Kōkichi Tsuburaya

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Kōkichi Tsuburaya
Kōkichi Tsuburaya 1964.jpg
Nazionalità Giappone Giappone
Altezza 163 cm
Peso 54 kg
Atletica leggera Athletics pictogram.svg
Specialità Mezzofondo, maratona
Record
10 000 m 28'52"6 (1964)
Maratona 2h16'23" (1964)
Carriera
Nazionale
1964 Giappone Giappone
Palmarès
Giochi olimpici 0 0 1
Per maggiori dettagli vedi qui
 

Kōkichi Tsuburaya, nato Kōkichi Tsumuraya (円谷 幸吉 Tsumuraya Kōkichi?) (Sukagawa, 13 maggio 1940Asaka, 9 gennaio 1968[1]), è stato un maratoneta e mezzofondista giapponese, medaglia di bronzo nella maratona ai Giochi olimpici di Tokyo 1964.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Kōkichi Tsuburaya ha ricoperto il ruolo di tenente nella Forza di autodifesa terrestre giapponese.

La gara olimpica[modifica | modifica wikitesto]

Kōkichi Tsuburaya, nella gara di maratona valida per le Olimpiadi disputate a Tokyo nel 1964, giunse terzo al traguardo perché venne superato negli ultimi 100 metri del percorso dall'atleta britannico Basil Heatley.

Il suicidio[modifica | modifica wikitesto]

Poco tempo dopo la sua partecipazione ai Giochi olimpici iniziò a soffrire di lombalgia, una patologia che lo limitava nella corsa. Il 9 gennaio 1968 si suicidò tagliandosi i polsi mentre si trovava nel dormitorio dove alloggiava durante gli allenamenti per poter partecipare ai Giochi olimpici di Città del Messico 1968.[2] Nella sua lettera di addio si trovano i ringraziamenti per il sostegno che gli hanno dato i genitori, i fratelli e gli istruttori e un incitamento a dare il massimo agli altri corridori. Il messaggio si conclude con una nota nella quale l'atleta dice di essere troppo stanco per poter continuare a correre, che si rende conto di causare pena e dolore ai suoi parenti ma che per lui il suicidio è la soluzione migliore e chiede di essere perdonato.[3]

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Anno Manifestazione Sede Evento Risultato Prestazione Note
1964 Giochi olimpici Giappone Tokyo 10 000 metri 28'59"4
Maratona Bronzo Bronzo 2h16'23"

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Alcune fonti riportano come data di morte l'8 gennaio 1968; l'atleta si suicidò nella notte fra l'8 e il 9 gennaio.
  2. ^ (EN) Tim Larimer, The Agony of Defeat, su Time.com, 2 ottobre 2000. URL consultato il 13 marzo 2014.
  3. ^ (JA) La lettera di addio di Tsuburaya, su npo-kazokusou.net, 9 gennaio 1968. URL consultato il 30 marzo 2016 (archiviato dall'url originale il 3 dicembre 2013).

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN40627383 · ISNI (EN0000 0000 2486 3442 · LCCN (ENn78024615