Josh Johnson (giocatore di football americano)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Josh Johnson
Josh Johnson (46201573642).jpg
Johnson nel 2018
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 191 cm
Peso 98 kg
Football americano American football pictogram.svg
Ruolo Quarterback
Squadra Washington Redskins
Carriera
Giovanili
2004-2007 600px Azzurro Blu e Bianco.png San Diego Toreros
Squadre di club
2008-2011 Tampa Bay Buccaneers
2012 San Francisco 49ers
2012 Sacramento Mountain Lions (UFL)
2012 Cleveland Browns
2013 Cincinnati Bengals
2014 San Francisco 49ers
2015 Cincinnati Bengals
2015 Indianapolis Colts
2015 Buffalo Bills
2016 Baltimore Ravens
2016 New York Giants
2017 Houston Texans
2018 Oakland Raiders
2018- Washington Redskins
Statistiche
Partite 33
Partite da titolare 8
Yard passate 1.632
Touchdown passati 8
Intercetti subiti 14
Passer rating 61,7
Statistiche aggiornate al 4 gennaio 2019

Joshua Johnson (Oakland, 15 maggio 1986) è un giocatore di football americano statunitense che milita nel ruolo di quarterback per i Washington Redskins della National Football League (NFL). Fu scelto nel corso del quinto (160º assoluto) del Draft NFL 2008 dai Tampa Bay Buccaneers. Al college giocò a football alla San Diego University.

Carriera professionistica[modifica | modifica wikitesto]

Johnson fu scelto nel corso del quinto del Draft 2008 dai Tampa Bay Buccaneers[1]. Disputò la prima partita come titolare il 4 ottobre 2009, passando il primo touchdown in carriera ad Antonio Bryant nel primo passaggio della partita. Nella stagione 2010, Johnson ebbe un passer rating di 95,6 come quarterback di riserva. Il 4 dicembre 2011, Johnson partì come titolare al posto dell'infortunato Josh Freeman contro i Carolina Panthers. Completò 16 passaggi su 27 per 229 yard, un touchdown e un intercetto. Fece una breve apparizione la settimana successiva ma tentò solo due passaggi e in uno subì un intercetto.

Johnson passò la stagione 2012 nei roster di San Francisco 49ers e Cleveland Browns dopo gli infortuni di Brandon Weeden e Colt McCoy. Il 21 marzo 2013 firmò con i Cincinnati Bengals da cui fu svincolato il 12 maggio 2014.

Nel maggio 2014, Johnson firmò per tornare ai San Francisco 49ers, riuscendo ad entrare nei 53 uomini per l'inizio della stagione regolare come terzo quarterback dietro Colin Kaepernick e Blaine Gabbert.

Il 5 dicembre 2018, i Washington Redskins firmarono Johnson per fungere da riserva di Mark Sanchez dopo i gravi infortuni di Colt McCoy e Alex Smith.[2] Il 9 dicembre Johnson disputò la prima partita dopo che Sanchez fu messo in panchina nel terzo quarto della gara contro i New York Giants mentre la squadra era in svantaggio per 40-0. Fu la sua prima presenza nella NFL dal 2013 con i Cincinnati Bengals.[3] Concluse la partita completando 11 passaggi su 16 tentativi per 195 yard, un touchdown (il suo primo dal 2011 quando era membro dei Buccaneers) e un intercetto subito. Corse anche 45 yard e segnò il primo touchdown su corsa in carriera. A fine gara fu annunciato che sarebbe stato il nuovo titolare nella gara contro i Jacksonville Jaguars.[4] Nella sua prima gara come titolare dal 2011 i Redskins vinsero per 16-13, concludendo con 151 yard e un touchdown per Jeremy Sprinkle.[5] Quella fu però l'unica vittoria, con Washington che perse tutte le ultime tre gare e Johnson che chiuse l'annata con 3 TD passati e 4 intercetti subiti.

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Johnson è il cugino del running back degli Oakland Raiders Marshawn Lynch.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) 2008 National Football League Draft, Pro Football Hall Hall of Fame. URL consultato il 30 settembre 2012 (archiviato dall'url originale il 1º novembre 2013).
  2. ^ Redskins Sign Josh Johnson, Three Others; Place Quinton Dunbar, Trey Quinn And Jonathan Cooper On Injured Reserve, su Redskins.com, 5 dicembre 2018.
  3. ^ https://247sports.com/nfl/washington-redskins/Article/Mark-Sanchez-benched-for-Josh-Johnson-Giants-126125278/
  4. ^ (EN) Kareem Copeland, Josh Johnson will start Redskins’ next game after leading two touchdown drives vs. Giant, in The Washington Post, 9 dicembre 2018. URL consultato il 10 dicembre 2018.
  5. ^ (EN) What we learned from Sunday's Week 15 games, NFL.com, 16 dicembre 2018. URL consultato il 17 dicembre 2018.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]