Joseph Barthel

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Joseph Barthel
Nome Joseph Henri Barthel
Nazionalità Lussemburgo Lussemburgo
Altezza 173 cm
Peso 68 kg
Atletica leggera Athletics pictogram.svg
Specialità Mezzofondo
Record
800 m 1'51"0 (1947)
1 500 m 3'44"1 (1952)
Società Spora Luxembourg
Carriera
Nazionale
1948-1956 Lussemburgo Lussemburgo
Palmarès
Giochi olimpici 1 0 0
Per maggiori dettagli vedi qui
 

Joseph Henri Barthel, detto Josy (Mamer, 24 aprile 1927Lussemburgo, 7 luglio 1992), è stato un atleta e politico lussemburghese, vincitore della medaglia d'oro nei 1500 metri piani ai Giochi olimpici di Helsinki 1952.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Atleta di buon livello, fu vincitore a sorpresa della gara dei 1500 metri piani ai Giochi di Helsinki 1952.[1] Fu il secondo atleta lussemburghese a vincere una medaglia d'oro ai Giochi olimpici, dopo Michel Théato (Parigi 1900).

In quell'occasione, fu protagonista di un curioso episodio: la banda incaricata di eseguire gli inni nazionali delle nazioni di appartenenza dei vincitori non aveva nel proprio repertorio quello del Lussemburgo.[2]

Dopo il ritiro, avvenuto dopo i Giochi di Melbourne 1956, ricoprì la carica di presidente della Federazione lussemburghese di atletica leggera e di presidente del Comitato Olimpico e Sportivo Lussemburghese.

Fra il 1977 e il 1984, fu ministro per l'Energia, i Trasporti e l'Ambiente.[3]

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Anno Manifestazione Sede Evento Risultato Prestazione Note
1948 Giochi olimpici Regno Unito Londra 800 m piani Semifinale 1'54"6
1 500 m piani 10º 3'56"9
1952 Giochi olimpici Finlandia Helsinki 1 500 m piani Oro Oro 3'45"2 Record olimpico
1956 Giochi olimpici Australia Melbourne 1 500 m piani Batteria 3'50"6

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Athletics at the 1952 Helsinki Summer Games - Men's 1,500 metres su sports-reference.com, Sports Reference LLC. URL consultato il 17 agosto 2010.
  2. ^ Olimpiadi 2008 - Da Atene 1896 a Pechino 2008, Gianpaolo Ormezzano
  3. ^ (EN) Joseph Barthel Bio, Stats, and Results su sports-reference.com, Sports Reference LLC. URL consultato il 4 luglio 2010.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]