Katsushika (Tokyo)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vai alla navigazione Vai alla ricerca
Katsushika
quartiere speciale
葛飾区 (Katsushika-ku?)
Katsushika – Veduta
Katsushika – Veduta
Tempio Shibamata Taishakuten
Localizzazione
StatoBandiera del Giappone Giappone
RegioneKantō
Prefettura Tokyo
SottoprefetturaNon presente
DistrettoNon presente
Amministrazione
SindacoKatsunori Aoki dal dicembre 2009[1]
Territorio
Coordinate35°44′36.4″N 139°50′49.8″E / 35.743444°N 139.847167°E35.743444; 139.847167 (Katsushika)
Superficie34,8 km²
Abitanti455 240[3] (1-3-2021)
Densità13 081,61 ab./km²
Altre informazioni
Cod. postale〒124-8555
Fuso orarioUTC+9
Cartografia
Mappa di localizzazione: Giappone
Katsushika
Katsushika
Katsushika – Mappa
Katsushika – Mappa
Posizione di Katsushika nella metropoli di Tokyo
Sito istituzionale

Katsushika (葛飾区?, Katsushika-ku) è uno dei 23 quartieri speciali di Tokyo e si trova nel nord-est di Tokyo.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1868 (primo anno dell'era Meiji) diventa una divisione della provincia di Musashi. Quando la provincia fu divisa e riconfigurata, Katsushika fu suddiviso tra il distretto di Kita-Katsushika (all'interno della Prefettura di Saitama), il distretto di Higashi-Katsushika (all'interno della Prefettura di Chiba) e il resto fu situato nella Prefettura di Tokyo. Il distretto di Minami-Katsushika comprendeva l'attuale quartiere di Katsushika, oltre ai quartieri di Edogawa, Kōtō e Sumida.

Il 1º ottobre 1932, 82 città e villaggi in cinque province vengono incorporati nella Città di Tokyo, e le 5 città e i 2 villaggi di Minami-Katsushika formano il quartiere di Katsushika[4]. Fino al 31 marzo 1937 esisteva una città di Katsushika nella prefettura di Chiba con lo stesso nome, attualmente è parte della città di Funabashi.

Il 1º settembre 1938, un tifone in avvicinamento si combinò con un'onda di tempesta inondando i quartieri Joto, Mukojima ed Edogawa di Katsushika, attraverso lo scolo del fiume Arakawa. Circa 50.000 case furono allagate e 250.000 persone rimasero isolate.

Il 1º luglio 1943 la Prefettura di Tokyo e la Città di Tokyo vengono abolite e il 15 marzo 1947 Katsushika diviene uno dei quartieri speciali di Tokyo.

Punti di interesse[modifica | modifica wikitesto]

A Katsushika si trovano il Santuario di Kasai, il Tempio Narihira Santosen, lo "Jizō legato" di Ōoka Echizen e il Shibamata Taishakuten, selezionato come uno dei 100 paesaggi sonori del Giappone e dei 100 paesaggi del Giappone dell'epoca Heisei.

Geografia[modifica | modifica wikitesto]

Si trova a nord-est di Tokyo ed è l'unico quartiere la cui intera area si trova al di là del fiume Arakawa. La parte occidentale del quartiere è a livello del mare, con alcune aree a meno di 1 metro sul livello del mare. La parte orientale del quartiere, invece, oscilla tra 1 e 2,5 metri sul livello del mare. È l'unico quartiere di Tokyo che confina con le prefetture di Saitama e Chiba.

L'ufficio del rione (municipio di Katsushika) si trova a Tateishi.

Confini[modifica | modifica wikitesto]

Katsushika confina con tre circoscrizioni di Tokyo: Adachi, Edogawa e Sumida. Le città di Matsudo, nella prefettura di Chiba, e di Misato e Yashio, nella prefettura di Saitama, formano il confine nord-orientale del rione.

Fiumi[modifica | modifica wikitesto]

I principali fiumi di Katsushika includono l'Edogawa, l'Arakawa e l'Ayasegawa. Il Nakagawa e lo Shin-nakagawa attraversano il quartiere.

Quartieri[modifica | modifica wikitesto]

Area Kameari-Aoto
  • Aoto
  • Kameari
  • Nishikameari
  • Shiratori
Area Kanamachi-Niijuku
  • Higashikanamachi
  • Kanamachi
  • Kanamachijōsuijō
  • Niijuku
  • Tōganemachi
Area di Minamiayase-Ohanadjaya-Horikiri
  • Higashihorikiri
  • Horikiri
  • Kosuge
  • Ohanajaya
Area Mizumoto
  • Higashimizumoto
  • Minamimizumoto
  • Mizumoto
  • Mizumotokoen
  • Nishimizumoto
Area Okudo-Shinkoiwa
  • Higashishinkoiwa
  • Nishishinkoiwa
  • Okudo
  • Shinkoiwa
Area Shibamata-Takasago
  • Hosoda
  • Kamakura
  • Shibamata
  • Takasago
Area Tateishi-Yotsugi
  • Higashitateishi
  • Higashiyotsugi
  • Takaramachi
  • Tateishi
  • Yotsugi

Edifici governativi[modifica | modifica wikitesto]

Nel quartiere si trova il Centro di detenzione di Tokyo, un istituto di pena, e una delle sette sale per le esecuzioni capitali del Giappone[5].

Economia[modifica | modifica wikitesto]

Takara Tomy ha la sua sede a Katsushika[6].

Trasporti[modifica | modifica wikitesto]

Ferrovie[modifica | modifica wikitesto]

Strade[modifica | modifica wikitesto]

  • Shuto Expressway C2 Central Loop (Itabashi JCT - Kasai JCT)
  • Strada Nazionale 6 (Mito Kaidō)
  • Kan-nana
  • Kuramae bashi
  • Heiwa bashi
  • Shibamata Kaidō
  • Okudo Kaidō
  • Tokyo Route 307 Oji-Kanamachi-Edogawa line (Oji-ekimae to Minami-shinozaki)

Città gemellate[modifica | modifica wikitesto]

Opere ambientate nel quartiere Katsushika[modifica | modifica wikitesto]

Qui si trova anche una statua del personaggio principale di Capitan Tsubasa, Tsubasa Ozora, poiché la città immaginaria di Nankatsu è stata ispirata proprio da Katsushika.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (JA) 葛飾区議会議員選挙・葛飾区長選挙, su city.katsushika.lg.jp.
  2. ^ (EN) Population by District, su toukei.metro.tokyo.lg.jp, Tokyo Statistical Yearbook. URL consultato il 15 luglio 2022.
  3. ^ Popolazione stimata, 1 settembre 2023[2]
  4. ^ (JA) Katsushika-ku: 葛飾の歴史/葛飾区の誕生, su city.katsushika.lg.jp. URL consultato il 22 giugno 2019.
  5. ^ 東京拘置所, su moj.go.jp. URL consultato il 19 novembre 2022.
  6. ^ Corporate Information, su takaratomy.co.jp, Takara Tomy, 30 marzo 2010. URL consultato il 24 ottobre 2023 (archiviato dall'url originale il 30 marzo 2010).
  7. ^ ウィーン市フロリズドルフ区について, su city.katsushika.lg.jp, 葛飾区. URL consultato il 2 gennaio 2017.
  8. ^ 北京市豊台区について, su city.katsushika.lg.jp, 葛飾区. URL consultato il 2 gennaio 2017.
  9. ^ ソウル特別市麻浦区について, su city.katsushika.lg.jp, 葛飾区. URL consultato il 2 gennaio 2017.
  10. ^ マレーシア・ペナン州について, su city.katsushika.lg.jp, 葛飾区. URL consultato il 2 gennaio 2017.
  11. ^ Sebbene esista il parco Kameari, non c'è una cabina di polizia di fronte al parco. La stazione di polizia più vicina è la stazione di polizia dell'uscita nord della stazione di Kameari.
  12. ^ Follow in the footsteps of Japans beloved Tora-san, su BBC Travel. URL consultato il 19 ottobre 2018.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN133705086 · LCCN (ENn81128082 · J9U (ENHE987007562033905171 · NDL (ENJA00306174 · WorldCat Identities (ENviaf-256908481
  Portale Giappone: accedi alle voci di Wikipedia che parlano del Giappone