Keith Gillespie

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Keith Gillespie
Keith Gillespie.png
Nome Keith Robert Gillespie
Nazionalità Irlanda del Nord Irlanda del Nord
Altezza 178 cm
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Ala
Ritirato 2013
Carriera
Giovanili
-1993 Manchester Utd
Squadre di club1
1993 Manchester Utd 0 (0)
1993 Wigan 8 (4)
1993-1994 Manchester Utd 9 (1)
1995-1998 Newcastle Utd 114 (12)
1998-2000 Blackburn 41 (3)
2000 Wigan 5 (0)
2001-2003 Blackburn 74 (3)
2003-2005 Leicester City 42 (2)
2005-2008 Sheffield Utd 97 (4)
2008 Charlton 6 (0)
2009 Sheffield Utd 0 (0)
2009 Bradford City 3 (0)
2009-2010 Glentoran 32 (2)
2010-2011 Darlington 0 (0)
2011-2013 Longford Town 59 (1)
Nazionale
Irlanda del Nord Irlanda del Nord U-21 1 (0)
1994-2008 Irlanda del Nord Irlanda del Nord 88 (2)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 16 maggio 2016

Keith Robert Gillespie (Larne, 18 febbraio 1975) è un ex calciatore nordirlandese, di ruolo ala.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Gillespie ha firmato per il Manchester United nel 1991 e con la squadra giovanile ha vinto la FA Youth Cup. Di quella formazione hanno fatto parte anche Paul Scholes, David Beckham, Ryan Giggs, Gary Neville e Robbie Savage.

Gillespie ha debuttato per i Red Devils nel campionato 1992-1993 e ha segnato la prima rete contro il Bury nel terzo turno della FA Cup 1992-1993, vinto dallo United per due a zero.

Ha giocato in maniera occasionale per il Manchester nei successivi due anni, ma non è mai riuscito a togliere il posto da titolare a Kančelskis, prima scelta dell'allenatore Alex Ferguson in quel ruolo.

Dopo un periodo in prestito al Wigan Athletic, si è trasferito al Newcastle United il 10 gennaio 1995, in cambio di Andy Cole e conguaglio. Ironicamente, uno dei gol con la maglia dello United, Gillespie lo ha realizzato proprio ai Magpies, nella vittoria per due a zero ad Old Trafford.

Soltanto sette mesi dopo il suo acquisto da parte del Newcastle, si è sparsa la voce che il Manchester United volesse riacquistarlo. In quel periodo, infatti, Kančelskis si è trasferito all'Everton e l'unico calciatore in rosa per sostituirlo era il ventenne David Beckham. Comunque, il trasferimento non è mai avvenuto, anche per via dell'esplosione di Beckham sulla fascia destra.

Gillespie è rimasto al Newcastle per tre anni e mezzo e, in questo periodo, ha giocato centoquarantatre partite, incluse quindici in Europa (sia Champions League che Coppa UEFA) e ha segnato tredici reti. Sia nel campionato 1995-1996 che nel 1996-1997 ha aiutato il Newcastle a raggiungere il secondo posto in Premier League, dietro alla sua ex squadra, il Manchester United. È diventato così un calciatore chiave degli Entertainers.

Nell'ultima stagione completa con il Newcastle, il campionato 1997-1998, Gillespie ha aiutato la squadra a raggiungere la finale di FA Cup 1997-1998, anche se i Magpies sono stati sconfitti dall'Arsenal. Gillespie, nel 1998, è passato ai Blackburn Rovers in cambio di due milioni e trecentomila sterline.

Durante le cinque stagioni passate a Ewood Park, ha collezionato centotrentotto partite e sei reti, oltre che un altro prestito al Wigan. Con i Latics, nelle due esperienze, ha totalizzato quindici apparizioni e quattro gol. È poi passato, a parametro zero, al Leicester City, per cui ha giocato in quarantotto gare con due reti, in due stagioni.

Successivamente, Gillespie ha firmato un contratto annuale per lo Sheffield United, precisamente il 5 agosto 2005. È stato poi esteso di una stagione soltanto il mese dopo. Nel primo campionato, ha avuto un ruolo chiave nella promozione dello Sheffield in Premier League.

Il 20 gennaio 2007, durante un incontro al Madejski Stadium contro il Reading, Gillespie è stato espulso per condotta violenta (una gomitata a Stephen Hunt) venti secondi dopo essere entrato in campo. Questa è diventata l'espulsione più veloce di un sostituto nel calcio inglese.[1] È stato espulso prima che la palla rientrasse in gioco, perciò è come se avesse giocato zero secondi.[2]

Il giorno dopo l'accaduto, ha chiesto al direttore esecutivo del club, Terry Robinson, di essere ceduto.[3] Nell'estate 2007, il suo nome è stato avvicinato ai Bolton Wanderers ma, a luglio, Gillespie ha rinnovato con lo Sheffield.

A luglio 2008, si è infortunato in un'amichevole pre-stagionale contro il Bury e ha perso l'inizio del campionato.[4] Al suo rientro, non è riuscito a riconquistare un posto in squadra ed è stato così ceduto in prestito al Charlton.[5]

Il 18 agosto 2009 viene ufficializzato il suo trasferimento al Glentoran, campioni in carica dell'Irlanda del Nord.

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

È attualmente al quarto posto della classifica presenze dell'Irlanda del Nord, con ottantasei apparizioni. Ha debuttato nel settembre 1994, in una sconfitta casalinga per due a uno contro il Portogallo. Ha giocato un importante ruolo nella vittoria della sua squadra sulla Spagna nelle qualificazioni al campionato d'Europa 2008. È stato anche indagato dalla federazione calcistica irlandese per uno scontro avvenuto con George McCartney, di ritorno da una trasferta in Islanda.[6]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Reading 3-1 Sheff Utd, BBC News. URL consultato il 15 dicembre 2008.
  2. ^ (EN) FA to act after mayhem at the Madejski (XML), Telegraph. URL consultato il 15 dicembre 2008.
  3. ^ (EN) Let me go demands Gillespie, Daily Mail. URL consultato il 15 dicembre 2008.
  4. ^ (EN) Battling Bury test Blades, The Star. URL consultato il 15 dicembre 2008.
  5. ^ (EN) Loan switch for Gillespie, SUFC.co.uk. URL consultato il 15 dicembre 2008.
  6. ^ (EN) Keith Gillespie faces inquiry over flight fracas (XML), Telegraph. URL consultato il 15 dicembre 2008.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN314816002