Julian Bashir

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vai alla navigazione Vai alla ricerca
Julian Subatoi Bashir
Julian Bashir (Alexander Siddig)
UniversoStar Trek
Lingua orig.Inglese
1ª app.3 gennaio 1993
1ª app. inL'emissario (prima parte), ep. di Deep Space Nine
Ultima app. inQuel che si lascia (seconda parte), ep. di Deep Space Nine
app. it.29 giugno 1995
app. it. inL'emissario (prima parte), ep. di Deep Space Nine
Interpretato daAlexander Siddig [N 1]
Voce orig.Alexander Siddig [N 2]
Voci italiane
Caratteristiche immaginarie
SpecieUmano potenziato
SessoMaschio
Data di nascita2341
ProfessioneUfficiale medico
Affiliazione

Julian Bashir, nome completo Julian Subatoi Bashir, è un personaggio immaginario dell'universo fantascientifico di Star Trek. Appare nella serie televisiva Star Trek: Deep Space Nine interpretato dall'attore britannico Alexander Siddig. Il dottor Julian Bashir è l'ufficiale medico a bordo della stazione spaziale Deep Space Nine e in seguito anche della nave stellare USS Defiant.

Storia del personaggio

[modifica | modifica wikitesto]

Di origini arabe, Bashir nasce nel 2341 e da bambino è affetto da un handicap che gli impedisce ancora all'età di sei anni di "distinguere un cane da un gatto, un albero da una casa",[1] senza contare anche i problemi di coordinazione motoria; per questo motivo i genitori decidono di portarlo di nascosto su Adigeon Primo dove viene sottoposto alla formazione accelerata dei condotti neurali critici: viene sottoposto cioè a interventi di ingegneria genetica volti a conferirgli capacità mentali e fisiche superiori alla norma, interventi però illegali nel territorio federale a causa delle guerre eugenetiche. Julian viene tuttavia tenuto all'oscuro di tutto e scoprirà di essere stato geneticamente modificato solo all'età di 15 anni, fatto che causerà attrito con suo padre. Da quel momento, pur consapevole di avere maggiori capacità, preferisce non metterle in mostra: nella sua carriera scolastica e universitaria cerca di non eccellere quasi mai, sfruttando al minimo la propria intelligenza e facendo appositamente errori proprio per non destare sospetti sulla sua condizione.

Pur essendo un promettente tennista, Julian sceglie di dedicarsi alla medicina, passione che aveva fin da prima di venire potenziato.

Nel 2369 viene trasferito sulla stazione spaziale Deep Space Nine come ufficiale medico capo. Sin da subito, Julian rimane affascinato da Jadzia Dax, per poi innamorarsene e cercare di corteggiarla quando ne ha l'occasione, senza però essere ricambiato, seppur lei lo consideri un caro amico.[2] Bashir fa la conoscenza di tutti gli ufficiali della stazione e stringe una particolare amicizia con Miles O'Brien, il capo ingegnere, sebbene quest'ultimo fosse all'inizio infastidito dalla sua vivace parlantina.

Julian e Miles si vedono regolarmente nel bar di Quark per giocare a freccette o partecipare a battaglie del passato ricreate nelle sale ologrammi. Condividono inoltre la passione per il tennis e nella terza stagione hanno disputato anche qualche incontro.

Julian è forse l'unico sulla stazione ad aver instaurato, col tempo, un legame di fiducia e amicizia con il Cardassiano Elim Garak, in genere visto con diffidenza dagli altri.

Il potenziamento genetico di Julian verrà scoperto solo nella quinta stagione, durante un'indagine sulla sua vita privata effettuata a scopo cautelativo per poter adoperare la sua figura come modello per un nuovo prototipo di Medico olografico. Il padre di Bashir si farà carico delle accuse mosse al figlio e accetterà di farsi incarcerare per due anni per evitare a quest'ultimo la radiazione dalla Flotta Stellare, pena prevista per le persone geneticamente modificate; in tal modo Bashir potrà continuare ad esercitare la sua professione.[3]

Una volta scoperto che è geneticamente modificato, la commissione medica della Flotta Stellare gli chiederà di cercare di aiutare quattro Umani potenziati, due uomini e due donne, sottoposti anche loro in giovane età a interventi illegali di eugenetica, interventi però eseguiti in modo maldestro, tanto che i quattro pazienti ne erano usciti psichiatricamente deviati.[4] In seguito riuscirà a riparare il danno genetico a uno di loro, una ragazza di nome Serina, portandola ad avere una vita normale, seppur caratterizzata da un'intelligenza superiore. I due si innamoreranno ma lei, ingenua del mondo e sopraffatta da emozioni che non ha mai sperimentato, deciderà di partecipare a uno stage scientifico, lasciando Julian.[5]

Bashir, fra la terza e la quinta stagione, ha una relazione con la ragazza daboo Leeta, poi dalla settima stagione con Ezri Dax.

La misteriosa Sezione 31 si interessa alle sue particolari caratteristiche fisiche e psicologiche; egli, che sul ponte ologrammi ha sempre preferito oloromanzi sullo stile delle storie di James Bond, ne rimane un po' affascinato, ma rifiuterà decisamente ogni collaborazione a causa dei loro metodi di azione che spesso vanno al di là dell'etica.[6][7][8]

Caratteristiche

[modifica | modifica wikitesto]

Julian ha molti hobby, ma i più importanti sono le freccette (gioco in cui sfida ripetutamente Miles) e il ponte ologrammi. I programmi olografici che preferisce sono:

  • l'agente segreto Julian Bashir, programma in cui lui è un agente segreto simile a 007, e il suo peggior nemico è Falcon, ruolo coperto solitamente da Miles. Nell'episodio Bashir, Julian Bashir della quarta stagione Julian rimane intrappolato in questo programma;
  • bar di Vic, programma che rappresenta il bar dell'ologramma Vic, ologramma che aiuterà Kira Nerys e Odo a fidanzarsi. Questo programma viene utilizzato in molti episodi e anche nell'episodio finale, dove si tengono i festeggiamenti per la sconfitta del Dominio;
  • Battaglia di Alamo, programma che rappresenta appunto la battaglia e la conquista di Alamo.

Il dottor Bashir è interpretato in tutti gli episodi che lo vede presente da Alexander Siddig; nelle prime tre stagioni di Star Trek: Deep Space Nine l'attore viene accreditato con il nome di Siddig El Fadil, mentre dalla quarta stagione viene accreditato come Alexander Siddig. Il personaggio di Bashir è doppiato in tutte e sette le stagioni da Gianni Bersanetti.

Merchandising

[modifica | modifica wikitesto]

Libri (parziale)

[modifica | modifica wikitesto]
Annotazioni
  1. ^ Star Trek: The Next Generation, Star Trek: Deep Space Nine, Alone Toghether: A DS9 Companion.
  2. ^ Videogiochi.
  3. ^ Star Trek: The Next Generation.
  4. ^ Star Trek: Deep Space Nine.
Fonti
  1. ^ Jimmy Diggs e Ronald D. Moore, Star Trek: Deep Space Nine: episodio 5x16, Il Dottor Bashir, suppongo [Doctor Bashir, I Presume?], Syndication, 24 febbraio 1997, a 0 h 28 min 48 s.
  2. ^ Rick Berman e Michael Piller (soggetto), Michael Piller (sceneggiatura), Star Trek: Deep Space Nine: episodio 1x1, L'emissario [Emissary], Syndication, 3 gennaio 1993.
  3. ^ Jimmy Diggs e Ronald D. Moore, Star Trek: Deep Space Nine: episodio 5x16, Il Dottor Bashir, suppongo [Doctor Bashir, I Presume?], Syndication, 24 febbraio 1997.
  4. ^ Pam Pietroforte e René Echevarria, Star Trek: Deep Space Nine: episodio 6x9, Probabilità statistiche [Statistical Probabilities], 24 novembre 1997.
  5. ^ René Echevarria, Star Trek: Deep Space Nine: episodio 7x5, Crisalide [Chrysalis], 28 ottobre 1998.
  6. ^ Bradley J. Thompson e David Weddle, Star Trek: Deep Space Nine: episodio 6x18, Inquisizione [Inquisition], 8 aprile 1998.
  7. ^ Ronald D. Moore, Star Trek: Deep Space Nine: episodio 7x16, Inter Arma Enim Silent Leges [Inter Arma Enim Silent Leges], 3 marzo 1999.
  8. ^ René Echevarria e Spike Steingasser, Star Trek: Deep Space Nine: episodio 7x21, Quando piove... [When It Rains...], 5 maggio 1999.

Altri progetti

[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni

[modifica | modifica wikitesto]