José Saraiva Martins

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
José Saraiva Martins, C.M.F.
cardinale di Santa Romana Chiesa
José Saraiva Martins in April 2017.jpg
Il cardinale Saraiva Martins nel 2017
Coat of arms of Jose Saraiva Martins.svg
Veritas in charitate
 
TitoloCardinale vescovo di Palestrina
Incarichi attuali
Incarichi ricoperti
 
Nato6 gennaio 1932 (86 anni) a Gagos do Jarmelo
Ordinato presbitero16 marzo 1957 dall'arcivescovo Ettore Cunial
Nominato arcivescovo26 maggio 1988 da papa Giovanni Paolo II
Consacrato arcivescovo2 luglio 1988 dal cardinale Agostino Casaroli
Creato cardinale21 febbraio 2001 da papa Giovanni Paolo II
Firma
FirmaSaraivaMartins.jpg
 

José Saraiva Martins (Gagos do Jarmelo, 6 gennaio 1932) è un cardinale e arcivescovo cattolico portoghese, religioso dei Missionari Figli del Cuore Immacolato di Maria.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Dopo la professione religiosa il 22 agosto 1950 completa gli studi a Roma e riceve l'ordine sacro il 16 marzo 1957, successivamente insegna e diviene poi il rettore della Pontificia Università Urbaniana. Teologo e studioso, il 26 maggio 1988 papa Giovanni Paolo II lo ha nominato segretario della Congregazione dei Seminari e degli Istituti di Studi, elevandolo in pari tempo alla dignità di arcivescovo e assegnandogli la Chiesa titolare di Tuburnica. Viene consacrato in questo ruolo il 2 luglio 1988.

Elevato al rango di cardinale da papa Giovanni Paolo II nel concistoro del 21 febbraio 2001, è stato Prefetto della Congregazione per le cause dei santi fino al 9 luglio 2008, giorno in cui gli è succeduto mons. Angelo Amato. È inoltre membro della Congregazione per il culto divino e la disciplina dei sacramenti, della Congregazione per i vescovi, del Pontificio Consiglio della Pastorale per gli Operatori Sanitari e del Consiglio Speciale per l'Europa della Segreteria Generale del Sinodo dei Vescovi.

Il 12 luglio 2003 la città di Bisignano gli ha conferito la cittadinanza onoraria. È inoltre cittadino onorario di Pontremoli.

L’8 novembre 2003 riceve nella I edizione del Premio Internazionale Bonifacio VIII il massimo riconoscimento accademico dall’Accademia Bonifaciana. È il primo cardinale – ed ecclesiastico dopo il Santo Padre Giovanni Paolo II (1º ottobre 2003) – a ricevere tale conferimento.

Il Rettore Presidente della stessa Istituzione Comm. Dott. Sante De Angelis, con decreto prot. 399/12 del 9 ottobre 2012 lo nomina Presidente Onorario dell’Accademia Bonifaciana con la seguente motivazione: “Premio Internazionale Bonifacio VIII 2003 I edizione, primo Porporato della Chiesa Cattolica a ricevere il massimo riconoscimento dell’Accademia Bonifaciana l’8 novembre 2003; Prefetto emerito della Congregazione delle Cause dei Santi, uomo di altissimo valore intellettuale, è stato prima docente e poi Magnifico Rettore della Pontificia Università Urbaniana. Impegnato nel discorso interculturale e nel dialogo tra le diverse religioni ha pubblicato il fondamentale trattato in tre volumi e 1500 pagine “Evangelizzazione e culture”. Prezioso conoscitore del mondo giovanile, delle problematiche della Dottrina Sociale della Chiesa e della nascita dell’Europa, ha contribuito in maniera rilevante a portare a termine importanti Cause di Servi e Serve di Dio e di Beati, proposti ai Sommi Pontefici Giovanni Paolo II e Benedetto XVI per la Beatificazione e la Canonizzazione”. Successivamente con Decreto prot. 771/15 del 30 dicembre 2015 è stato nominato anche Patrono Spirituale dell’Accademia Bonifaciana. Cariche che mantiene ancora attualmente, con grande senso di partecipazione e di zelo.

Nell'anno 2004, in seguito alle sue ripetute visite alla città di Monte San Giovanni Campano, gli viene conferita la cittadinanza onoraria.

Il 24 febbraio 2009 papa Benedetto XVI lo ha promosso all'ordine dei cardinali vescovi, assegnandogli la Sede suburbicaria di Palestrina.

Il 6 gennaio 2012 compie ottanta anni, perdendo il diritto di partecipare ai futuri conclavi.

Il 9 luglio 2016 Papa Francesco, ha nominato l’Em.mo Card. José Saraiva Martins, C.M.F., Prefetto emerito della Congregazione delle Cause dei Santi, Suo Inviato Speciale a presiedere il XXIV Congresso Mariologico Mariano Internazionale, che ha avuto luogo a Fatima (Portogallo) dal 6 all’11 settembre 2016, in vista del centenario delle apparizioni.

Genealogia episcopale[modifica | modifica wikitesto]

Successione apostolica[modifica | modifica wikitesto]

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Onorificenze portoghesi[modifica | modifica wikitesto]

Gran Croce dell'Ordine del Cristo - nastrino per uniforme ordinaria Gran Croce dell'Ordine del Cristo
— 21 dicembre 1990
Gran Croce dell'Ordine di San Giacomo della Spada - nastrino per uniforme ordinaria Gran Croce dell'Ordine di San Giacomo della Spada
— 11 maggio 2010

Onorificenze straniere[modifica | modifica wikitesto]

Balì Cavaliere di Gran Croce di Giustizia del Sacro Militare Ordine Costantiniano di San Giorgio (Casa di Borbone-Due Sicilie) - nastrino per uniforme ordinaria Balì Cavaliere di Gran Croce di Giustizia del Sacro Militare Ordine Costantiniano di San Giorgio (Casa di Borbone-Due Sicilie)
— [1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN23207824 · ISNI (EN0000 0001 1022 6554 · LCCN (ENn81150821 · GND (DE129029645 · BNF (FRcb13755897f (data)