Joseph Henry

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Joseph Henry

Joseph Henry (Albany, 1797Washington, 1878) è stato un fisico statunitense.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Targa per Henry davanti al Smithsonian Institution

Henry è nato ad Albany, New York, dagli immigranti scozzesi Ann Alexander Henry e William Henry. I suoi genitori erano poveri e il padre di Henry morì mentre era ancora giovane. Per il resto della sua infanzia, Henry visse con sua nonna a Galway, New York. Frequentò una scuola che in seguito sarebbe stata nominata "Scuola elementare Joseph Henry" in suo onore. Dopo la scuola, lavorò in un grande magazzino e all'età di tredici anni divenne un apprendista orologiaio e argentiere. Il primo amore di Joseph fu il teatro e cominciò a studiare per diventare un attore professionista. Il suo interesse per la scienza è stato avviato all'età di sedici anni da un libro di conferenze su argomenti scientifici intitolato Popular Lectures on Experimental Philosophy. Nel 1819 entrò all'Accademia di Albany dove ricevette lezioni gratuite. Nonostante questo era così povero che dovette sostenersi con l'insegnamento e con il tutoraggio privato. Intendeva andare a medicina, ma nel 1824 fu nominato assistente ingegnere per il rilevamento della strada statale costruita tra il fiume Hudson e il lago Erie. Da quel momento in poi, è stato ispirato ad avviare una carriera nell'ingegneria civile e meccanica.

Henry eccelleva nei suoi studi (tanto che spesso aiutava i suoi insegnanti a insegnare scienze) e nel 1826 fu nominato professore di Matematica e filosofia naturale all'Accademia di Albany. Alcune delle sue ricerche più importanti sono state condotte in questa nuova posizione. La sua curiosità per il magnetismo terrestre lo portò a sperimentare con il magnetismo in generale. Fu il primo ad avvolgere strettamente il filo isolante attorno a un nucleo di ferro per realizzare un elettromagnete più potente, migliorando l'elettromagnete di William Sturgeon che usava un filo non isolato a spirale libera. Usando questa tecnica, costruì l'elettromagnete più forte in quel momento a Yale. Ha anche mostrato che, quando si crea un elettromagnete usando solo due elettrodi collegati a una batteria, è meglio avvolgere più bobine di fili in parallelo, ma quando si usa un set-up con più batterie, dovrebbe esserci solo una bobina lunga. Quest'ultima scoperta ha reso fattibile la creazione del telegrafo. A causa dei suoi primi esperimenti di elettromagnetismo, alcuni storici attribuiscono a Henry delle scoperte che precedono Faraday e Hertz ma, tuttavia, a Henry non viene attribuito alcun merito a causa della mancata pubblicazione del suo lavoro.

Studi[modifica | modifica wikitesto]

Studiò le correnti indotte e realizzò degli elettromagneti che consentirono in seguito lo sviluppo del telegrafo da parte di Samuel Morse e Charles Wheatstone.

Contemporaneamente a Michael Faraday, scoprì il fenomeno dell'autoinduzione (1832) notando che un magnete spostandosi all'interno di un campo magnetico produceva corrente elettrica. Elaborò uno dei primi modelli di motore elettrico, ed inventò il campanello elettrico con buzzer (1831).

Divenuto membro della Smithsonian Institution, ne fu anche il primo segretario dall'anno 1846 al 1878.

Porta il suo nome l'unità di misura dell'induttanza (simbolo H).

Curriculum Vitae[modifica | modifica wikitesto]

Statue of Henry before Smithsonian Institution
  • 1826 – Professore of matematica e filosofia all'Albany Academy, New York.
  • 1832 – Preside di Storia naturale all'università di Princeton fino al 1846
  • 1835 – Invenzione del relè a elettromagnete.
  • 1846 – Primo segretario al Smithsonian Institution fino al 1878

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

  • Il gruppo montuoso Henry Mountains, nello Utah, è stato così chiamato in suo onore.
  • Eletto membro dell'American Antiquarian Society nel 1851[1].
  • Il distretto della Columbia ha chiamato una scuola "Joseph Henry School". È stata demolita nel 1932.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

https://siarchives.si.edu/history/exhibits/henry/joseph-henrys-life

Controllo di autoritàVIAF (EN14839917 · ISNI (EN0000 0000 8076 4334 · LCCN (ENn79023046 · GND (DE119093839 · BNF (FRcb123174139 (data) · CERL cnp01367627