Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Keiretsu

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Un keiretsu (系列? letteralmente "serie" o "sussidiario") è un raggruppamento di imprese, operante in settori diversi (industria, commercio, finanza); i keiretsu sono collegati fra loro da partecipazioni incrociate, reti relazionali e in generale vincoli non tanto giuridici quanto etici di appartenenza al gruppo.

Come le zaibatsu, i keiretsu hanno trasformato la loro organizzazione in modo da riuscire a raggiungere l’obiettivo di massimizzare il profitto.

Le numerose e diverse caratteristiche dei keiretsu rendono difficile riuscire a elaborare una definizione specifica: i vari gradi di integrazione nel gruppo, la scioltezza degli accordi e l’interconnessione tra le società rendono la categoria difficile da definire. Dal momento che i rapporti tra i membri del gruppo possono essere labili, individuare le società che lo compongono e distinguerle da quelle esterne può risultare complicato, senza contare che le relazioni all'interno dei keiretsu sono fluide e che una società non è costretta a essere parte di un solo gruppo. Inoltre i singoli gruppi possono anche relazionarsi con gruppi strutturati in maniera diversa, ad esempio keiretsu verticali con keiretsu orizzontali, cosa che rende ancora più difficile individuare l'affiliazione delle società a uno specifico gruppo[1].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Filippone-Thaulero, 2016, pp. 162-163.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Elisabeth Filippone-Thaulero, La corporate governance nelle società giapponesi: Il caso Mitsubishi, Roma, 2016, ISBN 978-88-926-4156-3.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]