Josh Mathews

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Josh Lomberger
Immagine di Josh Lomberger
Nome Josh Lomberger
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Nascita Sea Isle City[1]
25 novembre 1980 (37 anni)[2]
Altezza dichiarata 175[3] cm
Peso dichiarato 65[4] kg
Debutto 2001[5]
Federazione TNA
Progetto Wrestling

Josh Lomberger, meglio conosciuto con il ring-name di Josh Mathews (Sea Isle City, 25 novembre 1980), è un annunciatore televisivo statunitense, attualmente sotto contratto con la Total Nonstop Action (TNA).

Tra il 2002 e il 2014 è stato sotto contratto con la World Wrestling Entertainment (WWE), federazione in cui ha ricoperto il ruolo di intervistatore per il roster di SmackDown! e di presentatore di WWE Afterburn. È stato inoltre il telecronista di WWE Velocity e di WWE Heat e play-by-play commentator di ECW on SyFy.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Nella WWE[modifica | modifica wikitesto]

Josh Mathews ha partecipato nel 2001 alla prima edizione del reality show ambientato nel mondo del wrestling Tough Enough e vinto da Maven e Nidia.
Josh impressionò Al Snow (l'allenatore dei partecipanti di Tough Enough), che gli permise di entrare in WWE seppur ricoprendo il ruolo di intervistatore/commentatore.

Mathews ha partecipato pure alla faida tra Booker T e John Bradshaw Layfield di fine 2004 e durante la quale JBL schiaffeggiò Matthews accusandolo di non portare rispetto al suo alleato Orlando Jordan quando questi veniva intervistato da Josh. Mathews accettò quindi di essere per una sera il tag team partner di Booker T ed i due insieme sconfissero JBL ed Orlando Jordan ma quest'ultimo lo assalì a fine match ed i due si affrontarono in un successivo single match con all'angolo Booker T per Mathews, mentre OJ aveva all'angolo JBL. Mathews riuscì a sconfiggere Orlando Jordan proprio grazie all'aiuto di Booker T.
Mathews è stato poi umiliato altre volte da wrestler del roster di SmackDown ed è stato assalito sul ring da Jon Heidenreich, ha ricevuto uno sputo in faccia da Carlito Caribbean Cool ed è stato attaccato da Kurt Angle[6].
Il 7 dicembre 2010 diventa commentatore di SmackDown ed a Summerslam 2012, dopo un attacco subito già all'inizio dell'anno, viene ri-attaccato da Kane che lo porta sul ring per poi colpirlo con una Chokeslam[7].

Il 25 giugno del 2014 Josh è stato licenziato dalla WWE[8].

In TNA / Impact Wrestling[modifica | modifica wikitesto]

The Pope (a sinistra) e Josh Mathews in TNA

Dopo il rilascio dalla WWE Lomberger firma un contratto con la TNA (oggi Impact Wrestling per lavorare nei suoi uffici di Nashville in Tennessee[9] e tra novembre e dicembre appare negli episodi online "#ImWithSpud Wednesday" del canale di YouTube della TNA e nello stesso mese di dicembre arriva la conferma che Lomberger prenderà il posto di Mike Tenay al debutto delle trasmissioni sul canale Destination America.

Nel gennaio del 2015 diventa il primo annunciatore del programma Impact Wrestling al posto di Taz[10].

Nella primavera del 2017 è ancora sotto contratto con la TNA dove ricopre il ruolo di telecronista di Impact Wrestling insieme a The Pope.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Josh Mathews, pwinsider.com. URL consultato il 3 giugno 2017.
  2. ^ (EN) Josh Mathews, pwinsider.com. URL consultato il 3 giugno 2017.
  3. ^ (EN) Josh Mathews, pwinsider.com. URL consultato il 3 giugno 2017.
  4. ^ (EN) Josh Mathews, pwinsider.com. URL consultato il 3 giugno 2017.
  5. ^ (EN) Josh Mathews, pwinsider.com. URL consultato il 3 giugno 2017.
  6. ^ (EN) Josh Mathews, pwinsider.com. URL consultato il 3 giugno 2017.
  7. ^ WWE Smackdown 8/31/12 Kane attacks Josh Mathews
  8. ^ (EN) Josh Mathews, pwinsider.com. URL consultato il 3 giugno 2017.
  9. ^ (EN) Josh Mathews update, pwinsider.com. URL consultato il 4 aprile 2015.
  10. ^ (EN) Mike Tenay's new TNA role revealed in press release, WrestleView.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]