Karl Konrad von Beroldingen

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Karl Konrad von Beroldingen (Lugano, 1624Lugano, 1706) è stato un diplomatico svizzero[1].

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Figlio di Sebastian, signore di Sonnenberg, colonnello mercenario al servizio del re di Spagna, che fu a Lugano capitano generale e cancelliere, e di Emma von Roll zu Emmenholz. Come il padre fu colonnello e imprenditore militare al servizio della Spagna. Nel baliaggio luganese fu dal 1638 al 1673 cancelliere e capitano generale.

Nel 1669 gli venne affidato il feudo di Magliaso unico di tutta la svizzera italiana. Rappresentò in varie diete gli interessi dell'ambasciata spagnola presso i confederati. L'imperatore Leopoldo lo elevò al rango di barone nel 1691.

Fu eletto cavaliere dell'ordine di Alcantara. A Lugano edificò due importanti palazzi: il palazzo Beroldingen (demolito per edificare la Villa Ciani) nell'attuale Parco Ciani e la Villa Favorita a Castagnola in riva al lago.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Johann Rudolf Rahn, I monumenti artistici del medio evo nel Cantone Ticino, Tipo-Litografia di C. Salvioni, Bellinzona 1894, 195.
Controllo di autoritàVIAF (EN316496348 · GND (DE1072471930 · CERL cnp02016300