Karel Koželuh

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Karel Koželuh
KarelKozeluh.jpg
Nazionalità Cecoslovacchia Cecoslovacchia
Altezza 173 cm
Peso 66 kg
Tennis Tennis pictogram.svg
Ritirato 1945
Hall of fame  (2006)
Carriera
1 Dati relativi al circuito maggiore professionistico.
Calcio Football pictogram.svg
Carriera
Squadre di club1
1914-1916Sparta Praga? (?)
1916-1920DFC Prag? (?)
1920-1923Teplitzer? (?)
1923Sparta Praga? (?)
1924-1926Wiener AC23 (9)
Nazionale
1917-1918 Austria Austria 4 (1)
1923 Cecoslovacchia Cecoslovacchia 2 (1)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Karel Koželuh (Praga, 7 marzo 1895Praga, 27 aprile 1950) è stato un tennista, calciatore e hockeista su ghiaccio cecoslovacco.

Suddito dell'Impero austro-ungarico, Koželuh fu uno sportivo completo, capace di emergere in molti sport. Dopo un inizio nel rugby, si distinse nel calcio, giocando tra le file dello Sparta Praga ed arrivando a vestire prima, nel 1917, la maglia della nazionale austriaca, successivamente di quella cecoslovacca, nel 1923. Sempre per la Cecoslovacchia, giocò nella nazionale di hockey su ghiaccio, segnando la rete decisiva nella finale dei Campionati europei del 1925.

Morì in un incidente d'auto nel 1950 all'età di 55 anni.

Tennis[modifica | modifica wikitesto]

Koželuh imparò il tennis a 16 anni e si diede ben presto all'insegnamento. Questo gli impedì di giocare i Grande Slam e lo costrinse a giocare nei circuiti professionistici, dove si distinse vincendo il World Pro nel 1925 e 6 volte consecutive la Bristol Cup (dal 1926 al 1932 - non venne disputata l'edizione del 1927), il più importante trofeo tennistico al mondo negli anni venti. Firmò per entrare nel Tour principale nel 1928 e fu in grado di vincere quattro tornei professionistici dello Slam: i French Pro Championship nel 1930 e lo U.S. Pro Tennis Championships nelle edizioni del 1929 (su Vinny Richards) , 1932 (su Hans Nüsslein) e 1937 (su Bruce Barnes). Quest'ultima vittoria venne ottenuta nella prima edizione aperta anche ai dilettanti, e pertanto da ritenere come il primo US "Open" della storia. Nel torneo americano fu anche 4 volte finalista, mentre nel 1945, già cinquantenne, raggiunse i quarti.
È stato inserito nella International Tennis Hall of Fame nel 2006.

Calcio[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN83787466 · ISNI (EN0000 0001 0815 2752 · GND (DE143144960 · WorldCat Identities (EN83787466