Kapellbrücke

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Kapellbrücke
Kapellbrücke with flowers.jpg
Il ponte Kapellbrücke adornato con dei fiori
Localizzazione
Stato Svizzera Svizzera
Città Lucerna
Attraversa Reuss
Coordinate 47°03′05.88″N 8°18′27.12″E / 47.051633°N 8.307533°E47.051633; 8.307533Coordinate: 47°03′05.88″N 8°18′27.12″E / 47.051633°N 8.307533°E47.051633; 8.307533
Dati tecnici
Tipo [[]]
Materiale legno
Lunghezza 170 m
Altezza 4,38 m
Carreggiate 1
Corsie 1
Realizzazione
Costruzione 1300-1333
Mappa di localizzazione

Il Kapellbrücke (in tedesco "ponte della cappella") è un ponte pedonale coperto in legno di Lucerna, in Svizzera, costruito tra il 1300 e il 1333.[1]

È lungo 170 m ed è considerato il ponte coperto in legno più antico d'Europa. Attraversa il fiume Reuss, poco dopo che esso effluisce dal lago dei Quattro Cantoni, permettendo così di collegare le due parti della città.[2]

Il nome del ponte è dovuto alla vicina Cappella di St. Peter. Al suo interno si trovano 110 pannelli in legno dipinti nel XVII secolo che riprendevano la storia e gli avvenimenti principali della città.[3] Circa a metà del ponte sorge una torre a forma ottagonale, la Wasserturm (Torre dell'acqua), uno dei simboli di questa città svizzera, la quale aveva una funzione difensiva.[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ en.structurae.de
  2. ^ a b Informazioni tratte dal sito internet www.swissworld.org
  3. ^ www.corriere.it

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Stadt Luzern (Hrsg.): Kapellbrücke und Wasserturm: der Wiederaufbau eines Wahrzeichens im Spiegel der Restaurierung und Forschung. Lucerna, cop. 1998.
  • Heinz Horat: Die Bilder der Lebenden und der Toten auf der Spreuerbrücke in Luzern, in: Die Spreuerbrücke in Luzern, Ein barocker Totentanz von europäischer Bedeutung, Lucerna 1996, pag. 79-280.
  • Fernández Troyano, Leonardo Tierra sobre el agua, Colegio de Ingenieros de Caminos, Canales y Puertos, Madrid, pp. 166-167, 1999. ISBN 84-380-0148-3.
  • Graf, Bernhard Bridges that Changed the World, Prestel, Monaco, p. 34-35, 2002. ISBN 3-7913-2701-1.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN245387084 · LCCN: (ENsh2011004315 · GND: (DE4366109-9