Kate Rusby

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Kate Rusby
Kate Rusby live.jpg
NazionalitàRegno Unito Regno Unito
GenereFolk
Periodo di attività musicale1995 – in attività
EtichettaPure Records
Album pubblicati12
Studio10
Sito ufficiale

Kate Anna Rusby (Barnsley, 4 dicembre 1973) è una cantautrice britannica di musica folk.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nata e cresciuta a Barnsley (Inghilterra), inizia a cantare nel gruppo The Poozies tutto al femminile. Nel 1995 collabora con Kathryn Robert per un album in duo. Nel marzo '97 pubblica il suo primo album da solista. Nel maggio 1999 è la volta di Sleepless, che riceve la candidatura al Premio Mercury. Nel giugno 2001 pubblica Little Lights, prodotto da John McCusker. Nel 2003 partecipa alla colonna sonora del film Heartlands, diretto da Damien O'Donnell e scritto da Paul Fraser. Duetta nel 2006 con Ronan Keating nel brano All Over Again, inserito nell'album Bring You Home. Inoltre ha collaborato con Roddy Woomble (Idlewild). Nel 2007 ha pubblicato Awkward Annie, suo settimo album, il primo prodotto dall'artista stessa. Il 2008 vede la pubblicazione di Sweet Bells, album di reinterpretazioni natalizie. Nel 2010 pubblica Make the Light, una raccolta di canzoni da lei scritte. Nel 2011 esce il secondo album-raccolta natalizio.

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Album studio
  • 1998 - Hourglass
  • 1999 - Sleepless
  • 2001 - Little Lights
  • 2002 - 10
  • 2004 - Underneath the Stars
  • 2005 - The Girl Who Couldn't Fly
  • 2007 - Awkward Annie
  • 2008 - Sweet Bells (album natalizio)
  • 2010 - Make the Light
  • 2011 - While Mortals Sleep (album natalizio)
  • 2012 - 20
  • 2014 - Ghost
  • 2015 - The Frost Is All Over (album natalizio)
Album collaborativi
  • 1993 - Intuition (con Kathleen Deighton, Rosalie Deighton, Julie Matthews, Kathryn Robers e Pat Shaw)
  • 1995 - Kate Rusby & Kathryn Roberts (con Kathryn Roberts)
  • 1999 - Infinite Blue (con The Poozies)
  • 2004 - Heartlands (con John McCusker)

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN16896267 · ISNI (EN0000 0001 3123 1432 · LCCN (ENno2002077524 · WorldCat Identities (ENno2002-077524