Jurij Aleksandrovič Šaporin

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Jurij Aleksandrovič Šaporin, in russo: Юрий (Георгий) Александрович Шапорин? (Hluchiv, 27 ottobre 18879 dicembre 1966), è stato un compositore sovietico.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Figlio di un pittore e di una pianista, compì i suoi studi secondari a San Pietroburgo. Studiò poi filologia all'università di Kiev e quindi giurisprudenza all'Università di San Pietroburgo.

Passando poi allo studio della musica, iniziò gli stessi al Conservatorio di San Pietroburgo nel 1913. I suoi insegnanti furono Nikolaj Aleksandrovič Sokolov (composizione), Maximilian Steinberg (orchestrazione) e Nikolai Tcherepnin (direzione d'orchestra). Si diplomò in composizione e direzione d'orchestra nel 1918.

Dopo la fondazione del Teatro Tovstonogov nel 1919, egli ne divenne direttore musicale fino al 1928. Passò poi al Russian State Pushkin Academy Drama Theater — anche noto come Alexandrinsky Theater — fino al 1934. Durante questo periodo compose la gran parte della sua musica per il teatro.

Fu uno dei membri fondatori della Association for Contemporary Music nel 1923.

Durante gli anni 1930 volse la sua attenzione sulle opere per grande orchestra e per il teatro d'opera. La sua opera lirica Dekabristi, su libretto di Aleksej Nikolaevič Tolstoj, incerniata sulla rivolta dei Decabristi, era già stata da lui pensata negli anni fra il 1920 ed il 1925. Completò una prima versione nel 1938, ma, non soddisfatto, decise di revisionarla. La completò soltanto nel 1953, dopo la collaborazione con il librettista Vsevolod Rozhdestvensky. L'opera ebbe la sua prima al Teatro Bolshoi il 23 giugno 1953.

Il Bolshoi già nel 1938 aveva commissionato l'opera. Šaporin ricevette un'offerta per insegnare al Conservatorio di Mosca e vi si trasferì lo stesso anno.

Fra i suoi allievi al Conservatorio di Mosca vi furono Edward Artemiev e Rodion Konstantinovich Shchedrin.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Elena Andreevna Grosheva, Iurii Aleksandrovich Shaporin : literaturnoe nasledie—statʹi, pisʹma : statʹi o tvorchestve I.U.A. Shaporina : vospominaniia sovremennikov. Moscow: "Sov. kompozitor", 1989. ISBN 585285123X.
  • Ivan Ivanovich Martynov, Iurii Shaporin. Moskva : Izd-vo Muzyka, 1966. OCLC 10286667. Work list: pp. 161–164.
  • Gerald Abraham, Yuri Shaporin, in Eight Soviet Composers, Read Books, p. 89, ISBN 1-4067-6519-8.

Opere selezionate[modifica | modifica wikitesto]

  • Piano sonatas (almeno due: Prima sonata, op. 5 pubblicata intorno al 1924. Sonata no. 2 op. 7, pubblicata nel 1929)
  • Sinfonia per coro e orchestra, op. 11, completata nel 1932 ed eseguita in prima a Londra diretta da Albert Coates alla guida della BBC Symphony Orchestra
  • Na pole Kukikovom (Sui campi di Kulikova): cantata, op. 14
  • The Story of the Struggle for the Russian Soil op. 17 (registrata da HMV nel 1970)
  • How long shall the kite fly? : oratorio for baritono, mezzosoprano, coro e orchestra, op. 20
  • Pieces for cello and piano, op. 25
  • Ballade for piano, op. 28
  • Dekabristy, opera, completata nel 1953

Musiche da film[modifica | modifica wikitesto]

  • The Deserter (1933)
  • Tri pesni o Lenine (Three Songs about Lenin) (1934)
  • Zaklyuchennye (Prigionieri) (1936)
  • Victory (1938)
  • Minin and Pozharsky (1939)
  • Suvorov (1941)
  • Kutuzov (1944)

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN44494398 · ISNI (EN0000 0001 0968 0952 · LCCN (ENn80150102 · GND (DE119121808 · BNF (FRcb13989654j (data)
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie