Joseph Maria Olbrich

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Joseph Maria Olbrich

Joseph Maria Olbrich (Troppau, 22 dicembre 1867Düsseldorf, 8 agosto 1908) è stato un architetto austriaco, appartenente alla Secessione viennese.

Studiò a Vienna dapprima presso la Scuola di Arti e Mestieri, fra il 1882 e il 1886, quindi all'Accademia di Belle Arti, dal 1890 al 1893, anno in cui passò a lavorare nello studio dell'architetto Otto Wagner, suo professore in Accademia. Ma per la contemporanea aggiudicazione del Premio Roma, si recò in Italia e nel Nordafrica per un viaggio formativo, per poi riprendere nel 1894 la sua attività presso Wagner. Nel 1897 partecipò alla fondazione della Secessione viennese con Gustav Klimt, Josef Hoffmann e Koloman Moser. Progettò e mise a punto grazie a suggerimenti del presidente Klimt il padiglione per le esposizioni del gruppo, sulla Friedrichstraße di Vienna: monumento dello Jugendstil, la cui architettura di aria vagamente egeo-cretese, mista ad un forte sentore di Giappone, reca quale fastigio una singolare cupola di foglie d'alloro in bronzo dorato, stretta fra plinti-acroteri. La facciata del palazzo, tuttora adibito a spazio espositivo, appare sulla moneta da 50 centesimi di euro dell'Austria. Nel 1899 il granduca Ernesto Luigi d'Assia lo chiamò a collaborare alla creazione della "colonia di artisti" di Darmstadt, inaugurata nel 1901, ispirata ad analoghe recenti esperienze inglesi di stampo Arts and Crafts. Olbrich si dedicò quindi a un'opera di progettazione integrale, dall'architettura al design nei suoi più vari aspetti. Olbrich morì di leucemia nel 1908, all'età di quarant'anni.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Joseph August Lux, Joseph M. Olbrich, Berlin, Wasmuth, 1919.
  • Giulia Veronesi, Joseph Maria Olbrich, Milano, Il balcone, 1948 ("Architetti del Movimento moderno").
  • Joseph M. Olbrich, 1867-1908. Das Werk des Architekten. Ausstellung anlasslich der 100 Wiederkehr des Geburtstages Darmstadt, Wien, Berlin, catalogo della mostra a cura dello Hessischen Landesmuseum in Darmstadt, Darmstadt, s.n.t., 1967.
  • Kunstbibliothek der Staatlichen Museen Preussischer Kulturbesitz, Joseph Maria Olbrich. Die Zeichnungen in der Kunstbibliothek Berlin. Kritischer Katalog, catalogo critico dei disegni a cura di Karl Heinz Schreyl e Dorothea Neumeister, Berlin, Mann, 1972.
  • Ian Latham, Joseph Maria Olbrich, London, Academy, 1980.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN39646235 · ISNI (EN0000 0000 8118 9415 · LCCN (ENn80112940 · GND (DE118589768 · BNF (FRcb12173439x (data) · ULAN (EN500120003