Junkers Jumo 204

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Junkers Jumo 204
Descrizione
CostruttoreJunkers Flugzeug und Motorenwerke AG
Tipoad alberi motore contrapposti
a ciclo Sabathé
Numero di cilindri6
Raffreddamentoad aria
Dimensioni
Lunghezza1 260 mm
Larghezza510 mm
Altezza1 510 mm
Cilindrata28,61 L
Alesaggio120 mm
Corsa2 x 210 mm
Rapporti di compressione
Rap. di compressione17:1
Peso
A vuoto750 kg
Prestazioni
Potenza750 CV a 1 800 giri/min
600 CV a 1 600 giri/min (a velocità di crociera)
Consumo specifico155 g/PS/h
Combustibilegasolio
voci di motori presenti su Wikipedia

Lo Junkers Jumo 204 era un motore aeronautico a 6 cilindri ad alberi a gomito contrapposti (o anche a pistoni contrapposti con flusso monodirezionale), a ciclo Sabathé (ciclo Diesel due tempi), progettato e realizzato dall'azienda tedesca Junkers Flugzeug und Motorenwerke AG nel 1931. Sviluppato dal precedente Fo4, ribattezzato in seguito Jumo 4, è stato il primo motore aeronautico di produzione industriale alimentato a gasolio.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Lo Jumo 204 è stato, nel 1931, l'ultimo affinamento dei precedenti prototipi di motori a gasolio realizzati dalla Junkers nella configurazione a due tempi e ad albero motore contrapposto che avrebbe caratterizzato negli anni a venire tutta la produzione motoristica aeronautica della casa tedesca. Il suo predecessore, lo Fo 4, ribattezzato in seguito Jumo 4, era stato installato nell'agosto del 1928 sulla struttura di uno Junkers F 24, un monomotore da trasporto derivato dal più noto G 24. Con la nuova denominazione di Junkers W 41 venne utilizzato per prove di volo tra la sede a Dessau e Colonia fino alla sua distruzione a seguito di un incidente nel 1931 rimanendo l'unico esemplare realizzato. Però dimostrò che un velivolo dotato di un simile motore poteva avere uno sviluppo commerciale per cui vennero introdotte delle migliorie tecniche. Il cielo dei pistoni venne realizzato con un acciaio maggiormente resistente al calore permettendo di aumentare il rapporto di compressione e di conseguenza la potenza. Il motore così realizzato assunse, nel 1931, la nuova denominazione di Ju 204.

I nuovi Jumo 204 vennero offerti in tre versioni, lo Jumo 204 A, Jumo 204 B e Jumo 204 C, differenti tra loro solo per il tipo di elica adottata.

La produzione continuò fino al 1935, anno in cui divenne disponibile il nuovo Jumo 205, dopodiché venne interrotta a favore di quest'ultimo.

Nel 1935 lo Jumo 204 venne anche prodotto su licenza, in piccola serie, sia in Inghilterra, dalla Napier Aero Engines e dalla William Beardmore and Company, con il nome di Napier Culverin che in Francia dalla Companie Lilloise.

Velivoli utilizzatori[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Aviazione Portale Aviazione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di aviazione