Karolína Muchová

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Karolína Muchová
Muchova RG19 (14) (48199152057).jpg
Karolína Muchová nel 2019
Nazionalità Rep. Ceca Rep. Ceca
Tennis Tennis pictogram.svg
Carriera
Singolare1
Vittorie/sconfitte 204 - 95 (68,23%)
Titoli vinti 1 WTA, 2 ITF
Miglior ranking 21ª (28 ottobre 2019)
Ranking attuale 21ª (28 ottobre 2019)
Risultati nei tornei del Grande Slam
Australia Australian Open 2T (2020)
Francia Roland Garros 2T (2019)
Regno Unito Wimbledon QF (2019)
Stati Uniti US Open 3T (2018, 2019)
Doppio1
Vittorie/sconfitte 29 - 23 (55,77%)
Titoli vinti 0 WTA, 1 ITF
Miglior ranking 423ª (14 ottobre 2019)
Ranking attuale 423ª (14 ottobre 2019)
Risultati nei tornei del Grande Slam
Australia Australian Open 1T (2020)
Francia Roland Garros 1T (2019)
Regno Unito Wimbledon
Stati Uniti US Open 2T (2019)
1 Dati relativi al circuito maggiore professionistico.
Statistiche aggiornate al 28 ottobre 2019

Karolína Muchová (Olomouc, 21 agosto 1996) è una tennista ceca.

Nel corso della sua giovane carriera si è aggiudicata un titolo WTA, il Korea Open 2019. Per quanto riguarda le prove del Grande Slam, vanta un quarto di finale a Wimbledon 2019. Il suo miglior piazzamento in classifica è la 21ª posizione, raggiunta a fine ottobre dello stesso anno.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

2017-2018[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2017 approda nel main draw per la prima volta in carriera (Korea Open 2017).

Karolína Muchová nel 2018

Nel 2018 partecipa alle qualificazioni del torneo di Stoccarda, dove viene sconfitta in tre sets al primo turno dalla connazionale Markéta Vondroušová. Non fa meglio nemmeno all'Open di Francia, in quanto cede a Rebecca Šramková. A Wimbledon, invece, supera per 6-3 6-4 Ivana Jorović, per poi uscire al secondo turno di qualificazioni per mano della finalista del 2014, Eugenie Bouchard.

Riesce a qualificarsi per la prima volta per il main draw agli US Open. Qui, dopo aver eliminato nelle qualificazioni: Vitalija D'jačenko per 6-1 6-7 6-1, Jasmine Paolini per 7-5 6-2 e Françoise Abanda per 6-4 6-2; si impone su Dajana Jastrems'ka per 6-4 6-2 e la ex numero uno del mondo e due volte campionessa Slam Garbiñe Muguruza, per 3-6 6-4 6-4. In seguito, viene sconfitta da Ashleigh Barty in due sets.

Successivamente, prende parte alle qualificazioni per il torneo di Lussemburgo vincendo il primo match contro Heather Watson, prima di ritirarsi contro Jana Fett senza scendere in campo.

2019: primo titolo WTA, quarti di finale a Wimbledon, prima semifinale Premier, a ridosso della Top 20[modifica | modifica wikitesto]

Inizia l'anno con le qualificazioni al torneo di Brisbane, dove, dopo aver eliminato Lizette Cabrera per 6-2 6-2 e aver usufruito del ritiro di Dajana Jastrems'ka sul punteggio di 6-2 5-1 per la Muchova, viene eliminata in rimonta all'esordio da Anastasija Potapova (6-1 6-7 0-6). Supera le qualificazioni per gli Australian Open avendo la meglio su Arina Rodionova, Ludmilla Samsonova e Jamie Loeb. Tuttavia, viene sconfitta dalla connazionale e Top 10 Karolína Plíšková per 3-6 2-6. Sorprende in Qatar dove approda al main draw ed elimina Samantha Stosur per 6-4 6-2 e Hsieh Su-wei per 6-2 6-4, per poi cedere ad Elina Svitolina. Qualificatasi per il Premier Mandatory di Miami, si impone su Nao Hibino con un doppio 6-3, ma viene fermata in rimonta dalla numero otto del ranking, Angelique Kerber, per 6-3 3-6 3-6. A Monterrey elimina con qualche difficoltà Xu Shilin, con il punteggio di 6-4 5-7 6-3, prima di perdere nuovamente contro la Kerber.

Karolina Muchová accede ai suoi primi quarti di finale Slam a Wimbledon 2019

Raggiunge la prima finale WTA in carriera a Praga, venendo sconfitta solamente da Jil Teichmann, che ha la meglio per 7-65 3-6 6-4. Nella corso del torneo, estromette in ordine: Iga Świątek per 4-6 6-1 6-4, Jennifer Brady per 6-4 3-6 7-62, Natal'ja Vichljanceva per 6-3 6-4 e Bernarda Pera per 6-2 7-5.

Si presenta a Parigi, dove elimina in rimonta Anett Kontaveit, numero diciassette del mondo. Nonostante ciò, viene rimontata a sua volta da Irina-Camelia Begu. Gioca in Olanda nell's-Hertogenbosch Open, uscendo di scena all'esordio per mano di Alison Riske (7-64 3-6 2-6). Dà spettacolo a Wimbledon dove si spinge sorprendentemente fino ai quarti di finale. Nel corso dello Slam elimina senza grossi problemi: Aleksandra Krunić per 7-5 6-2, Madison Brengle per 6-3 6-4 ed Anett Kontaveit per 7-67 6-3. Negli ottavi di finale è opposta alla connazionale Karolína Plíšková, numero tre del ranking. Il match è piuttosto equilibrato e la ex numero uno del mondo si aggiudica il primo set per 6-4, ma la Muchová la schianta con un 7-5 nel secondo parziale, per poi aggiudicarsi per 13-11 dopo 1h50 il set decisivo.[1] Successivamente, si scontra con Elina Svitolina, numero otto della classifica, la quale ha la meglio sulla ceca per 7-5 6-4.

In preparazione allo US Open, prende parte al Bronx Open a New York. Qui, in seguito alle decise vittorie su Viktória Kužmová (7-5 6-2) e Kristie Ahn (6-3 6-1), cede in rimonta a Magda Linette, che riesce ad avere la meglio per 64-7 6-4 7-63. Disputa l'ultimo Slam della stagione eguagliando il terzo turno raggiunto l'anno precedente, dove viene sconfitta in due sets dalla futura finalista, Serena Williams.

Inaugura lo swing asiatico con la vittoria del suo primo titolo in carriera. Nel torneo di Seoul si impone con qualche difficoltà su Alison Van Uytvanck (6-4 3-6 6-2), per poi sbarazzarsi di Tímea Babos (6-2 6-3) e di Priscilla Hon (6-3 6-3); in semifinale ha la meglio su Wang Yafan per 7-65 6-4, mentre nell'ultimo atto non lascia scampo alla Linette, vendicandosi a distanza di un mese con un doppio 6-1. Per quanto riguarda la classifica, entra per la prima volta tra le migliori quaranta giocatrici del mondo, precisamente al 37esimo posto del ranking WTA.[2] In seguito, annulla la sua partecipazione a Wuhan presentandosi a Pechino, dove verrà eliminata all'esordio da Madison Keys, n° 11 del seeding.

Disputa la semifinale nel torneo di Mosca, la prima di categoria Premier, grazie alle vittorie su: Svetlana Kuznecova per 6-2 6-3; Donna Vekić, numero quattro del seeding, per 6-4 6-2 ed Ekaterina Aleksandrova per 6-3 6-4. Tuttavia, è costretta a cedere alla vincitrice russa del 2014, Anastasija Pavljučenkova, che si sbarazza della ventitreenne con il punteggio 6-4 66-7 6-1.[3] A fine torneo, supera le 200 vittorie e sale alla 26ª posizione del ranking, entrando per la prima volta nella top 30. Ciò le permette di essere l'ultima tennista a qualificarsi (due giorni prima dell'inizio) per il torneo secondario alle Finals, l'Elite Trophy, grazie anche ai numerosi forfaits delle giocatrici che la precedono in classifica. Inserita nel gruppo "Camelia" con le americane Alison Riske[4] e Sofia Kenin[5], si aggiudica a fatica entrambi i matches in tre sets, accedendo alla semifinale opposta ad Aryna Sabalenka e spingendosi fino al 21º posto in graduatoria, a 341 punti dalla Top 20. Tuttavia, la Sabalenka avrà la meglio con il punteggio 7-5 7-64, annullando anche un set point nel secondo parziale a Muchová.

Statistiche WTA[modifica | modifica wikitesto]

Singolare[modifica | modifica wikitesto]

Vittorie (1)[modifica | modifica wikitesto]

Legenda
Grande Slam (0)
Ori Olimpici (0)
WTA Finals (0)
WTA Elite Trophy (0)
Premier Mandatory (0)
Premier 5 (0)
Premier (0)
International (1)
WTA 125s (0)
N. Data Torneo Superficie Avversaria in finale Punteggio
1. 22 settembre 2019 Corea del Sud Korea Open, Seul Cemento Polonia Magda Linette 6-1, 6-1

Sconfitte (1)[modifica | modifica wikitesto]

Legenda
Grande Slam (0)
Argenti Olimpici (0)
WTA Finals (0)
WTA Elite Trophy (0)
Premier Mandatory (0)
Premier 5 (0)
Premier (0)
International (1)
WTA 125s (0)
N. Data Torneo Superficie Avversaria in finale Punteggio
1. 4 maggio 2019 Rep. Ceca J&T Banka Prague Open, Praga Terra rossa Svizzera Jil Teichmann 6(5)-7, 6-3, 4-6

Statistiche ITF[modifica | modifica wikitesto]

Singolare[modifica | modifica wikitesto]

Vittorie (2)[modifica | modifica wikitesto]

Torneo $100.000 (0)
Torneo $80.000 (0)
Torneo $75.000 (0)
Torneo $60.000 (0)
Torneo $50.000 (0)
Torneo $25.000 (0)
Torneo $15.000 (0)
Torneo $10.000 (2)
N. Data Torneo Superficie Avversaria in finale Punteggio
1. 3 agosto 2014 Slovacchia ITF Women's Circuit Michalovce, Michalovce Terra rossa Slovacchia Jana Jablonovská 6–3, 6–1
2. 27 marzo 2016 Egitto Jolie Ville Golf Women's, Sharm el-Sheikh Cemento Russia Anastasija Komardina 6-0, 6–2

Sconfitte (8)[modifica | modifica wikitesto]

Torneo $100.000 (0)
Torneo $80.000 (2)
Torneo $75.000 (0)
Torneo $60.000 (1)
Torneo $50.000 (1)
Torneo $25.000 (2)
Torneo $15.000 (0)
Torneo $10.000 (2)
N. Data Torneo Superficie Avversaria in finale Punteggio
1. 14 febbraio 2016 Slovacchia ITF Women's Circuit Trnava, Trnava Cemento (i) Russia Ekaterina Aleksandrova 1-6, 3-6
2. 13 marzo 2016 Egitto Jolie Ville Golf Women's, Sharm el-Sheikh Cemento Russia Anna Morgina 6-1, 0-6, 3-6
3. 31 maggio 2016 Ungheria Hódmezővásárhely Open, Hódmezővásárhely Terra rossa Slovenia Tamara Zidanšek 6-4, 2-6, 4-6
4. 12 giugno 2016 Germania Bredeney Ladies Open, Essen Terra rossa Spagna Sara Sorribes Tormo 6(5)-7, 4-6
5. 30 luglio 2017 Rep. Ceca Advantage Cars Prague Open, Praga Terra rossa Rep. Ceca Markéta Vondroušová 5-7, 1-6
6. 25 febbraio 2018 Germania Altenkirchen Ladies Open, Altenkirchen Sintetico (i) Regno Unito Harriet Dart 6(5)-7, 2-6
7. 31 marzo 2018 Francia Open de Seine-et-Marne, Croissy-Beaubourg Cemento (i) Russia Anna Blinkova w/o
8. 22 luglio 2018 Rep. Ceca ITS Cup, Olomouc Terra rossa Francia Fiona Ferro 4-6, 4-6

Doppio[modifica | modifica wikitesto]

Vittorie (1)[modifica | modifica wikitesto]

Torneo $100.000 (0)
Torneo $80.000 (0)
Torneo $75.000 (0)
Torneo $60.000 (0)
Torneo $50.000 (0)
Torneo $25.000 (0)
Torneo $15.000 (0)
Torneo $10.000 (1)
No. Data Torneo Superficie Partner Rivali in finale Risultato
1. 21 settembre 2014 Rep. Ceca ITF Women's Circuit Hluboká nad Vltavou, Hluboká nad Vltavou Terra rossa Slovacchia Jana Jablonovská Rep. Ceca Veronika Kolářová
Rep. Ceca Petra Krejsová
7-6(2), 7-5

Sconfitte (2)[modifica | modifica wikitesto]

Torneo $100.000 (0)
Torneo $80.000 (0)
Torneo $75.000 (0)
Torneo $60.000 (0)
Torneo $50.000 (0)
Torneo $25.000 (1)
Torneo $15.000 (1)
Torneo $10.000 (0)
No. Data Torneo Superficie Partner Rivali in finale Risultato
1. 22 novembre 2014 Polonia Hart Open, Zawada Sintetico (i) Rep. Ceca Gabriela Chmelinová Ucraina Anhelina Kalinina
Ucraina Anna Škudun
0-6, 6(3)-7
2. 12 marzo 2017 Turchia GD Tennis Academy, Adalia Terra rossa Rep. Ceca Barbora Miklová Russia Anastasija Frolova
Russia Alena Tarasova
5-7, 1-6

Risultati in progressione[modifica | modifica wikitesto]

Legenda
 V   F  SF QF #T RR Q#  A  Z# PO  O   F-A  SF-B ND

(V) Torneo vinto; raggiunto (F) finale, (SF) semifinale, (QF) quarti di finale, (#T) turni 4, 3, 2, 1; (RR) round - robin; (Q#) Turno di qualificazione; (A) assente dal torneo; (Z#) Zona gruppo Coppa Davis/Fed Cup (con indicazione numero); (PO) play-off Coppa Davis o Fed Cup; vinto un (O) oro, (F-A) argento o (SF-B) bronzo ai Giochi Olimpici; (ND) torneo non disputato.

Singolare[modifica | modifica wikitesto]

Aggiornato a fine WTA Elite Trophy 2019

Torneo 2016 2017 2018 2019 2020 Titoli V-S
Tornei del Grande Slam
Australia Australian Open A A A 1T 2T 0 / 2 1–2
Francia Open di Francia A A Q1 2T 0 / 1 1–1
Regno Unito Wimbledon A A Q2 QF 0 / 1 4–1
Stati Uniti US Open Q1 A 3T 3T 0 / 2 4–2
Giochi olimpici
Giochi olimpici A Non disputati 0 / 0 0–0
Tornei di fine anno
WTA-logo.png WTA Finals Non qualificata 0 / 0 0–0
WTA-logo.png WTA Elite Trophy Non qualificata SF 0 / 1 2–1
WTA Premier Mandatory

Stati Uniti Indian Wells

A A A A 0 / 0 0–0
Stati Uniti Miami A A A 2T 0 / 1 1–1
Spagna Madrid A A A A 0 / 0 0–0
Cina Pechino A A A 1T 0 / 1 0–1
WTA Premier 5
Qatar Doha / Emirati Arabi Uniti Dubai[1] A A A A 0 / 0 0–0
Italia Roma A A A A 0 / 0 0–0
Canada Montréal / Toronto A A A A 0 / 0 0–0
Stati Uniti Cincinnati A A A A 0 / 0 0–0
Cina Wuhan A A A A 0 / 0 0–0
Carriera
Tornei giocati 0 1 1 15 3 20
Titoli 0 0 0 1 0 1
Finali 0 0 0 2 0 2
Totale V–S 0–0 0–1 2–1 38–14 1–3 41–19
Vittorie %  –  0% 67% 73% 25% 68%
Ranking a fine anno 208 272 145 21 $1.524.731

Note

Vittorie contro giocatrici Top 10[modifica | modifica wikitesto]

Stagione 2016-2018 2019 Totale
Vittorie 0 1 1
# Giocatrice Ranking Evento Superficie Turno Punteggio
2019
1. Rep. Ceca Karolína Plíšková 3 Regno Unito Wimbledon, Londra Erba 4T 4-6, 7-5, 13-11

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]