Joseph Hubert Reinkens

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Joseph Hubert Reinkens
vescovo della Chiesa vetero-cattolica tedesca
Joseph Hubert Reinkens.png
Arms of an Old Catholic bishop.svg
 
Incarichi ricopertiVescovo di Bonn
 
Nato1º marzo 1821, Burtscheid
Ordinato presbitero3 settembre 1848, Colonia
Consacrato vescovo11 agosto 1873, Rotterdam
Deceduto4 gennaio 1896, Bonn
 

Joseph Hubert Reinkens (Burtscheid, 1º marzo 1821Bonn, 4 gennaio 1896) è stato un teologo e vescovo vetero-cattolico tedesco. Con Ignaz von Döllinger, Johann Friedrich von Schulte e Franz Heinrich Reusch pose le basi per la Chiesa vetero-cattolica.

Vita[modifica | modifica wikitesto]

Reinkens proveniva da una famiglia poco agiata e con numerosi bambini. Dopo che nel 1836 morì sua madre e il padre divenne inabile al lavoro, lavorò per qualche tempo in una fabbrica ad Aquisgrana, prima di poter frequentare il ginnasio nel 1840. Dal 1844 studiò teologia e filologia classica a Bonn.

Il 3 settembre 1848 fu ordinato presbitero a Colonia e completò un ulteriore studio della Storia della Chiesa a Bonn. In seguito, nel 1850, divenne Dottore di ricerca a Monaco con una dissertazione su Clemente Alessandrino, e si è aggiudicò un posto presso l'Università di Breslavia, dove ottenne l'abilitazione all'insegnamento. Nel 1853 è divenne un professore straordinario e vice predicatore del duomo, nel 1857 divenne professore di Storia della Chiesa.

Durante la diatriba tra il vescovo Heinrich Förster e il professor Johann Baptist Baltzer prese le parti di quest'ultimo. Con Ignaz von Döllinger, Johann Friedrich von Schulte e Franz Heinrich Reusch, scrisse tra il 26 e il 27 agosto 1870, la dichiarazione di Norimberga[1] contro il Concilio Vaticano I, e da allora si dedicò interamente alla causa dei vetero-cattolici, che il 4 giugno 1873 lo elessero a Colonia come loro primo vescovo. L'11 agosto 1873 fu consacrato a Rotterdam da Hermann Heykamp, vescovo vetero-cattolico di Deventer. Fino alla sua morte nel 1896 fu a capo della diocesi tedesca.

La facoltà filosofica dell'Università di Lipsia gli riconobbe nel 1871 la laurea honoris causa.

Genealogia episcopale[modifica | modifica wikitesto]

  • Chiesa Vetero-Cattolica

Opere (selezione)[modifica | modifica wikitesto]

  • De Clemente presbytero Alexandrino theologo. Breslavia, 1850
  • Ilario di Poitiers: Una monografia. Sciaffusa, Hurter, 1864
  • La filosofia della storia di S. Agostino: una critica del materialismo delle prove contro l'esistenza dell'anima; discorso tenuto a l'assunzione del rettorato dell'Università di Breslavia, 15 ottobre 1865. Sciaffusa, Hurter, 1866 - versione digitalizzata
  • Sull'infallibilità papale: alcune riflessioni. Monaco di Baviera, Oldenburg, 1870
  • Aristotele: sull'arte, in particolare per quanto riguarda la tragedia. Esegetica e studi critici. Vienna, Braumüller, 1870
  • Rivoluzione e Chiesa. Risposta a una domanda al giorno per quanto riguarda l'attuale tendenza e la pratica della Curia Romana. Bonn, Neusser, 1876, 6 volumi
  • Sull'unità della Chiesa cattolica. Würzburg, 1877
  • Lessing sulla tolleranza, Lipsia, Grieben, 1883
  • Luise Hensel e le sue canzoni. Bonn, Neusser, 1877
  • Melchior Diepenbrock. Un'immagine del tempo e della vita. Lipsia, Fernau, 1881

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Joseph Martin Reinkens:Joseph Hubert Reinkens. Un'immagine della vita, Gotha, 1906
  • Josef Lieser:Due testimoni della verità: Ignaz von Dollinger,Joseph Hubert Reinkens, Baden-Baden, 1970

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN59876959 · ISNI (EN0000 0000 8139 6764 · LCCN (ENn86097153 · GND (DE118599488 · BNF (FRcb120014583 (data) · CERL cnp01321130 · WorldCat Identities (ENn86-097153