Juan Manuel de Prada

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Juan Manuel de Prada

Juan Manuel Prada Blanco noto come Juan Manuel de Prada (Baracaldo, 1970) è uno scrittore e opinionista spagnolo.

Formazione letteraria[modifica | modifica wikitesto]

Sebbene nato a Baracaldo, trascorse l'infanzia e l'adolescenza a Zamora. Studiò giurisprudenza all'Università di Salamanca, dove si laureò, però mantenne sempre una ferma vocazione letteraria. La sua opera prima fu Fiche (Coños) (1994), un inusuale libro di prose liriche concepito come un omaggio a Seni (Senos) di Gómez de la Serna, che fu salutato con apprezzamento da grandi figure della letteratura spagnola come Francisco Umbral. L'anno seguente, De Prada pubblicò Il silenzio del pattinatore (El silencio del patinador), raccolta di dodici racconti brevi accomunati nell'uso della prima persona narrante e nell'adozione di una prosa barocca e curata, molto distante da quella degli altri autori della sua generazione. L'ultimo dei racconti di questo libro, Gálvez, è il germe del primo romanzo di De Prada, Le maschere dell'eroe (Las máscaras del héroe) (1996), ambiziosa opera di circa seicento pagine che ricrea la bohème spagnola del principio del XX secolo fino alla guerra civile, con due personaggi importanti: il poeta Pedro Luis de Gálvez e il suo antagonista, il personaggio immaginario, Fernando Navales. Per la stesura di questo romanzo, De Prada fece ricorso a numerose fonti letterarie, fra le quali Il romanzo di un letterato (La novela de un literato), di Rafael Cansinos Assens, e la Automoribundia di Gómez de la Serna. Sfila per le pagine del romanzo la pleiade quasi completa degli scrittori spagnoli del periodo anteriore alla guerra civile.

La sua opera seguente, La tempesta (La tempestad) (1997), di trama poliziesca, gli valse il Premio Planeta. Due delle sue opere seguenti, il romanzo Gli angoli dell'aria (Las esquinas del aire) e la collezione di saggi (Desgarrados y excéntricos), costituiscono veri e propri esercizi di archeologia letteraria: nel primo, il protagonista segue le orme della sportiva e scrittrice spagnola Ana María Martínez Sagi; il secondo libro menzionato è una raccolta di biografie di personaggi "desgarrados y excéntricos" della bohème letteraria, come Pedro Luis de Gálvez o Armando Buscarini. Firmò anche l'introduzione al libro Orgoglio. Poesia (in)completa (Orgullo. Poesía (in)completa), di Armando Buscarini, che raccoglie l'opera dell'"angelo custode" della sua vocazione letteraria.

Il romanzo La vita invisibile (La vida invisible) (2003) ottenne il Premio Primavera de Novela e il Premio Nacional de Narrativa nel 2004. Narra la storia di Alejandro Losada, un giovane scrittore spagnolo sul punto di sposarsi, la cui vita cambia radicalmente quando in un viaggio a Chicago conosce Elena, una donna impazzita dopo una delusione d'amore, e scopre la storia di Fanny, una pin-up degli anni cinquanta sparita senza lasciare traccia.

Il 29 gennaio 2007 ricevette il Premio Biblioteca Breve por il romanzo Il settimo velo (El séptimo velo).

Le sue opere sono pubblicate in italiano da Edizioni E/O.

Giornalismo e altre attività[modifica | modifica wikitesto]

Dopo una breve comparsa sul giornale El Mundo, collabora abitualmente con il quotidiano spagnolo ABC. I suoi articoli sono stati raccolti fino alla data in due libri: Reserva natural (Riserva naturale) (1998) e Animales de compañía (Animali da compagnia) (2000).

Nei suoi articoli, De Prada esprime generalmente un punto di vista tradizionalista e conservatore, e difende appassionatamente le posizioni della Chiesa cattolica su questioni controverse come l'aborto, l'eutanasia e il matrimonio omosessuale. Ottenne il Premio González-Ruano nel 1999.

In Spagna sono celebri anche le sue apparizioni a programmi televisivi e radiofonici.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN98129376 · ISNI (EN0000 0001 2144 8128 · LCCN (ENn94062509 · GND (DE122484975 · BNF (FRcb13519828d (data)