Karin Kneissl

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Karin Kneissl
2018 Karin Kneissl Paul Richard Gallagher (16. Jänner 2018) (24876263787) (cropped).jpg

Ministro federale degli affari esteri
Durata mandato 18 dicembre 2017 –
3 giugno 2019
Presidente Alexander Van der Bellen
Capo del governo Sebastian Kurz
Predecessore Sebastian Kurz
Successore Alexander Schallenberg

Dati generali
Partito politico Indipendente
Titolo di studio Doctor of Laws
Università Università di Vienna, Università Ebraica di Gerusalemme, Università di Georgetown e Università di Giordania

Karin Kneissl (Vienna, 18 gennaio 1965) è una politica austriaca, ministro degli esteri dell'Austria dal 2017 al 2019.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nata a Vienna e cresciuta ad Amman, in Giordania dove il padre lavorava come pilota, è laureata in legge e lingue orientali all'Università di Vienna.

È stata indicata dal partito populista anti-immigrazione FPÖ per il posto di Ministro degli esteri nel Governo di Sebastian Kurz pur non facendo parte del partito. È la terza donna a ricoprire la carica.[1] La sua nomina è stata anche collegata alle riserve espresse dal Presidente Alexander Van der Bellen su altri candidati proposti dal FPÖ.[2]

Il 18 agosto 2018 ha sposato l'imprenditore Wolfgang Meilinger. Al suo matrimonio ha invitato il presidente russo Vladimir Putin, che ha partecipato.[3] La decisione ha suscitato polemiche in Austria, in considerazione delle sanzioni internazionali inflitte alla Russia a causa dell'occupazione militare del territorio ucraino.[4] Anche diversi parlamentari ucraini hanno protestato.[5]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (DE) STANDARD Verlagsgesellschaft m.b.H., FPÖ-Ministerliste ist fix: Kickl wird Innenminister, in derStandard.at. URL consultato il 15 dicembre 2017.
  2. ^ Karin Kneissl : Nahost-Experten mit Hang zur Kontroverse wird Außenministerin, su kleinezeitung.at.
  3. ^ Cosa ci faceva Putin al matrimonio di una ministra dell'Austria?, in Il Post, 19 agosto 2018. URL consultato il 25 agosto 2018.
  4. ^ Polemiche in Austria: la ministra si sposa e invita Putin, in euronews, 18 agosto 2018. URL consultato il 25 agosto 2018.
  5. ^ Austria, Putin al matrimonio della ministra di ultradestra Karin Kneissl. Polemiche da Kiev: "Non siete neutrali - Il Fatto Quotidiano, in Il Fatto Quotidiano, 20 agosto 2018. URL consultato il 25 agosto 2018.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN938235 · ISNI (EN0000 0000 3709 219X · LCCN (ENn2003039314 · GND (DE12413100X · WorldCat Identities (ENn2003-039314