Joseph Acaba

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Joseph Michael "Joe" Acaba
Joseph Acaba v2.jpg
Astronauta della NASA
NazionalitàStati Uniti Stati Uniti
StatusIn attività
Data di nascita17 maggio 1967
Selezione2004 (gruppo 19 NASA)
Altre attivitàidrogeologo
Tempo nello spazio306 giorni
Numero EVA3
Durata EVA19h 46min
Missioni

Joseph Michael "Joe" Acaba (Inglewood, 17 maggio 1967) è un astronauta e idrogeologo statunitense.

È stato il primo astronauta di origine portoricana.

Acaba è stato selezionato come candidato astronauta nel 2004 e ha completato nel 2006 l'addestramento di base. È partito per la sua prima missione il 15 marzo 2009, la STS-119, a bordo dello Space Shuttle Discovery con un equipaggio di sette persone. L'obiettivo principale di questa missione era l'installazione degli ultimi due pannelli solari della Stazione (ISS), del quale Acaba si è occupato in prima persona eseguendo due delle tre attività extraveicolari della missione. La prima è avvenuta il 21 marzo con Steven Swanson, mentre la seconda il 23 marzo con Richard Arnold, entrambe della durata circa di 6 ore e mezzo.

La sua seconda missione è avvenuta il 15 maggio 2012, questa volta a bordo di una Sojuz, la Sojuz TMA-04M, con il comandante sojuz Gennady Padalka e l'ingegnere di volo Sergei Revin per l'Expedition 31/32 sulla ISS. Durante il suo secondo volo Acaba ha supportato l'arrivo di diverse navicelle cargo, tra cui la prima missione del Dragon di SpaceX. Ci sono stati altri avvenimenti di notevole rilevanza come lo sgancio e il riattracco della navicella cargo Progress 47 per dei test, e la prima volta che una Progress è riuscita ad attraccarsi autonomamente alla Stazione solo un giorno dopo lancio, invece dei soliti due. È atterrato 124 giorni dopo, il 17 settembre 2012, con i colleghi della Sojuz TMA-04M nelle steppe del Kazakistan.

Acaba ha accumulato nelle sue due missioni 137 giorni nello spazio e più di 12 ore di attività extraveicolare.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN296405065 · ISNI (EN0000 0004 0164 3016 · LCCN (ENno2013019458