2007
16「無色沼のウロ様」 - Mushikinuma no Uro-sama26 febbraio 2007
17「それは神の領域」 - Sore wa kami no ryōiki5 marzo 2007
18「末っ子利守の日々」 - Suekko toshimori no hibi12 marzo 2007
19「白き羽の襲撃者」 - Shiroki hane no shūgekisha16 aprile 2007
20「不気味な監視者」 - Bukimi na kanshisha23 aprile 2007
21「非情な転校生 志々尾限」 - Hijō na tenkōsei, Shishio Gen7 maggio 2007
22「裏会からの使者」 - Urakai kara no shisha14 maggio 2007
23「狙われた正統継承者」 - Nerawareta seitō keishōsha21 maggio 2007
24「限と恋のアタック」 - Gen to koi no atakku4 giugno 2007
25「時音にイケメン」 - Tokine ni ikemen18 giugno 2007
26「良守がいない夜」 - Yoshimori ga inai yoru25 giugno 2007
27「最高幹部十二人会」 - Saikō kanbu jūnininkai2 luglio 2007
28「黒芒楼の宣戦布告」 - Kokubōrō no sensenfukoku9 luglio 2007
29「呪力封じの魔方陣」 - Juryoku fūji no mahōjin23 luglio 2007
30「烏森の適任者」 - Karasumori no tekininsha30 luglio 2007
31「志々尾驚きの経歴」 - Shishio odoroki no keireki6 agosto 2007
32「強烈な亜十羅の試練」 - Kyōretsu na atora no shiren13 agosto 2007
33「急げ繁じい本気走り」 - Isoge Shige-jii honki-bashiri20 agosto 2007
34「卵から声 闇の誘い」 - Tamago kara koe: Yami no izanai27 agosto 2007
25「迫り来る黒芒楼」 - Semarikuru kokubōrō3 settembre 2007
36「烏森炎上」 - Karasumori enjou10 settembre 2007
37「志々尾限最後の戦い」 - Shishio Gen saigo no tatakai10 settembre 2007
38「それぞれの鎮魂」 - Sorezore no chinkon15 ottobre 2007
39「烏森の謎」 - Karasumori no nazo22 ottobre 2007
40「黒芒への道」 - Kurosusuki e no michi29 ottobre 2007
41「特訓の日々」 - Tokkun no hibi5 novembre 2007
42「夜行の面々」 - Yagyō no menmen12 novembre 2007
43「暗雲の再来」 - An'un no sairai19 novembre 2007
44「烏森の激戦」 - Karasumori no gekisen26 novembre 2007
45「黒芒楼の人柱」 - Kokubōrō no hitobashira3 dicembre 2007
46「異界の迷路」 - Ikai no meiro10 dicembre 2007
47「因縁の決着」 - Innen no ketchaku17 dicembre 2007
48「崩れゆく城郭」 - Kuzureyuku jōkaku24 dicembre 2007
49「哀しき妖花」 - Kanashiki yōka14 gennaio 2008
50「最終決戦!」 - Saishū kessen!21 gennaio 2008
51「良守と火黒」 - Yoshimori to Kaguro28 gennaio 2008
52「黒芒楼の終焉」 - Kokubōrō no shūen11 febbraio 2008

Videogiochi[modifica | modifica wikitesto]

Namco Bandai ha creato due giochi action della serie per Nintendo DS, Kekkaishi: Karasumori Ayakashi Kidan uscito il 24 maggio 2007 e Kekkaishi: Kokubourou Shuurai uscito il 20 marzo 2008.

È inoltre uscito nel dicembre 2007 un gioco per Wii intitolato Kekkaishi: Kokubōrō no Kage (結界師 黒芒楼の影? lett. "Kekkaishi: L'ombra dei Kokuboro")[75].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (JA) Kekkaishi, Viz Media. URL consultato l'11 febbraio 2020.
  2. ^ (JA) 小学館漫画賞, Shogakukan. URL consultato il 10 febbraio 2020 (archiviato dall'url originale il 29 dicembre 2007).
  3. ^ a b Giappone: termina Kekkaishi di Y. Tanabe, edito da Planet Manga, in AnimeClick.it, 26 marzo 2011. URL consultato il 10 febbraio 2020.
  4. ^ (JA) Yellow Tanabe (testi e disegni); Kekkaishi - Professione acchiappademoni, vol. 2, Shogakukan, 17 aprile 2004, ISBN 4-09-127062-X.
  5. ^ a b (JA) 結界師 / 1, Shogakukan. URL consultato l'11 febbraio 2020 (archiviato dall'url originale l'11 gennaio 2013).
  6. ^ a b (JA) 結界師 / 35, Shogakukan. URL consultato l'11 febbraio 2020 (archiviato dall'url originale il 18 febbraio 2013).
  7. ^ a b Kekkaishi 1, AnimeClick.it. URL consultato il 10 febbraio 2020.
  8. ^ a b Kekkaishi 35, AnimeClick.it. URL consultato il 10 febbraio 2020.
  9. ^ (JA) 結界師 / 2, Shogakukan. URL consultato l'11 febbraio 2020 (archiviato dall'url originale l'11 gennaio 2013).
  10. ^ Kekkaishi 2, AnimeClick.it. URL consultato il 10 febbraio 2020.
  11. ^ (JA) 結界師 / 3, Shogakukan. URL consultato l'11 febbraio 2020 (archiviato dall'url originale l'11 gennaio 2013).
  12. ^ Kekkaishi 3, AnimeClick.it. URL consultato il 10 febbraio 2020.
  13. ^ (JA) 結界師 / 4, Shogakukan. URL consultato l'11 febbraio 2020 (archiviato dall'url originale l'11 gennaio 2013).
  14. ^ Kekkaishi 4, AnimeClick.it. URL consultato il 10 febbraio 2020.
  15. ^ (JA) 結界師 / 5, Shogakukan. URL consultato l'11 febbraio 2020 (archiviato dall'url originale l'11 gennaio 2013).
  16. ^ Kekkaishi 5, AnimeClick.it. URL consultato il 10 febbraio 2020.
  17. ^ (JA) 結界師 / 6, Shogakukan. URL consultato l'11 febbraio 2020 (archiviato dall'url originale l'11 gennaio 2013).
  18. ^ Kekkaishi 6, AnimeClick.it. URL consultato il 10 febbraio 2020.
  19. ^ (JA) 結界師 / 7, Shogakukan. URL consultato l'11 febbraio 2020 (archiviato dall'url originale il 12 gennaio 2013).
  20. ^ Kekkaishi 7, AnimeClick.it. URL consultato il 10 febbraio 2020.
  21. ^ (JA) 結界師 / 8, Shogakukan. URL consultato l'11 febbraio 2020 (archiviato dall'url originale l'11 gennaio 2013).
  22. ^ Kekkaishi 8, AnimeClick.it. URL consultato il 10 febbraio 2020.
  23. ^ (JA) 結界師 / 9, Shogakukan. URL consultato l'11 febbraio 2020 (archiviato dall'url originale l'11 gennaio 2013).
  24. ^ Kekkaishi 9, AnimeClick.it. URL consultato il 10 febbraio 2020.
  25. ^ (JA) 結界師 / 10, Shogakukan. URL consultato l'11 febbraio 2020 (archiviato dall'url originale l'11 gennaio 2013).
  26. ^ Kekkaishi 10, AnimeClick.it. URL consultato il 10 febbraio 2020.
  27. ^ (JA) 結界師 / 11, Shogakukan. URL consultato l'11 febbraio 2020 (archiviato dall'url originale l'11 gennaio 2013).
  28. ^ Kekkaishi 11, AnimeClick.it. URL consultato il 10 febbraio 2020.
  29. ^ (JA) 結界師 / 12, Shogakukan. URL consultato l'11 febbraio 2020 (archiviato dall'url originale l'11 gennaio 2013).
  30. ^ Kekkaishi 12, AnimeClick.it. URL consultato il 10 febbraio 2020.
  31. ^ (JA) 結界師 / 13, Shogakukan. URL consultato l'11 febbraio 2020 (archiviato dall'url originale l'11 gennaio 2013).
  32. ^ Kekkaishi 13, AnimeClick.it. URL consultato il 10 febbraio 2020.
  33. ^ (JA) 結界師 / 14, Shogakukan. URL consultato l'11 febbraio 2020 (archiviato dall'url originale l'11 gennaio 2013).
  34. ^ Kekkaishi 14, AnimeClick.it. URL consultato il 10 febbraio 2020.
  35. ^ (JA) 結界師 / 15, Shogakukan. URL consultato l'11 febbraio 2020 (archiviato dall'url originale l'11 gennaio 2013).
  36. ^ Kekkaishi 15, AnimeClick.it. URL consultato il 10 febbraio 2020.
  37. ^ (JA) 結界師 / 16, Shogakukan. URL consultato l'11 febbraio 2020 (archiviato dall'url originale l'11 gennaio 2013).
  38. ^ Kekkaishi 16, AnimeClick.it. URL consultato il 10 febbraio 2020.
  39. ^ (JA) 結界師 / 17, Shogakukan. URL consultato l'11 febbraio 2020 (archiviato dall'url originale l'11 gennaio 2013).
  40. ^ Kekkaishi 17, AnimeClick.it. URL consultato il 10 febbraio 2020.
  41. ^ (JA) 結界師 / 18, Shogakukan. URL consultato l'11 febbraio 2020 (archiviato dall'url originale l'11 gennaio 2013).
  42. ^ Kekkaishi 18, AnimeClick.it. URL consultato il 10 febbraio 2020.
  43. ^ (JA) 結界師 / 19, Shogakukan. URL consultato l'11 febbraio 2020 (archiviato dall'url originale l'11 gennaio 2013).
  44. ^ Kekkaishi 19, AnimeClick.it. URL consultato il 10 febbraio 2020.
  45. ^ (JA) 結界師 / 20, Shogakukan. URL consultato l'11 febbraio 2020 (archiviato dall'url originale l'11 gennaio 2013).
  46. ^ Kekkaishi 20, AnimeClick.it. URL consultato il 10 febbraio 2020.
  47. ^ (JA) 結界師 / 21, Shogakukan. URL consultato l'11 febbraio 2020 (archiviato dall'url originale il 12 gennaio 2013).
  48. ^ Kekkaishi 21, AnimeClick.it. URL consultato il 10 febbraio 2020.
  49. ^ (JA) 結界師 / 22, Shogakukan. URL consultato l'11 febbraio 2020 (archiviato dall'url originale l'11 gennaio 2013).
  50. ^ Kekkaishi 22, AnimeClick.it. URL consultato il 10 febbraio 2020.
  51. ^ (JA) 結界師 / 23, Shogakukan. URL consultato l'11 febbraio 2020 (archiviato dall'url originale il 12 gennaio 2013).
  52. ^ Kekkaishi 23, AnimeClick.it. URL consultato il 10 febbraio 2020.
  53. ^ (JA) 結界師 / 24, Shogakukan. URL consultato l'11 febbraio 2020 (archiviato dall'url originale il 12 gennaio 2013).
  54. ^ Kekkaishi 24, AnimeClick.it. URL consultato il 10 febbraio 2020.
  55. ^ (JA) 結界師 / 25, Shogakukan. URL consultato l'11 febbraio 2020 (archiviato dall'url originale l'11 gennaio 2013).
  56. ^ Kekkaishi 25, AnimeClick.it. URL consultato il 10 febbraio 2020.
  57. ^ (JA) 結界師 / 26, Shogakukan. URL consultato l'11 febbraio 2020 (archiviato dall'url originale il 12 gennaio 2013).
  58. ^ Kekkaishi 26, AnimeClick.it. URL consultato il 10 febbraio 2020.
  59. ^ (JA) 結界師 / 27, Shogakukan. URL consultato l'11 febbraio 2020 (archiviato dall'url originale l'11 gennaio 2013).
  60. ^ Kekkaishi 27, AnimeClick.it. URL consultato il 10 febbraio 2020.
  61. ^ (JA) 結界師 / 28, Shogakukan. URL consultato l'11 febbraio 2020 (archiviato dall'url originale l'11 gennaio 2013).
  62. ^ Kekkaishi 28, AnimeClick.it. URL consultato il 10 febbraio 2020.
  63. ^ (JA) 結界師 / 29, Shogakukan. URL consultato l'11 febbraio 2020 (archiviato dall'url originale il 18 febbraio 2013).
  64. ^ Kekkaishi 29, AnimeClick.it. URL consultato il 10 febbraio 2020.
  65. ^ (JA) 結界師 / 30, Shogakukan. URL consultato l'11 febbraio 2020 (archiviato dall'url originale il 18 febbraio 2013).
  66. ^ Kekkaishi 30, AnimeClick.it. URL consultato il 10 febbraio 2020.
  67. ^ (JA) 結界師 / 31, Shogakukan. URL consultato l'11 febbraio 2020 (archiviato dall'url originale il 18 febbraio 2013).
  68. ^ Kekkaishi 31, AnimeClick.it. URL consultato il 10 febbraio 2020.
  69. ^ (JA) 結界師 / 32, Shogakukan. URL consultato l'11 febbraio 2020 (archiviato dall'url originale il 18 febbraio 2013).
  70. ^ Kekkaishi 32, AnimeClick.it. URL consultato il 10 febbraio 2020.
  71. ^ (JA) 結界師 / 33, Shogakukan. URL consultato l'11 febbraio 2020 (archiviato dall'url originale il 18 febbraio 2013).
  72. ^ Kekkaishi 33, AnimeClick.it. URL consultato il 10 febbraio 2020.
  73. ^ (JA) 結界師 / 34, Shogakukan. URL consultato l'11 febbraio 2020 (archiviato dall'url originale il 18 febbraio 2013).
  74. ^ Kekkaishi 34, AnimeClick.it. URL consultato il 10 febbraio 2020.
  75. ^ (JA) コミックとともにアニメも大人気の『結界師』を題材にしたアクションゲームの第2弾。”烏森”を守る結界師である墨村良守、雪村時音となって襲い来る”妖”たちを退治していこう。ふたり同時プレイも可能なので、友だちと協力しながら戦うこともできちゃうのだ!, in Famitsū, 7 luglio 2007. URL consultato il 10 febbraio 2020.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]