KPV (mitragliatrice)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
KPV
14,5-мм счетверенная зенитная пулеметная установка конструкции Лещинского ЗПУ-4 (4).jpg
una KPV usata sul cannone antiaereo ZPU-4
TipoMitragliatrice pesante
OrigineUnione sovietica
Descrizione
Peso49,1 kg
Lunghezza2006 mm
Lunghezza canna1346 mm
Calibro14,5 mm
Tipo munizioni14,5 × 114 mm
AzionamentoA rinculo corto
Cadenza di tiro550 colpi/min
Velocità alla volata976 m/s a 1005 m/s
AlimentazioneCaricatore a nastro da 40 colpi
voci di armi da fuoco presenti su Wikipedia
BTR-60PB sovietico armato con KPV da 14.5mm (1989)

La KPV (Krupnokaliberniy Pulemyot Vladimirova, in russo Крупнокалиберный Пулемёт Владимирова, o КПВ) da 14,5 mm è una mitragliatrice pesante sovietica di grande potenza, usata per armare corazzati ruotati come i BTR-60 e i BRDM-2, ma anche come arma contraerea, nelle installazione KPV-1,2,4, dipendenti dal numero delle armi presenti.

Esse sparano ciascuna 600 colpi al minuto da 64 g, a quasi 1000 metri al secondo, con proiettili AP capaci addirittura di perforare più degli ZU-23, 32 mm a 500 metri contro 25.

La potenza delle KPV, sostanzialmente armi simili ma più potenti della Browning M2, e molto più economiche delle mitragliere da 20 millimetri, è ben apprezzata e sebbene la gittata non ecceda i 1500 metri, esse sono state usate con successo nel ruolo contraereo, specie contro gli elicotteri statunitensi nella guerra del Vietnam. Ma anche contro blindati leggeri esse sono efficaci, con 32 mm di perforazione su distanze di 500 m, abbastanza per perforare un veicolo M113 a 1 km. Molto popolari ed affidabili, queste armi del dopoguerra sono state sostituite dagli anni '60 dagli ZU-23. Ne esisteva anche una versione binata per veicoli BTR-152, primordiale sistema semovente, simile a quanto realizzato dagli statunitensi con le torri binate da 12,7 mm su autoblinde quali le M8 Greyhound.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Armi Portale Armi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di armi