Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Jurij Chatuevič Temirkanov

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jurij Chatuevič Temirkanov

Jurij Chatuevič Temirkanov in russo: Ю́рий Хату́евич Темирка́нов? (Nal'čik, 10 dicembre 1938) è un direttore d'orchestra russo, fino al 1991 sovietico.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Jurij Temirkanov comincia l'apprendimento della musica all'età di 9 anni a Nal'čik, capitale della Cabardino-Balcaria, sua città natale. All'età di 13 anni, trasferitosi a Leningrado, frequenta la “Scuola per bambini di talento”, dove prende lezioni di violino e viola. Entrato al conservatorio di Leningrado, si diploma prima in viola e poi, nel 1965, in direzione d'orchestra sotto la guida del leggendario Ilya Musin.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

L'anno seguente vince il "Concorso nazionale di direzione pansovietico", grazie al quale conquista l'invito da parte del collega Kirill Petrovič Kondrašin a un tour con David Ojstrach e l'orchestra filarmonica di Mosca.

Nel 1967 debutta con la filarmonica di Leningrado come assistente di Evgenij Mravinskij: quest'ultimo lo farà nominare direttore principale l'anno seguente. Rimarrà in questo ruolo per otto anni, fino alla sua nomina, nel 1976, a direttore musicale dell'"Opera e balletto Kirov", oggi Teatro Mariinskij.

Dal 1978, ha diretto come ospite la Royal Philharmonic Orchestra e dal 1992 al 1998 ne è stato il direttore principale. È stato direttore musicale dell'orchestra sinfonica di Baltimora dal 2000 al 2006 e ha diretto, inoltre come ospite le filarmoniche di Berlino e di Vienna, la Staatskapelle di Dresda, l'Orchestra reale del Concertgebouw a New York, Filadelfia, San Francisco, Roma, l'orchestra dell'Accademia Nazionale di Santa Cecilia e l'orchestra nazionale di Francia.

Temirkanov è stato il primo artista russo al quale fu consentito di esibirsi negli Stati Uniti d’America dopo la crisi con l'Unione Sovietica seguita alla guerra in Afghanistan nel 1988. Attualmente è direttore dell'Orchestra filarmonica di San Pietroburgo, nonché primo direttore ospite dell'orchestra sinfonica della radio nazionale di Danimarca e "conductor laureate” della Royal Philharmonic Orchestra di Londra.

Particolarmente significative sono state alcune interpretazioni čajkovskiane da lui curate come l’Eugenio Onegin e La dama di picche.

Dal 1º gennaio 2009 Temirkanov è Direttore Musicale del Teatro Regio di Parma, incarico che lo vedrà impegnato fino alle celebrazioni del bicentenario verdiano del 2013.

Nel 2015 è stato insignito del premio "Arthur Rubinstein - Una vita nella musica" dal Teatro La Fenice[1].

Onorificenze e premi[modifica | modifica wikitesto]

Commendatore dell'Ordine della stella d'Italia - nastrino per uniforme ordinaria Commendatore dell'Ordine della stella d'Italia
— 2 maggio 2012

2015: Premio "Arthur Rubinstein - Una vita nella musica"

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Shostakovich Symphony No. 13 "Babi Yaar", 27/3/07, 88697021632
  • The Rachmaninoff Collection, 27/6/06, 82876852482
  • Tchaikovsky Symphony No. 5; Capriccio Italien Classic Library Series, 22/3/05, 82876658312
  • Grieg Peer Gynt - Incidental Music; Norwegian Dances; Bridal Procession: Classic Library Series, 22/3/05, 82876658342
  • Tchaikovsky Symphony No. 6 "Pathétique"; Romeo and Juliet, 12/10/04, 82876623202
  • Prokofiev Symphonies Nos. 1 & 5; Lieutenant Kijé Suite, 12/10/04, 82876623192
  • Prokofiev Alexander Nevsky: Classic Library Series, 13/7/04, 82876608672
  • Mussorgsky Pictures at an Exhibition; Songs and Dances of Death; Khovanshchina, Classic Library Series, 20/4/04, 82876594232
  • Tchaikovsky Symphonies N. 1-6, 3/12/03, 82876557812
  • Shostakovich/Prokofiev On Guard for Peace, 10/11/98, 09026688772
  • Sergeij Prokofiev Alexander Nevskij, 12/11/96, 09026686422
  • Shostakovich Symphony No. 7, Op. 60 in C "Leningrad" , 16/1/96, 09026625482
  • Rachmaninoff Symphonic Dances, 10/1/95, 09026627102
  • Rachmaninoff Symphony N.2 Op.27, 14/6/94, 09026612812
  • Rimsky-Korsakov Scheherazade/Russian Easter Overture, 9/2/93, 09026611732
  • Rimskij Korsakov-La leggenda della citta' invisibile di Kitezh/Sheherazade; SIGNUM CLASSICS,2013.
  • The six Symphonies, BMG Ricordi, 1993

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Venezia, a Temirkanov il premio Una Vita nella Musica | Russia Beyond the Headlines, it.rbth.com. URL consultato il 03 luglio 2015.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN79168548 · LCCN: (ENn78039469 · ISNI: (EN0000 0000 7823 1002 · GND: (DE122867408 · BNF: (FRcb139277365 (data)