Kate Nash

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Kate Marie Nash
Performance di Kate Nash nel giugno 2007
Performance di Kate Nash nel giugno 2007
Nazionalità Inghilterra Inghilterra
Genere Indie pop
Indie rock
Periodo di attività 2006 – in attività
Strumento voce, chitarra, piano
Etichetta Moshi Moshi Records
Fiction Records
Album pubblicati 2
Studio 2
Sito web

Kate Marie Nash (Londra, 6 luglio 1987) è una musicista inglese.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Cresciuta a North Harrow, Nash viene a contatto con la musica in tenera età, imparando a suonare il piano. Studia presso la St. John Fisher RC, spostandosi successivamente presso la St. Joan of Arc School in Rickmansworth. Il suo primo amore è la recitazione e prova un primo approccio in questo mondo presentandosi a un'audizione a Bristol presso la Old Vic Theatre School ma viene rifiutata.

Qualche giorno dopo l'audizione cade dalle scale e si rompe un piede. Durante il ricovero Kate, non potendo muoversi, trova conforto nello scrivere canzoni. Decide di scrivere nuove canzoni, di finire quelle vecchie e di presentarsi su un palco presso un bar locale, decidendo così di intraprendere la carriera di cantante.

Dopo pochi piccoli concerti, Nash decide di mettere la sua musica in rete, sul famoso portale MySpace. In breve tempo raccoglie un largo consenso dalla comunità di utenti, trovando così un manager disposto a seguirla e nella ricerca di un produttore per la sua musica.

Moshi Moshi Records[modifica | modifica sorgente]

Il debutto di Nash è un doppio A-side pubblicato da un'etichetta indipendente, la Moshi Moshi, nel febbraio 2007. La tiratura è di sole 1000 copie e solo su vinile. "Caroline's a Victim", è una canzone dalle sonorità sintetiche dedicata ad una sua amica, Caroline. Viene anche realizzato un videoclip per il pezzo, che ha riceve una buona visibilità su MTV2.

Fiction Records[modifica | modifica sorgente]

Nel marzo 2007, Nash firma con la Fiction Records, un'etichetta che ha nelle sue fila artisti del calibro di Snow Patrol, The Maccabees, Yeah Yeah Yeahs, Alberta Cross Delays.

Il secondo singolo di Kate, il primo sotto la Fiction Records, "Foundations", viene pubblicato il 25 giugno 2007 e raggiunge il numero 2 della Classifica Ufficiale Inglese, nonostante quasi l'intero panorama radiofonico inizialmente snobbi il singolo; solo Radio 1 e Radio 2 della BBC aggiungono il singolo nelle loro playlist al momento della pubblicazione.

Successo e lancio internazionale[modifica | modifica sorgente]

Colta dal rapido e (quasi) inaspettato successo di Foundations, la Fiction annuncia la pubblicazione del primo album di Kate Nash il 6 agosto 2007, dal titolo Made of Bricks. Nel settembre 2007, oltre all'uscita di Mouthwash come secondo singolo in Inghilterra, viene pubblicato negli Stati Uniti un Ep contenente Foundations ed altre tracce. L'uscita di Foundations negli Stati Uniti coincide con l'arrivo della musica di Nash in Europa; iniziano la diffusione radiofonica e televisiva di Foundations.

Nel dicembre 2007 in Inghilterra esce Pumpkin Soup, il terzo singolo estratto da Made of Bricks; questo singolo corrisponde al secondo singolo europeo per la Nash, in questo caso la diffusione radiofonica del brano riscuote più successo rispetto al primo estratto. Prima della fine dell'anno viene utilizzato il brano Merry Happy come colonna sonora di un episodio di Grey's Anatomy, ed entra nella classifica dei downolad digitali.

Merry Happy nell'autunno 2008 viene usata come colonna sonora e come jingle della serie tv italiana Amiche Mie.

Brit Awards & NME Shock Awards[modifica | modifica sorgente]

Il febbraio 2008 è, per Kate Nash, il mese delle conferme; nel giro di due settimane riesce infatti a conquistare due premi molto ambiti nell'ambito musicale venendo proclamata, nel giro di due settimane, miglior artista femminile ai Brit Awards e miglior artista solista agli NME Shock Awards.

My Best Friend Is You (Secondo Album)[modifica | modifica sorgente]

È confermata per il 19 aprile 2010 l'uscita del suo secondo disco d'inediti. Il titolo del disco è My Best Friend Is You e sarà trainato dal singolo Do Wah-Doo. [1]

Libro[modifica | modifica sorgente]

Kate Nash ha annunciato in un'intervista a NME che sta lavorando alla stesura di un libro, una raccolta di piccole storie, che sarà forse pubblicato sotto pseudonimo.

Discografia[modifica | modifica sorgente]

Album[modifica | modifica sorgente]

Singoli[modifica | modifica sorgente]

Demo[modifica | modifica sorgente]

Ecco qui di seguito elencate alcune tracce reperibili nella rete e non presenti né sull'album, né sui singoli.

  • Caroline's a Victim
  • Home Is Where the Heart Is/Dirt
  • Like Maybe
  • Stitching Leggings
  • A is for Asthma
  • The Biscuit Factory

Inedite[modifica | modifica sorgente]

  • Like Maybe (versione studio)
  • Right Before My Eyes (live)
  • So Much Older (versione studio)
  • This House (live)
  • Paris (scritta per il secondo disco, cantata live)
  • Doo Wah Doo (scritta per il secondo disco, cantata live)

Cover[modifica | modifica sorgente]

Qui elencato un elenco di canzoni di altri artisti interpretate da Nash nei suoi live:

Collaborazioni[modifica | modifica sorgente]

Elenco delle collaborazioni (pubblicate o no) a cui Nash ha preso parte:

Videografia[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 10169483 LCCN: no2008023359

Rock Portale Rock: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Rock