Kantai Collection

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Kantai Collection
Titolo originale 艦隊これくしょん
Sviluppo Kadokawa Games
Pubblicazione DMM.com
Data di pubblicazione 23 aprile 2013
Genere Online card battle
Piattaforma Browser
Kantai Collection
anime
Logo dell'anime
Logo dell'anime
Titolo orig. 艦隊これくしょん
(Kantai Korekushon)
Regia Keizō Kusakawa
Sceneggiatura Jukki Hanada
Studio Diomedéa
Musiche Natsumi Kameoka
Reti Tokyo MX, KBS, SUN, KNB, RCC, TVQ, CTC, tvk, TVS, TVA, KHB, BSN, BS11, HBC, TSC, NBC, RKK, AKT
1ª TV 7 gennaio 2015 – in corso
Episodi 6 / 12 Completa al 50%.

Kantai Collection (艦隊これくしょん) o KanColle (艦これ) è un free-to-play online social card game sviluppato dalla Kadokawa Games. Protagoniste del gioco sono riproduzione antropomorfe delle navi da battaglia della Seconda Guerra Mondiale[1], e ci sono 2.000.000 di giocatori in Giappone[2]. Un adattamento anime prodotto da Diomedéa, basato sul gioco, è stato annunciato nel settembre del 2013[3] e ha iniziato la messa in onda il 7 gennaio 2015 sull'emittente televisivo Tokyo MX[4].

Gameplay[modifica | modifica wikitesto]

Il gameplay è incentrato sulla costruzione di squadroni formati da singoli personaggi rappresentati come schede forniti di diversi attributi, e poi l'invio di suddette squadre in missione. Come detto primo, ogni personaggio è una versione antropomorfa di note navi da guerra della Seconda Guerra Mondiale, la maggior parte delle quali rappresentata come ragazze. Queste vengono chiamate "Fleet Girls" (艦娘 kanmusu?). Questi personaggi presentano caratteristiche fisiche e personalità correlate alla nave della vita reale (ad esempio, navi di grande tonnellaggio a volte sono raffigurate col seno più grande, eccetto un paio di portaerei). Il giocatore assume il ruolo di Ammiraglio (提督 teitoku?) e organizza le sue flotte in battaglia per vincere. Il combattimento è in gran parte automatizzato e le azioni manuali del giocatore comprendono la microgestione come la costruzione e la riparazione. Il giocatore può organizzarsi fino a quattro flotte diverse.

Si progredisce nel gioco avanzando per le mappe, guadagnando punti esperienza tramite grinding, ottenendo nuove Fleet Girls, mentre si riparano quelle già in proprio possesso, e compiendo missione per ottenere risorse. Nuove attrezzature possono essere realizzate permettendo alle ragazze di equipaggiarsi di armi diverse a seconda della situazione. L'acquisto nuove Fleet Girls tramite punti mappa e riparazione (fortemente basato su un RNG). La randomizzazione è anche una componente chiave nel meccanismo di battaglia, nella progressione della mappa e nello sviluppo delle attrezzature. Costruzione, rifornimento e riparazione delle navi fa affidamento su quattro risorse del gioco: carburante, munizioni, acciaio e bauxite; tali forniture aumenteranno gradualmente col passare del tempo. Per aumentarle i giocatori possono scegliere di impegnarsi in spedizioni, sortite e missioni.

Le navi possono essere personalizzate con l'aggiunta di varie apparecchiature all'interno dei loro spazi vuoti, che aggiungono un attributo bonus e in alcuni casi fornire effetti speciali; tali attrezzature includono cannoni navali, cannoni antiaerei, siluri, antisiluranti, bombardieri in picchiata, aerei da combattimento, idrovolanti, aerei da ricognizione, radar, turbine a vapore, pezzi speciali d'artiglieria, cariche di profondità, sonar, taniche tamburo, sonar e rigonfiamenti anti-siluro. L'efficacia delle navi da combattimento dipende dai parametri attribuiti, ovvero punti ferita, corazza, evasione, capacità aeromobili, velocità, raggio d'attacco, potenza di fuoco, siluro, anti-aria, anti-sommergibile, line-of-sight e fortuna.

Le Kanmusu sono in grado di diventare più forti ogni volta guadagnano esperienza e salgono di livello dopo le battaglie, ed entro un certo livello possono essere modernizzate con i modelli più avanzati tecnologicamente. Una kanmusu può essere "alimentata" per altri kanmusu attraverso un processo noto come "modernizzazione" (近代化改修 kindaika Kaishu?), che concede di attribuire un bonus per una nave di cambio di perderne un altro. Le navi possono sentirsi affaticate dopo le sortite; queste diminuiscono di attributi. Al contrario, le navi spumanti se li ritrovano aumentati. Si può alleviare la propria fatica concedendo un po' di tempo di riposo oppure recuperando il morale della flotta per mezzo della nave alimentare giapponese Mamiya. Quando si danneggiano le loro icone le rappresentano graficamente come tali, con vestiti strappati e l'aspetto malconcio; se la durata di una nave scende a zero essa affonda e l'Ammiraglio perde un membro della sua flotta. Non è possibile recuperare una nave scesa a zero a meno che il giocatore non sia in possesso di un oggetto di ripristino d'emergenza per riportarla indietro.

Il gioco è free-to-play, ma bonus e premi possono essere ottenuti usando denaro e carte di credito, con espansioni sulle riparazioni, sul cantiere, materiali speciali eccetera. Per citare, esiste un bonus "carte di anello matrimoniale" che consente ai giocatori saliti al Lv. 99 di salire ulteriormente fino al Lv. 150 pagando 700 ¥ o eseguendo una missione speciale, "sposando" appunto la ragazza-nave che ne usufruisce. si può ripetere tale processo quanto si vuole e non ci sono limiti al numero di ragazze da "sposare".

I giocatori possono battersi tra loro oltre che con l'intelligenza artificiale. Il gioco è esclusivo del Giappone. La notorietà del gioco fu tale che dall'agosto del 2013 in poi le nuove registrazioni dei giocatori vengono sorteggiate attraverso una lotteria periodica, in quanto i server si sovraccaricarono per il numero eccessivo di iscritti.

Tipi di nave[modifica | modifica wikitesto]

  • Navi da battaglia (戦艦?): Potenti e corazzate, ma richiedono molte risorse. Una corazzata su entrambi i lati garantisce un secondo attacco svolta per il giocatore contro le flotte nemiche.
  • Portaerei (正規空母?): Consentono di effettuare attacchi aerei preventivi prima delle battaglie. Hanno lunghi tempi di riparazione, sono costose da mantenere e richiedono bauxite. Non possono attaccare di notte.
  • Portaerei leggere (軽空母?): Consumano meno carburante delle portaerei standard e sono in grado di danneggiare i sottomarini, ma possiedono una corazza più leggera. Come le portaerei standard, non possono attaccare di notte.
  • Portaerei corazzate (装甲空母?): Capaci di operazioni di combattimento, anche con danni medi alla corazzatura.
  • Navi appoggio idrovolanti (水上機母艦?): Possiedono un'alta rilevazione delle statistiche di formazione nemica. In gran parte deboli. Possono essere equipaggiate con sottomarini e idrovolanti, e possono attaccare i sottomarini. È possibile ristrutturarle per convertirle in portaerei leggere.
  • Incrociatori pesanti (重巡洋艦?): In grado di infliggere danni significativi, ma consumano molto carburante. Hanno delle statistiche complessive decenti, ma non eccellono in alcuna area in particolare.
  • Incrociatori leggeri (軽巡洋艦?): Forti, di tipo anti-sommergibile, efficaci durante il combattimento notturno. Hanno una bassa resistenza e servono come supporto. Anche se un po' più forti dei cacciatorpediniere, la potenza di fuoco e la corazzatura sono ancora limitati. Si mantengono a buon mercato.
  • Cacciatorpedinieri (駆逐艦?): Buone per le battaglie notturne e la guerra anti-sommergibile, oltre ad essere poco costose da mantenere con consumi ridotti di carburante e costi di riparazione economici. Dispongono di un alto tasso di evasione, ma hanno anche limitata potenza di fuoco e corazzatura leggera.
  • Incrociatore siluro (重雷装巡洋艦?): Ristrutturate da alcuni incrociatori leggeri, sono in grado di distribuire sottomarini, consentendo un attacco con siluro preventivo.
  • Sottomarini (潜水艦?): Hanno bassa salute e provocano danni limitati coi siluri, ma usano spesso piccole quantità di risorse, e possono essere attaccati solo da determinati tipi di navi. Possiedono un alto tasso di evasione, ma sono deboli contro navi equipaggiate con cariche di profondità e sonar. Capaci di attaccare preventivamente.
  • Sommergibili portaerei (潜水空母?): In grado di trasportare idrovolanti.
  • Corazzata d'aviazione (航空戦艦?): Ristrutturate da alcune navi da guerra. Offrono una potenza di fuoco inferiore a quella navi di battaglia standard, ma possono essere equipaggiate con idrovolanti bombardieri, in grado di attaccare i sottomarini.
  • Incrociatore d'aviazione (航空巡洋艦?): Ristrutturate da alcuni incrociatori pesanti. Come per la corazzata d'aviazione possono attrezzarsi di idrovolanti bombardieri e colpire i sottomarini.
  • Navi d'assalto anfibi (揚陸艦?): In gran parte inutili nei combattimenti Autogiro, svolgono il ruolo di anti-sommergibili, mentre attrezzati con mezzi da sbarco aggiungono un bonus di risorse per le spedizioni.
  • Navi riparatrici (工作艦?): Se collocate all'interno di una flotta, ripareranno a poco a poco le navi nel corso del tempo.

Sono previste navi di difesa costiera (海防艦?) da aggiungere in futuro nel gioco; gli sviluppatori prevedono che avranno un ruolo di anti-sommergibile e sarà caratterizzato da un design più carino ed infantile, motivo per cui le navi di difesa costiera sono di dimensioni inferiori rispetto ai distruttori.

Media[modifica | modifica wikitesto]

Videogioco[modifica | modifica wikitesto]

Dopo l'uscita del videogioco principale online, un titolo per Playstation Vita, chiamato KanColle Kai (艦これ改?) è stato annunciato e verrà pubblicato a maggio del 2015[5].

Manga[modifica | modifica wikitesto]

Numerosi manga sono stati adattati dal videogioco, il primo in assoluto è quello di Ryōta Momoi, che è stato serializzato a partire dal 23 aprile 2013 nella rivista bi-mensile, Famitsu Comic Clear, è stato disegnato seguendo lo stile Yonkoma.

Anime[modifica | modifica wikitesto]

La serie animata è diretta da Keizō Kusakawa e la sceneggiatura è di Jukki Hanada[6]. Il cast della serie animata è rimasto invariato da quello del videogioco[7]. L'anime ha debuttato in TV il 7 gennaio 2015, l'opening si intitola "Miiro" ed è cantata da Akino dei bless4, invece l'ending è "Fubuki" di Yukana Nishizawa[8].

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]