K.S. Karol

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Karol Kewes

Karol Kewes (più noto come K.S. Karol) (Łódź, aprile 1924Parigi, 10 aprile 2014) è stato un giornalista e scrittore polacco naturalizzato francese.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato in Polonia nel 1924 e vissuto in Unione Sovietica dal 1939 al 1946, K. S. Karol torna in Polonia nel 1948. In seguito si trasferisce in Francia, a Parigi, dove è prima redattore del settimanale "L'Express" e dal 1964 ad oggi editorialista de "Le Nouvel Observateur". In Italia è stato collaboratore del quotidiano "Il manifesto" fin dalla sua fondazione.

Tra i suoi libri tradotti in italiano: La Polonia da Pilsudski a Gomulka (Laterza 1959), La Cina: L'altro comunismo (Mondadori 1967), La guerriglia al potere. Itinerari politici della Rivoluzione cubana (Mondadori 1971), La seconda rivoluzione cinese (Mondadori 1974), Solik. Peripezie di un giovane polacco nella Russia in guerra (Feltrinelli 1985).

Fonti[modifica | modifica wikitesto]

  • Pierre Beuchot, “ KS-Karol : portrait d'un spectateur engagé”, Ina, Histoire, 2002-2003, 4 x 52'
  • Karol K-S, Solik. tribulations d'un jeune polonais dans la Russie en guerre, Paris, Fayard, (coll. “Grands documents contemporains), 1983

Note[modifica | modifica wikitesto]


Controllo di autoritàVIAF (EN30009384 · ISNI (EN0000 0001 0884 1320 · LCCN (ENn50044617 · GND (DE105966185 · BNF (FRcb12183132w (data) · WorldCat Identities (ENn50-044617