Jug (fiume)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Jug
Dvina.jpg
La confluenza dello Jug e della Suchona
StatoRussia Russia
Circondari federaliNordoccidentale
Soggetti federaliVologda Vologda
Kirov Kirov
Lunghezza574 km[1][2]
Portata media292 m³/s[2][3]
Bacino idrografico35 600 km²[1][2]
NasceUvali Settentrionali
59°45′34″N 46°03′17″E / 59.759444°N 46.054722°E59.759444; 46.054722
Sfociafiume Dvina Settentrionale
60°43′49″N 46°19′49″E / 60.730278°N 46.330278°E60.730278; 46.330278
Mappa del fiume

Lo Jug (in russo: Юг? che significa sud, anche traslitterato come Yug) è un fiume della Russia europea centrale, braccio sorgentifero di destra della Dvina Settentrionale. La sua lunghezza è di 574 km e il suo bacino idrico è di 35 600 km².

Geografia[modifica | modifica wikitesto]

Nasce dai bassi rilievi dei monti Uvali, nella parte sudorientale dell'oblast' di Vologda, dirigendosi verso sud; dopo pochi chilometri di corso descrive un'ampia ansa vicino alla città di Nikol'sk dirigendosi verso settentrione. Dopo la confluenza con i fiumi Šarženga e Kipšen'ga supera la larghezza degli 80 m. Nella regione della città di Kičmengskij riceve come affluenti i fiumi Pičug, Šonga, Kičmen'ga e Pyžug espandendosi ad una larghezza di circa 100 m.

Nella parte intermedia del suo corso lo Jug entra nella regione di Kirov, dove bagna la cittadina di Dem'janovo e di Posodinovec, infine, compie un'ultima svolta prendendo direzione nord-occidentale fino a congiungersi con la Suchona in prossimità della città di Velikij Ustjug, formando la Dvina Settentrionale. Il maggiore affluente è la Luza, proveniente da destra (si immette nello Jug a circa 30 km dalla foce); altri tributari minori sono Pušma da destra, Šarženga e Kičmen'ga da sinistra. Davanti alla foce del fiume si trova la città Velikij Ustjug. Nella parte finale del suo tratto raggiunge fino ai 300-400 m di larghezza.

Vicino a Velikij Ustjug sono state scoperte due torbiere che hanno conservato delle barriere da pesca risalenti alla prima metà del III millennio a.C.[4].

Lo Jug è gelato, mediamente, dalla fine di ottobre a fine aprile; la portata media, mediamente di circa 300 m³/s (non lontano dalla foce), può oscillare da massimi di quasi 5 000 (tarda primavera) a minimi di circa 25 (fine inverno - inizio primavera).[2]

Idrologia[modifica | modifica wikitesto]

La portata media annua a circa 30 km dalla foce del fiume è di 289,5 metri cubi al secondo[5]. La stagione di piena è da aprile a giugno e si ferma a ottobre.

Affluenti[modifica | modifica wikitesto]

Centri abitati[modifica | modifica wikitesto]

Nella parte superiore del suo corso, lo Jug passa per la città di Nikolsk, nei villaggi di Kičmengskij Gorodok e Ust'-Alekseevo, i villaggi urbani Podosinovec e Dem'janovo. Di fronte alla foce è la città di Velikij Ustjug.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Russia Portale Russia: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Russia