Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Kaworu Nagisa

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
« Senza conoscere altre persone non è possibile né tradirsi né ferirsi l'un l'altro. Però non è neanche possibile dimenticare la solitudine. Gli esseri umani non potranno mai affrancarsi dalla solitudine. Del resto ogni uomo è comunque solo. Ed è soltanto poiché è possibile dimenticarlo che gli uomini riescono a vivere. »
(Kaworu Nagisa a Shinji Ikari, Neon Genesis Evangelion, episodio 24)
Kaworu Nagisa
Kaworu Nagisa.jpg
Universo Neon Genesis Evangelion
Nome orig. カヲル 渚 (Kaworu Nagisa)
Lingua orig. Giapponese
Autore Yoshiyuki Sadamoto
Studio Gainax
1ª app.
  • Anime: Episodio 24
  • Manga: Capitolo 57
Voce orig. Akira Ishida
Voci italiane
Specie Diciassettesimo Angelo (tredicesimo Angelo nel manga e in Rebuild of Evangelion)
Sesso Maschio
Data di nascita 13 settembre 2000
Abilità
  • Utilizzo dell'AT-Field
  • Levitazione
  • Capacità di sincronizzarsi con un'Eva secondo la propria volontà
  • Comando a distanza di un'Unità Evangelion

Kaworu Nagisa (渚 カヲル Nagisa Kaworu?) è un personaggio della serie animata giapponese Neon Genesis Evangelion, sceneggiata e diretta da Hideaki Anno, e dell'omonimo manga, scritto e disegnato da Yoshiyuki Sadamoto. Nel doppiaggio originale è interpretato da Akira Ishida. Nell'adattamento italiano il suo ruolo è stato affidato a Massimiliano Alto e a David Chevalier[1][2]. Il personaggio è comparso in numerose opere tratte della serie animata, come diversi manga spin-off, videogiochi, visual novel, nell'original net anime Petit Eva - Evangelion@School e nella tetralogia cinematografica Rebuild of Evangelion.

Nella serie originale, Kaworu, altrimenti noto come Tabris, è il diciassettesimo di una serie di misteriosi esseri chiamati Angeli, antagonisti del genere umano[3]. Viene inviato al quartier generale dell'agenzia speciale Nerv in qualità di Fifth Children, quinto soggetto qualificato a pilotare un gigantesco mecha chiamato Eva[4][5]. Riesce a manipolare l'Eva-02 a lui assegnato e ad entrare nella zona più profonda del quartier generale dell'organizzazione, il Terminal Dogma, nel tentativo di entrare in contatto con il primo Angelo, Adam. Dopo aver scoperto che nel quartier generale non è custodito Adam, ma il secondo Angelo Lilith, sceglie di morire stritolato dall'Eva-01[6].

Creazione e sviluppo[modifica | modifica wikitesto]

Fu Akio Satsukawa, sceneggiatore del ventiquattresimo episodio di Neon Genesis Evangelion, a decidere il nome del personaggio. Satsukawa scelse Nagisa, "spiaggia", o "sponda", perché, come i nomi di molti altri personaggi della serie, è «una parola legata al mare» e per omaggiare il regista giapponese Nagisa Ōshima. Il kanji( Nagisa?) è composto dal katakana( shi?) e dal kanji 者 ( sha?). Questo particolare rimanda ad un gioco di parole con il titolo giapponese della puntata, "L'ultimo messaggero sacrificale" (最後のシ者 Saigo no shisha?)[7]. In lingua giapponese, il fonema Shisha significa "messaggero" (使者?) o, in una seconda interpretazione, "defunto" (死者?)[8]. Secondo il regista della serie animata, Hideaki Anno, la parola Nagisa è legata al kanji 波 ( nami?, lett. "onda"), presente nel cognome di Rei Ayanami[9].

Fin dalle prime fasi di produzione, Kaworu Nagisa fu ideato nei panni di un Angelo "antropomorfo". A differenza di tutti gli altri esemplari della sua razza, il regista decise di farlo conversare attraverso un linguaggio umano[10]. Nel Kikakusho (企画書? lett. "proposta"), un documento pubblicato due anni prima della messa in onda della serie animata e contenente una sua breve presentazione, era prevista l'introduzione di un Angelo dalle sembianze umane nel ventiduesimo episodio, un «bishonen accompagnato da un gatto domestico»[11]. La Nerv avrebbe permesso a questo ragazzo di penetrare all'interno dei propri laboratori, e Shinji si sarebbe ritrovato «nel dilemma di dover combattere contro un Angelo antropomorfo». Infine, sarebbe stato rivelato «il più grande segreto dell'istituto»[11][12]. Malgrado la presenza del gatto sia stata tagliata, la rivista Evangelion Chronicle conferma l'identità di questo Angelo antropomorfo con Kaworu Nagisa[13]. Secondo Hideaki Anno, «l'idea di base prevedeva che il vero Angelo fosse il gatto e che il ragazzo che lo accompagnasse fosse una semplice marionetta»[10]. In uno schizzo preparatorio del personaggio viene menzionato il termine koa (コア? lett. "nucleo") e viene fornita una breve spiegazione del suo character design, secondo la quale: «In seguito ad una metamorfosi, [Kaworu] cambia il proprio aspetto. Rispetto a Shinji, ha più classe, è più elegante, più raffinato, è più alto ma anche più magro e il suo volto è più piccolo»[14]. I suoi occhi furono tinti di rosso, per tracciare un'analogia con quelli di Rei e conferirgli «un'impressione distinta». L'uso di questo colore fu scelto dal colorista Takaoshi, su indicazione di Hideaki Anno[15]. Negli intenti originali del regista, il personaggio di Kaworu Nagisa avrebbe dovuto essere una versione idealizzata di Shinji[16]. Nel 1997, Anno confessò di identificare Kaworu con la propria ombra junghiana[17].

Yoshiyuki Sadamoto, character designer di Neon Genesis Evangelion

Il personaggio di Kaworu fa una sua breve comparsa in due fotogrammi della sigla di apertura della serie animata; pare che durante la realizzazione della sigla fosse disponibile solo un veloce ritratto del personaggio, disegnato dal character designer Yoshiyuki Sadamoto. Benché abbia subito dei lievi ripensamenti rispetto al progetto iniziale, secondo Hideaki Anno «il suo ruolo è rimasto sostanzialmente invariato»[10]. In fase di produzione, Anno e Akio Satsukawa abbozzarono due copioni diversi per il ventiquattresimo episodio della serie animata. In una delle bozze, Kaworu e Shinji avrebbero nuotato nudi in un fiume, si sarebbero baciati[18], e avrebbero suonato insieme. Shinji avrebbe suonato il violoncello, riprendendo un'idea introdotta nella quindicesima puntata della serie. Kaworu invece avrebbe suonato il violino[19]. Confermando la relazione omosessuale fra i due giovani e commentando la sceneggiatura originale del collega, il regista dichiarò: «Satsukawa colpisce nel segno quando si tratta di omoerotismo. Non ho provato a fermarlo, anzi. L'atmosfera di Satsukawa è rimasta nel copione [finale dell'episodio]». Lo staff di Evangelion bocciò alcune proposte, fra cui la scena del fiume, ragion per cui Anno decise di inserire una sequenza in cui i due ragazzi fanno un bagno insieme: «Stare nel bagno riporta alla mente l'immagine di un ritorno al grembo materno»[10].

Secondo alcuni appassionati, per il personaggio di Kaworu si prese come modello Kunihiko Ikuhara, regista della serie animata Pretty Guardian Sailor Moon e grande amico di Hideaki Anno. Ikuhara, in un'intervista, smentì queste voci, affermando di non essere stato minimamente coinvolto nella creazione del personaggio, ma confessò che, durante le fasi progettuali di Neon Genesis Evangelion, lui e Hideaki Anno erano in stretti rapporti: «A quel tempo, lo staff di Sailor Moon andò in gita alle terme e Anno era assieme a noi. In quell'occasione finimmo per chiacchierare tutta la notte. Anche dopo che tutti quanti erano crollati abbiamo continuato e continuato»[20]. La conversazione di quella notte potrebbe aver influenzato i dialoghi di Shinji e Kaworu; anche Ikuhara, guardando l'episodio, notò come il contesto e il contenuto dei dialoghi fosse praticamente identico[20].

Doppiaggio[modifica | modifica wikitesto]

In tutte le sue comparse Kaworu Nagisa è interpretato da Akira Ishida[21]. Nel 1997, anno d'uscita del film The End of Evangelion, il doppiatore affermò di aver trovato «parecchio difficoltoso» il ruolo di Kaworu, e di essersi sentito «parecchio sotto pressione» per il doppiaggio della versione cinematografica. Questa tensione crebbe in modo esponenziale quando seppe che ci sarebbero stati due film, e non uno[22]. Ishida rilasciò un'intervista in cui dichiarò di aver aguzzato tutta la propria intelligenza nel tentativo di «comprendere il significato di Evangelion» attraverso gli occhi del proprio peraonaggio e di essere rimasto "sinceramente contento" per essere stato abbastanza fortunato «da vedere il finale con i miei stessi occhi»[23]. Il doppiatore interpretò il personaggio in numerosi spin-off tratti dalla serie originale, o in alcuni videogiochi, come in Meitantei Evangelion e Shin seiki Evangelion - Kōtetsu no girlfriend 2nd[24]. Lui stesso affermò di essere rimasto molto sorpreso della «quantità di modifiche che possono essere introdotte sotto il titolo di Evangelion»[25]. Al momento di registrare Evangelion: 1.0 You Are (Not) Alone, primo capitolo della tetralogia cinematografica Rebuild of Evangelion, Hideaki Anno gli spiegò il ruolo di Kaworu e di Shinji Ikari nella nuova versione cinematografica e gli fornì alcune informazioni riservate, precluse a tutti gli altri doppiatori. La discussione con Anno lo aiutò nell'interpretazione, e anche dopo aver finito di registrare la pellicola, il regista andò da lui dicendo: «Dobbiamo parlare di quello che accadrà in seguito». Anche durante il doppiaggio di Evangelion: 3.0 You Can (Not) Redo si sentì molto teso: «Finalmente si faceva sul serio. [...] Sono passati più di dieci anni [dalla prima interpretazione], per questo Akira Ishida, ed è passato molto tempo da quando ho dato la voce alla serie originale e ai videogiochi; ho lentamente digerito il ruolo, e credo che si possa dire che è maturato dentro di me, ma non potevo permettere che [Kaworu] cambiasse rispetto alla sua immagine originale»[26]. Durante le lunghe sessioni di doppiaggio fu affiancato e istruito dal regista, e cercò di differenziare la nuova interpretazione rispetto a quella del ventiquattresimo episodio della serie originale, nel tentativo di accontentare «tutte le aspettative dello staff»[26].

Nell'adattamento italiano della serie animata originale e del film Neon Genesis Evangelion: The Feature Film il suo ruolo è stato affidato a Massimiliano Alto[27][28]. Nel doppiaggio italiano dei due film conclusivi del 1997[29][30] e dei Rebuild of Evangelion[31][32] è interpretato da David Chevalier[33]. In lingua inglese è doppiato da diversi attori; nella serie originale è interpretato da Kyle Sturdivant[34], da Greg Ayres nella versione director's cut[35][36], da Aaron Krohn nei due film del 1997[37] e da Jerry Jewell in Rebuild of Evangelion[38][39]. Nell'adattamento francese è doppiato da Olivier Jankovic[40][41]. Nel doppiaggio tedesco della serie originale e dei primi film del Rebuild of Evangelion è interpretato da Robin Kahnmeyer[42][43], nei due film conclusivi del 1997 da Markus Pfeiffer[44], e da Dirk Petrick in Evangelion 3.0[45].

Biografia e descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Kaworu Nagisa è nato il 13 settembre del 2000. La sua data di nascita corrisponde al giorno esatto in cui è occorso il Second Impact, un'enorme calamità verificatasi nel Polo Sud[46][47]. Viene inviato al quartier generale della Nerv da un misterioso organo chiamato Commissione per il Perfezionamento dell'Uomo in qualità di Fifth Children per sostituire Asuka Sōryū Langley, diventata inadatta a pilotare l'Unità 02 a lei assegnata. Tutti i dati concernenti il suo passato sono stati cancellati[48]. Dietro la sua selezione si nasconde una società segreta chiamata Seele. In una scena del ventiquattresimo episodio della serie, Nagisa intrattiene un'ermetica conversazione con i membri dell'organizzazione sulle sponde del lago Ashino. Dal contenuto della discussione emerge che in Kaworu è presente l'anima del primo Angelo, Adam. Sembra che la sua anima sia stata «recuperata» dalla Seele stessa. Tuttavia, la natura del suo rapporto con l'organizzazione non viene mai chiarita[49]. La sua identità corrisponde a quella di Tabris, diciassettesimo Angelo[50]. Secondo il program book di The End of Evangelion, «è probabile che sia un Angelo catturato dalla Seele in stato embrionale». Kaworu, a differenza di tutti gli altri Angeli, riesce a sviluppare sentimenti vicini a quelli degli esseri umani[51] e a comunicare con loro[52]. Sembra che Tabris sia stato inviato dalla Seele per compiere una missione[53].

Esteriormente, Kaworu è un ragazzo dai capelli grigi e gli occhi rossi[54][55]. È solito riferirsi agli esseri umani con il termine «Lilim»[56]. La sua posizione gli consente di introdursi senza nessuna mediazione nel quartier generale della Nerv, destando le perplessità di Misato Katsuragi, Maggiore del Reparto Operativo dell'organizzazione[57]. Sembra che Kaworu abbia la stessa natura di Rei Ayanami, First Children e pilota dell'Eva-00, in cui è custodita l'anima dell'Angelo Lilith[58][59]. Durante una breve discussione con Rei, confessa: «Tu sei proprio come me. Entrambi abbiamo assunto nel corpo vivente su questo astro una forma simile a quella dei Lilim»[60]. Malgrado le sue sembianze antropomorfe e la sua apparente mancanza di armi, Kaworu ha capacità fuori dal comune[61], fra le quali è annoverabile l'AT Field, un campo di forza caratteristico degli Angeli e degli Evangelion[55]. Il suo AT Field è il più potente mai rilevato dalla Nerv[57]. Incontra Shinji Ikari, Third Children e pilota dell'Eva-01, sulle sponde del lago Ashino, fra le macerie della città di Neo Tokyo-3. Nell'occasione, Kaworu indossa la divisa ufficiale della prima scuola media comunale della città[60]. Non è chiaro se questo incontro sia frutto di una pura casualità o di una premeditazione[62]. Sembra che la dottoressa Ritsuko Akagi, Direttrice del Reparto Tecnologico della Nerv, sia cosciente della sua natura, e lo chiama «l'ultimo messaggero sacrificale»[63]. Una volta giunto alla Nerv, il ragazzo viene sottoposto ad un test di sincronia, in cui ottiene un risultato così alto da sbalordire l'intero staff dell'organizzazione[64]. Secondo alcuni dati raccolti dal tenente Maya Ibuki, uno dei tre operatori tecnici della Nerv, Kaworu è capace di manipolare il tasso di sincronia secondo la propria volontà, e senza aver operato nessun cambio di nucleo. Pare che questa capacità, a livello teorico impossibile, sia dovuta alla sua natura di diciassettesimo Angelo e all'anima di Adam che custodisce al proprio interno[65][66].

Seguendo la pista dei due Angeli precedenti, Arael e Amirsael, Nagisa cerca di toccare l'animo di Shinji. Lui stesso lo definisce «delicato come il vetro». A differenza dei suoi predecessori, Tabris non conduce nessun un attacco, ma tenta, attraverso un «dialogo umano» estremamente pacifico, di utilizzare parole ed espressioni per dimostrare i propri sentimenti amichevoli. In questo modo, Kaworu riesce a eliminare il muro attorno al cuore di Shinji. Egli sostiene che «gli A.T. Field sono le mura dell'animo che tutti possiedono». Alla luce di questa affermazione, questo suo singolare comportamento potrebbe essere interpretato come una strategia per neutralizzare l'A.T. Field del compagno[67]. Tuttavia, la sua simpatia nei confronti del ragazzo è sincera. Secondo il libro The Essential Evangelion Chronicle, la gentilezza che riserva nei confronti di Shinji non è dovuta alla sua missione di Angelo, ma ad un sincero desiderio di stringere una relazione umana[49].

Sfruttando le sue capacità, Kaworu riesce a manipolare e a controllare i movimenti dell'Unità 02, pur senza pilotarla direttamente[68], nel tentativo di introdursi nel Terminal Dogma del quartier generale della Nerv ed entrare in contatto con Adam, apparentemente custodito al suo interno[69][70]. Durante la sua discesa, conduce lo 02 ad affrontare l'Eva-01 di Shinji, diretto al suo inseguimento. Giunto a destinazione, Tabris scopre che all'interno base non è custodito Adam, ma il secondo Angelo Lilith[49]. Egli ne riconosce la presenza solamente dopo averla vista con i propri occhi[62]. Alla vista di Lilith, Kaworu interrompe il suo tentativo di contatto e decide di conservare la stirpe dei Lilim, suoi discendenti, piuttosto che provocarne l'estinzione[71], lasciandosi uccidere dall'Eva-01[72]. La sua morte, avvenuta per mano di Shinji, è una sua libera scelta, dettata dal desiderio di affidare agli uomini le chiavi per il proprio futuro[49]. Poco prima di morire, sostiene che «vita e morte hanno negli effetti lo stesso valore per quanto mi riguarda», e che «una sola forma di vita può essere selezionata ad avere un futuro»[51].

Personalità e relazioni interpersonali[modifica | modifica wikitesto]

«Volevo che [Kaworu] fosse una persona estremamente buona, il tipo di persona di cui chiunque si innamorerebbe»
Hideaki Anno, regista della serie animata[10]
« Nonostante Kaworu parli sicuro di sé, ci sono molte cose che non capisco. Qual è il significato di Kaworu Nagisa, che è apparso per compiere la missione di "continuare a vivere", ma è morto così in fretta, quasi come una libellula? Se non fossi stato impegnato con Kaworu Nagisa non avrei sofferto di questa angoscia »
(Akira Ishida, interprete di Kaworu Nagisa[23])

Kaworu Nagisa è un ragazzo erudito con una personalità schietta e distaccata[49]. Dimostra grande gentilezza nei confronti del suo collega, il Third Children Shinji Ikari[73], la prima persona con cui entra in contatto dopo essere giunto a Neo Tokyo-3. Nel ventiquattresimo episodio della serie originale, i due piloti trascorrono la notte insieme nella stanza di Kaworu. Durante una discussione notturna, il Fifth Children, guardando il compagno negli occhi e sorridendo, afferma: «Chissà, può darsi che io sia nato proprio per incontrarti»[74]. Malgrado Shinji sia propenso a mantenere una certa distanza nei confronti delle altre persone, Kaworu è capace di aprire il suo cuore e di farlo parlare apertamente dei propri sentimenti[75]. Se da un lato Kaworu mostra di provare simpatia disinteressata e spontanea nei confronti del giovane, verso il quale sembra nutrire un sincero e incondizionato affetto, Shinji, riconoscendo la sincerità delle sue azioni, lo lascia avvicinare[49]. Nonostante la brevità del tempo trascorso insieme, i due giovani sono attratti l'uno con l'altro e costruiscono un profondo rapporto[62]. Kaworu è stata la prima persona a dire a Shinji di amarlo, e la prima a cui quest'ultimo abbia aperto il proprio cuore[76]. Dopo la sua morte, il Third Children ricade in uno stato di profonda afflizione per la perdita subita e si chiude nuovamente in se stesso[77][78]. Secondo Kunihiko Ikuhara — regista, animatore e amico di Hideaki Anno — Shinji «viene tiranneggiato da suo padre, schiaffeggiato da Ayanami, chiamato stupido da Asuka e Misato gli urla di comportarsi da uomo; non riceve molta compassione dagli altri, e credo che in questa situazione l'unico a dirgli che va bene così com'è sia Kaworu»[20]. Poco prima di morire, Kaworu sorride a Shinji, dicendogli: «Ti ringrazio. Incontrarti mi ha reso felice»[79].

Anche la sua gestualità corporea riveste un particolare significato. Un tipico atteggiamento del personaggio è il tenere le mani costantemente infilate in tasca. In merito a questo dettaglio, uno dei filmbook ufficiali della serie aggiunge: «Dal punto di vista psicologico, le persone che agiscono così vogliono celare i propri sentimenti. Quindi si deve fare più attenzione alle mani tenute bene in vista quando conversa con Shinji»[80]. Nel film Evangelion 3.0, terzo capitolo della tetralogia Rebuild of Evangelion, Kaworu e Shinji pilotano l'Eva-13 insieme. Ad Akira Ishida, interprete di Kaworu, è stato chiesto se la sequenza possa essere interpretata come una «scena d'amore»; Ishida ha risposto dicendo di non avere una risposta certa alla domanda e di voler lasciare l'interpretazione agli appassionati più accaniti: «Ma, alla fin fine, il fatto che siano nella stessa unità è "diverso", perché perseguono lo stesso scopo insieme. Sembra rappresentare la profondità del loro legame»[26]. Secondo Hideaki Anno Parano Evangelion, libro contenente diverse dichiarazioni ufficiali di Hideaki Anno: «Per Shinji, [Kaworu] è stato il primo amico di cui potersi fidare e un interesse romantico omosessuale»[81]. Nel nono filmbook della serie è presente una breve descrizione del personaggio, secondo la quale «[Kaworu] seduce Shinji con un fascino misterioso»[82]. Analoga dichiarazione è rintracciabile nell'artbook Neon Genesis Evangelion Newtype 100% Collection, che lo descrive come «l'unica persona che [Shinji] abbia mai amato»[83]. Anche in altri media viene sottolineata la forte relazione affettiva fra i due personaggi. Secondo una guida ufficiale del videogioco Neon Genesis Evangelion 2: Another Cases: «[Kaworu] prova un profondo sentimento di amore nei confronti di Shinji, ma ha scarso interesse romantico verso i membri [della Nerv] del sesso opposto, come Ritsuko e Maya. Che sia dovuto al fatto che è un Angelo? In queste circostanze, preferisce avere una relazione love love (ラブラブ rabu rabu?) con Shinji. Siccome il loro rapporto è soddisfacente, non ritiene necessario stringere altre relazioni»[84]. Nel videogioco Neon Genesis Evangelion The Shinji Ikari Raising Project, il giocatore ha la possibilità di far diventare Kaworu il migliore amico di Shinji e di far intraprendere loro una relazione[85][86].

Versione alternativa[modifica | modifica wikitesto]

Nel manga di Yoshiyuki Sadamoto, Shinji Ikari incontra Kaworu Nagisa mentre sta suonando un pianoforte[87]. A differenza della serie originale, Kaworu viene arruolato alla Nerv per rimpiazzare il Fourth Children Tōji Suzuhara, morto in uno scontro, e combatte al fianco di Rei Ayanami contro l'Angelo Armisael. In questa versione degli eventi, Shinji nutre forti sospetti verso il Fifth Children[88]. Tuttavia, in seguito al decesso di Rei, si trasferisce temporaneamente a casa sua, afflitto e affranto dalla perdita appena subita[89]. Nonostante il Third Children continui a pensare alla compagna scomparsa e confessi al compagno di non provare simpatia nei suoi confronti, Kaworu cerca di essere gentile con lui e di consolarlo[90]. Sembra che nella versione a fumetti Nagisa abbia l'innocenza di un bambino e che Shinji non riesca ad accettarlo[91]. A differenza della serie animata originale, in cui permane una certa ambiguità riguardo alla vera natura del rapporto fra i due ragazzi, lasciando grande libertà interpretativa agli spettatori, per la realizzazione del manga Sadamoto ha deciso di modificare la caratterizzazione di Kaworu e di lasciare meno libertà al lettore. Nel fumetto, Kaworu prova per Shinji un riflesso dei sentimenti di Rei, ma Shinji lo rifiuta, «perché lui non è Rei»[92]. Secondo il character design, in quel particolare momento della propria vita Shinji non vuole l'affetto di una ragazza, ma l'approvazione di un altro ragazzo. A differenza di Hideaki Anno, che ha voluto affibbiare a Kaworu l'immagine di un «essere umano ideale», Yoshiyuki Sadamoto, credendo che gli esseri umani siano la tappa finale dell'evoluzione degli Angeli, ha cercato di rappresentarlo come un personaggio «pre-umano» e innocente[93].

Il personaggio di Kaworu Nagisa fa una comparsa nel videogioco giapponese Shin seiki Evangelion - Kōtetsu no girlfriend 2nd. In questa versione degli eventi, Kaworu ha un rapporto estremamente affiatato con Shinji. Fra i vari scenari che coinvolgono i due ragazzi, è presente una scena in cui i due ragazzi suonano il violoncello e il violino insieme[94]. Ulteriori differenze vengono introdotte in Neon Genesis Evangelion The Shinji Ikari Raising Project, in cui Kaworu viene fatto avvicinare a Shinji per volontà della dottoressa Ritsuko Akagi[95]. Nella tetralogia Rebuild of Evangelion, remake della serie originale, il personaggio svolge un ruolo di fondamentale importanza[96][97]. Nei primi due film si risveglia sulla superficie lunare per dialogare con l'organizzazione segreta chiamata Seele, per poi scendere dalla Luna a bordo di un'Unità Evangelion nota con il nome di Mark.06[98]. Pare che sia al corrente di molti dettagli della vita di Shinji[99]. Nel manga Evangelion - Detective Shinji Ikari, i personaggi di Ryōji Kaji e di Kaworu vengono raffigurati come due investigatori privati a cui Shinji Ikari è costretto a chiedere aiuto[100]; in questo universo alternativo, Shinji finisce per indagare su un misterioso caso insieme a Kaworu, presentato come un suo nuovo compagno di classe[101][102].

Riferimenti culturali ed interpretazioni[modifica | modifica wikitesto]

« La morte volontaria è la mia unica libertà assoluta. »
(Kaworu Nagisa, Neon Genesis Evangelion, episodio 24)

Nell'angelologia occidentale, Tabris è l'angelo del libero arbitrio e della libertà[103][104]. Per inciso, secondo il Nuctemeron di Apollonio di Tiana, Tabris è un demone, uno dei geni della sesta ora[70][105]. Per analogia, il Tabris di Neon Genesis Evangelion sceglie di lasciarsi uccidere da Shinji[54][106]. Secondo Yuichiro Oguro, curatore di alcuni contenuti extra presenti nell'edizione laserdisc di Neon Genesis Evangelion, il personaggio di Kaworu Nagisa ha alcune affinità con Lalah Sune di Mobile Suit Gundam. Anche il loro rapporto con il protagonista maschile della serie traccia una forte analogia fra i due personaggi[107]. Mike Crandol, recensore di Anime News Network, in un'analisi esegetica sulla serie ha scritto: «La breve amicizia di Shinji con l'enigmatico Kaw[o]ru Nagisa rappresenta l'accettazione, l'amore cieco, totale e incondizionato, ma, come queste cose, [Kaworu] rivela di non essere reale»[108]. Anche il suo collega Zac Bertschy, in una recensione sul film Evangelion 3.0, ha fornito un'interpretazione simile: «Non ci è mai dato a pensare che Kaworu sia un antagonista, anche se, involontariamente, lo è. La sua influenza ci mostra come Shinji abbia ancora una lunga, lunghissima strada da fare prima di potersi accettare. Kaworu è un compagno premuroso e amorevole che si preoccupa per la felicità di Shinji, che si rifiuta di lasciarlo indietro, e che prende il terribile fratello di Shinji sulle proprie spalle»[109]. Secondo Elliot Gay, recensore del sito web Japanator.com, per Shinji Kaworu rappresenta «la speranza di poter rimediare ai propri errori»[110].

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Nonostante la sua breve comparsa, il personaggio di Kaworu diventò molto popolare, a pari merito con Rei Ayanami e Asuka Sōryū Langley, protagoniste femminili di Neon Genesis Evangelion[107]. La grande popolarità del personaggio si rifletté in numerosi sondaggi di popolarità. Nel 1997 e nel 1998, Kaworu conquistò il secondo ed il sesto posto fra i personaggi più popolari del momento in due sondaggi condotti dalla rivista giapponese Animage[111][112]. Anche il magazine Newtype ebbe modo di sottolineare la popolarità di Kaworu. Nelle classifiche mensili sui personaggi animati più apprezzati del momento dai lettori del periodico, Kaworu Nagisa riuscì a conquistare in diverse occasioni le prime posizioni. Nell'agosto e nel settembre 2009 emerse al sesto e al terzo posto[113][114]. Simile risultato si registrò con il proponimento della stessa tipologia di sondaggio nell'ottobre di quell'anno, in cui si classificò in quarta posizione[115]. A marzo dell'anno seguente, Newtype lo inserì al secondo posto fra i «personaggi maschili più popolari degli anni novanta»[116]. Nel 2014, il sito web Charapedia chiese a circa diecimila appassionati di animazione quale morte avesse avuto il maggiore impatto su di loro, occasione in cui la morte di Kaworu si posizionò al 19º posto fra le più votate[117]. Due anni più tardi, il sito Anime News Network chiese ai propri utenti quale fosse il pilota di un robot più forte dell'animazione giapponese; nell'elenco dei personaggi più votati, Kaworu Nagisa emerse al sedicesimo posto[118].

Secondo lo scrittore Patrick Drazen, durante la prima messa in onda della serie nacquero numerose controversie sul rapporto fra Kaworu e Shinji e se fra i due vi fosse una relazione omosessuale o no[119]. Drazen stesso, nel suo libro Anime Explosion!, ha espresso una propria interpretazione, che esclude però una possibile relazione affettiva fra i due[120]. In un articolo su Neon Genesis Evangelion, Kenneth Lee di Anime News Network ha criticato il personaggio di Kaworu e i toni omosessuali della sua relazione con Shinji, dicendo: «Kaworu è una figura enigmatica che mette ancora più carne a fuoco e confusione, e l'unica cosa che riesce a fare è sollevare ancora più domande senza risposta. [...] L'elemento omosessuale è probabilmente l'aspetto più inquietante, gratuito e inutile del ventiquattresimo episodio». Secondo Lee, l'apertura che Shinji dimostra nei suoi confronti è totalmente ingiustificata ed «irrazionale»: «In conclusione, sembra che l'omosessualità sia solamente uno specchio per le allodole per attrarre la generazione X»[121]. Opinione diametralmente opposta è stata data dal suo collega Lyznee Loveridge, che ha inserito la coppia fra le «otto coppie alternative che toccheranno i vostri cuori»: «Il destino della loro relazione è tragico, ma il poco tempo che i due trascorrono insieme è un soffio d'aria fresca rispetto all'egoismo che contraddistingue i rapporti fra tutti gli altri personaggi della serie»[122]. Carlo Santos, altro recensore di Anime News Network, ha elogiato il personaggio di Kaworu e il suo ruolo nel manga di Yoshiyuki Sadamoto: «La tensione [fra Kaworu e Shinji] diventa una delle sottotrame più intriganti [del manga]»[123]. Anche l'attrice giapponese Chiaki Kuriyama ha dichiarato di essere una grande estimatrice del personaggio. In un'intervista del 2017, Kuriyama ha confessato di essersi avvicinata al mondo dell'animazione dopo aver visto Neon Genesis Evangelion e di essersi interessata a quello del doppiaggio grazie ai personaggi di Rei Ayanami e di Kaworu Nagisa[124].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Massimiliano Alto, Il mondo dei doppiatori. URL consultato il 31 marzo 2017.
  2. ^ David Chevalier, Il mondo dei doppiatori. URL consultato il 31 marzo 2017.
  3. ^ (JA) Tabris, in Neon Genesis Evangelion Photo File 02 - Adam, Kadokawa Shoten, p. 66, ISBN 4-04-852681-2.
  4. ^ Sony Magazines, vol. 18, p. 22
  5. ^ Sony Magazines, vol. 24, p. 23
  6. ^ Sony Magazines, vol. 15, p. 12
  7. ^ Platinum booklet, Episode commentaries, vol. 7
  8. ^ Filmbook, vol. 9, p. 54
  9. ^ (JA) Hideaki Anno, Essay, gainax.co.jp. URL consultato il 1º aprile 2017 (archiviato dall'url originale il 27 settembre 2007).
  10. ^ a b c d e (JA) Hideaki Anno (庵野秀明?) - Part I, in 新世紀エヴァンゲリオン残酷な天使のように, Magazine Magazine, 1997, ISBN 4-906011-25-X.
  11. ^ a b Kadokawa, p. 88
  12. ^ Sony Magazines, vol. 1, p. 26
  13. ^ Sony Magazines, vol. 19, p. 26
  14. ^ Kadokawa, p. 146
  15. ^ Filmbook, vol. 9, p. 46
  16. ^ (JA) 庵野秀明, jinnken.org. URL consultato il 25 ottobre 2015 (archiviato dall'url originale il 23 febbraio 2010).
  17. ^ (JA) EVA SPECIAL TALK with 庵野秀明+上野俊哉, in Newtype, Kadokawa Shoten, novembre 1997.
  18. ^ (JA) 別冊JUNE (Bessatsu june June Magazine, volume separato?), Magazine Magazine, settembre 1996.
  19. ^ Filmbook, vol. 9, p. 52
  20. ^ a b c Kadokawa 2008, pp. 54-55
  21. ^ (JA) 声優・石田彰『昭和元禄落語心中』の七変化ーー青年、老人、女役までこなす“神業”に迫る, excite.co.jp, 24 gennaio 2017. URL consultato il 2 aprile 2017.
  22. ^ (EN) ゲルゲトショッキングセンター - 1997.06.10, usagi.org. URL consultato il 28 dicembre 2014.
  23. ^ a b Gainax, 声ノ出演
  24. ^ (JA) 鋼鉄のガールフレンド 2nd - Report, gainax.co.jp. URL consultato il 2 aprile 2017 (archiviato dall'url originale il 9 ottobre 2007).
  25. ^ (JA) 渚カヲル役の声優 石田彰さんへのアフレコインタビュー!, broccoli.co.jp. URL consultato il 31 marzo 2017.
  26. ^ a b c (JA) ヱヴァンゲリヲン新劇場版:Q 記録集, 17 novembre 2012, pp. 47-49.
  27. ^ Neon Genesis Evangelion, Il mondo dei doppiatori. URL consultato il 31 marzo 2017.
  28. ^ Dynit presenta: Evangelion - The Feature Film Limited Edition 2 DVD, animeclick.it. URL consultato il 31 marzo 2017.
  29. ^ Neon Genesis Evangelion: Death and Rebirth, Il mondo dei doppiatori. URL consultato il 31 marzo 2017.
  30. ^ Neon Genesis Evangelion: The End Of Evangelion, Il mondo dei doppiatori. URL consultato il 31 marzo 2017.
  31. ^ Evangelion: 1.11, dynit.it. URL consultato il 31 marzo 2017.
  32. ^ Evangelion 2.22, dynit.it. URL consultato il 31 marzo 2017.
  33. ^ Evangelion: 3.33, dynit.it. URL consultato il 31 marzo 2017.
  34. ^ (EN) Kyle Sturdivant, behindthevoiceactors.com. URL consultato il 1º aprile 2017.
  35. ^ (EN) Anime Midwest Announces Greg Ayres, Anime News Network, 8 giugno 2014. URL consultato il 4 aprile 2017.
  36. ^ (EN) Cajun Samurai, The ten worst dubbed characters in anime, sofakingnews.com, 14 agosto 2013. URL consultato il 31 marzo 2017.
  37. ^ (EN) Aaron Krohn, behindthevoiceactors.com. URL consultato il 31 marzo 2017.
  38. ^ (EN) Chris Beveridge, Anime Limited Details 'Evangelion: 1.11 You Are (not) Alone' Release, fandompost.com, 15 novembre 2016. URL consultato il 1º aprile 2017.
  39. ^ (EN) Scott Green, "Evangelion 3.33" English Dub Cast Announced, crunchyroll.com, 5 ottobre 2013. URL consultato il 1º aprile 2017.
  40. ^ (FR) Laurence Bréheret, Olivier Jankovic et Olivier Korol en dédicace, japan-expo-paris.com, 26 giugno 2015. URL consultato il 1º aprile 2017.
  41. ^ (FR) Olivier Jankovic, japan-expo-paris.com, 26 giugno 2015. URL consultato il 1º aprile 2017.
  42. ^ (DE) Neon Genesis Evangelion, synchronkartei.de. URL consultato il 1º aprile 2017.
  43. ^ (DE) Robin Kahnmeyer, synchronkartei.de. URL consultato il 1º aprile 2017.
  44. ^ (DE) Markus Pfeiffer, synchronkartei.de. URL consultato il 1º aprile 2017.
  45. ^ (DE) Dirk Petrick, synchronkartei.de. URL consultato il 1º aprile 2017.
  46. ^ (JA) 新世紀エヴァンゲリオン - Character, gainax.co.jp. URL consultato il 2 aprile 2017 (archiviato dall'url originale il 18 settembre 2015).
  47. ^ (JA) Gainax (a cura di), 登場人物, in Death & Rebirth Program Book, 1997.
  48. ^ (JA) Gainax (a cura di), 用語集, in Death & Rebirth Program Book (Special Edition), 1997.
  49. ^ a b c d e f Glénat 2010, pp. 18-19
  50. ^ Fujie, Foster, p. 38
  51. ^ a b Gainax, 用語集
  52. ^ Sony Magazines, vol. 23, p. 19
  53. ^ Glénat 2010, pp. 78-79
  54. ^ a b Sony Magazines, vol. 11, p. 6
  55. ^ a b Kadokawa 2008, p. 195
  56. ^ Platinum booklet, Glossary, vol. 5
  57. ^ a b Poggio, pp. 94-95
  58. ^ Poggio, p. 97
  59. ^ Glénat 2010, p. 95
  60. ^ a b Sony Magazines, vol. 27, pp. 15-16
  61. ^ Fujie, Foster, p. 54
  62. ^ a b c Glénat 2010, pp. 80-81
  63. ^ Filmbook, vol. 9, p. 59
  64. ^ Filmbook, vol. 9, p. 48
  65. ^ Sony Magazines, vol. 16, p. 19
  66. ^ «Kaworu può variare arbitrariamente il proprio tasso di sincronia con l'Eva-02 perché, come lo 02, è nato da Adam. Se l'Eva non avesse già avuto un'anima [al proprio interno], avrebbe potuto fondersi con l'Eva. [Kaworu] può controllare l'Eva senza ricorrere al pilotaggio interno. La riconfigurazione del nucleo [dello 02] non è necessaria perché egli ha la stessa anima dell'Eva. Poiché l'anima all'interno dell'Eva era chiusa dentro il suo guscio, può controllare l'Eva secondo la propria volontà» ((JA) Yoshiyuki Sadamoto, 新世紀エヴァンゲリオン 公式ガイドブック, Kadokawa Shoten, 31 marzo 2011, ISBN 978-4-04-715671-5.)
  67. ^ Platinum booklet, Angel profiles, vol. 7
  68. ^ Sony Magazines, vol. 29, pp. 9-12
  69. ^ Glénat 2010, p. 99
  70. ^ a b Sony Magazines, vol. 13, pp. 3-4
  71. ^ Poggio, p. 99
  72. ^ Glénat 2010, p. 97
  73. ^ (JA) Story, gainax.co.jp. URL consultato il 2 aprile 2017 (archiviato dall'url originale il 18 settembre 2015).
  74. ^ Glénat 2010, vol. 11, p. 8
  75. ^ Sony Magazines, vol. 28, p. 13
  76. ^ (JA) Gainax (a cura di), 死に至る病, in Death & Rebirth Program Book (Special Edition), 1997.
  77. ^ (JA) Gainax (a cura di), 最後の使徒が、死んだ, in Death & Rebirth Program Book, 1997.
  78. ^ Glénat 2010, p. 88
  79. ^ Sony Magazines, vol. 28, p. 16
  80. ^ Filmbook, vol. 9, p. 63
  81. ^ (JA) Takekuma Kentaro (a cura di), Anno Hideaki Parano Evangerion (庵野秀明パラノ・エヴァンゲリオン?), Ōta Shuppan, marzo 1997, p. 107, ISBN 4-87233-316-0.
  82. ^ Filmbook, vol. 9, p. 4
  83. ^ Kadokawa, p. 84
  84. ^ (JA) カヲルの対人評価, in 新世紀エヴァンゲリオン2 ザ・コンプリートガイド (電撃プレイステーション), Media Works, marzo 2004, ISBN 978-4840226424.
  85. ^ (JA) 碇シンジ育成計画, gainax.co.jp. URL consultato il 2 aprile 2017 (archiviato dall'url originale il 21 novembre 2015).
  86. ^ (JA) 碇シンジ育成計画 -Game, gainax.co.jp. URL consultato il 2 aprile 2017 (archiviato dall'url originale l'8 ottobre 2007).
  87. ^ Kadokawa, p. 73
  88. ^ Enrico Fornaroli, Chronicles, in Neon Genesis Evangelion New Collection, vol. 10, Panini Comics, gennaio 2016, p. 6.
  89. ^ Enrico Fornaroli, Chronicles, in Neon Genesis Evangelion New Collection, vol. 11, Panini Comics, febbraio 2016, p. 6.
  90. ^ Kadokawa 2008, p. 85
  91. ^ Kadokawa 2008, p. 130
  92. ^ Milano Manga Festival: Reportage dei Sadamoto Days, animeclick.it, 11 luglio 2013. URL consultato il 2 aprile 2017.
  93. ^ Kadokawa, Interview: Yoshiyuki Sadamoto, pp. 146-155
  94. ^ (JA) 鋼鉄のガールフレンド 2nd, gainax.co.jp. URL consultato il 2 aprile 2017 (archiviato dall'url originale il 3 febbraio 2014).
  95. ^ (JA) 碇シンジ育成計画 - Story, gainax.co.jp. URL consultato il 2 aprile 2017 (archiviato dall'url originale l'8 ottobre 2007).
  96. ^ (EN) Newtype USA, vol. 5, nº 11, febbraio 2007, p. 63.
  97. ^ (EN) Newtype USA, vol. 5, nº 12, marzo 2007, pp. 50.
  98. ^ Evangelion 2.22 : You Can (Not) Advance Booklet, Dynit.
  99. ^ Evangelion 1.01 Booklet, Dynit.
  100. ^ (EN) Dark Horse Adds Trigun Anthology, Evangelion Detective Manga, Anime News Network, 30 settembre 2012. URL consultato il 14 ottobre 2015.
  101. ^ Evangelion Detective Shinji Ikari 1, paninicomics.it. URL consultato il 14 ottobre 2015 (archiviato dall'url originale il 28 aprile 2016).
  102. ^ (JA) 新世紀エヴァンゲリオン 碇シンジ探偵日記, asuka-web.jp. URL consultato il 14 ottobre 2015.
  103. ^ (JA) これを読めば、エヴァが百倍楽しくなる! 新世紀エヴァンゲリオン, ocn.ne.jp. URL consultato il 27 agosto 2014 (archiviato dall'url originale l'8 gennaio 2009).
  104. ^ Sony Magazine, v. 30, pp. 22-23
  105. ^ Sony Magazines, vol. 17, p. 23
  106. ^ (EN) Will Raus, Neon Genesis Evangelion - An Angelic Vision, thingsanime.thingsasian.com, 27 febbraio 2007. URL consultato il 25 agosto 2014 (archiviato dall'url originale il 25 agosto 2014).
  107. ^ a b (JA) 第57回 エヴァ雑記「第弐拾四話 最後のシ者」, Style.fm. URL consultato il 29 dicembre 2014 (archiviato dall'url originale il 1° settembre 2013).
  108. ^ (EN) Mike Crandol, Understanding Evangelion, Anime News Network, 11 giugno 2002. URL consultato il 2 aprile 2017.
  109. ^ (EN) Zac Bertschy, Evangelion 3.33: You Can (Not) Redo, Anime News Network, 2 febbraio 2016. URL consultato il 2 aprile 2017.
  110. ^ (EN) Elliot Gay, Review: Evangelion: 3.0 You Can (Not) Redo, japanator.com, 19 novembre 2012. URL consultato il 4 aprile 2017.
  111. ^ (JA) 第19回アニメグランプリ [1997年6月号, animage.jp. URL consultato il 14 ottobre 2015 (archiviato dall'url originale il 14 ottobre 2013).
  112. ^ (JA) 第20回アニメグランプリ [1998年6月号], animage.jp. URL consultato il 14 ottobre 2015 (archiviato dall'url originale il 29 settembre 2014).
  113. ^ (JA) Newtype, Tokyo, Kadokawa Shoten, agosto 2009, p. 172.
  114. ^ (JA) Newtype, Tokyo, Kadokawa Shoten, settembre 2009, p. 148.
  115. ^ (JA) Newtype, Tokyo, Kadokawa Shoten, ottobre 2009, p. 136.
  116. ^ (JA) (新世紀エヴァンゲリオン Shin seiki Evangerion?), in Newtype, Tokyo, Kadokawa Shoten, marzo 2010, pp. 24-25.
  117. ^ (EN) 10,000 Anime Fans Pick Which Character's Death Left the Biggest Impact, Anime News Network, 11 dicembre 2014. URL consultato il 4 aprile 2014.
  118. ^ (EN) 7 Female Anime Directors Worth Checking Out, Anime News Network, 1º ottobre 2016. URL consultato l'8 aprile 2017.
  119. ^ Drazen, p. 98
  120. ^ Drazen, p. 300
  121. ^ (EN) Kenneth Lee, The Thin Veneer Known as "Evangelion", Anime News Network, 8 settembre 1998. URL consultato il 4 aprile 2017.
  122. ^ (EN) Lynzee Loveridge, 8 Alternative Couples Sure to Touch Your Heart, Anime News Network, 27 ottobre 2012. URL consultato il 4 aprile 2017.
  123. ^ (EN) Carlo Santos, Neon Genesis Evangelion [Omnibus], Anime News Network, 28 giugno 2013. URL consultato il 4 aprile 2017.
  124. ^ (JA) 栗山千明、漫画好きでも「絵がすごいヘタなんです」- 小学生で才能に見切り, news.mynavi.jp, 2 aprile 2017. URL consultato il 2 aprile 2017.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (JA) Gainax (a cura di), The End of Evangelion Theatrical Pamphlet, Koganei, 1997.
  • (JA) Gainax, Neon Genesis Evangelion Newtype 100% Collection, Tokyo, Kadokawa Shoten, 1997, ISBN 4-04-852700-2.
  • Neon Genesis Evangelion Filmbook, Volumi 1-9, Modena, Panini Comics, 1998-99.
  • (EN) Patrick Drazen, Anime Explosion!: The What? Why? and Wow! of Japanese Animation, Revised and Updated Edition, Stone Bridge Press, 2014, ISBN 978-1-61172-013-6.
  • (EN) Kazuhisa Fujie, Martin Foster, Neon Genesis Evangelion: The Unofficial Guide, DH Publishing Inc., 2004, ISBN 978-0974596143.
  • (EN) Neon Genesis Evangelion Platinum Edition Booklet, Volumi 1-7, ADV Films, 2004-2005.
  • (JA) ALL ABOUT 渚カヲル A CHILD OF THE EVANGELION, Kadokawa Group Publishing, 25 ottobre 2008.
  • (JA) Sony Magazines (a cura di), Evangelion Chronicle, Volumi 1 - 30, De Agostini Japan, 2006-2007.
  • Alessandra Poggio, Cristian Giorgi, Neon Genesis Evangelion Enciclopedia, Granarolo dell'Emilia, Dynit, 2008.
  • (FR) Evangelion: The Essential Evangelion Chronicle: Side B, Glénat, 2010, ISBN 978-2-7234-7121-3.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Anime e manga Portale Anime e manga: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di anime e manga