Jordan Rhodes

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Jordan Rhodes
Jordan Rhodes.jpg
Rhodes con la maglia dell'Huddersfield nel 2011.
Nazionalità Scozia Scozia
Altezza 185 cm
Peso 71 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Attaccante
Squadra Sheffield Weds
Carriera
Giovanili
2003-2005 Barnsley
2005-2007 Ipswich Town
Squadre di club1
2007 Ipswich Town 0 (0)
2007 Oxford Utd 6 (1)
2007-2008 Ipswich Town 10 (1)
2008 Rochdale 5 (2)
2008-2009 Ipswich Town 0 (0)
2009 Brentford 14 (7)
2009-2012 Huddersfield Town 124 (72)[1]
2012-2016 Blackburn 159 (82)
2016-2017 Middlesbrough 24 (6)
2017-2018 Sheffield Weds 49 (8)[2]
2018-2019 Norwich City 36 (6)
2019- Sheffield Weds 0 (0)
Nazionale
2011-2012 Scozia Scozia U-21 8 (8)
2011-2017 Scozia Scozia 14 (3)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 30 giugno 2019

Jordan Luke Rhodes (ˈʒordɑɴ ˈʀhodəs; Oldham, 5 febbraio 1990) è un calciatore scozzese, attaccante dello Sheffield Wednesday.

Cresciuto nelle giovanili dell'Ipswich Town, in carriera ha vinto un campionato di League Two (quarta divisione inglese) con la maglia del Brentford, nella stagione 2008-2009.[3]

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Jordan Rhodes nasce il 5 febbraio 1990 ad Oldham, quando il padre Andy militava nella squadra dell'Oldham Athletic Association Football Club per poi trasferirsi in seguito in Scozia, al Dunfermline. I suoi primi passi nel mondo del calcio seguono proprio le orme familiari: inizia a giocare nelle giovanili del Barnsley, dove viene schierato con il ruolo di portiere per poi diventare una prima punta, durante la militanza all'Ipswich Town, sfruttando al meglio le sue doti fisiche[4].

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

È più a suo agio nel giocare la palla con i piedi, piuttosto che nel colpo di testa[5]. Ha un ottimo senso della posizione in campo ed è molto abile a farsi spazio, per arrivare a trovarsi nella miglior posizione possibile rispetto alla porta avversaria[4].

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Le giovanili, esordio all'Ipswich Town e il prestito all'Oxford United[modifica | modifica wikitesto]

Inizia a giocare a calcio in una squadra di club nel 2003, quando viene acquistato dal Barnsley per militare nella formazione giovanile. Due anni dopo, esattamente nel 2005, si trasferisce all'Ipswich Town per 5.000 sterline, insieme al padre.

Dopo aver trascorso due stagioni nelle giovanili dei Tractor boys, debuttò in prima squadra in occasione del match contro il suo ex club, il Barnsley[6]. Il 9 aprile 2008 mette a segno la sua prima rete nel match disputato contro il Cardiff City[7].

Il 1º gennaio 2008 si trasferisce in prestito all'Oxford, per giocare in maniera più frequente[8]: in quell'unica stagione colleziona 4 presenze e 0 gol.

Il ritorno all'Ipswich Town e i prestiti: Rochdale e Brentford[modifica | modifica wikitesto]

Il 6 novembre dello stesso anno, conclusosi il periodo di prestito, torna a giocare con la squadra di Ipswich per disputare la 128ª edizione della FA Cup[9]. Dopo solo due partite di campionato giocate, viene ceduto con la formula del prestito della durata di un mese al Rochdale dove gioca cinque partite e segna un unico gol, realizzato il 13 settembre 2008 in occasione della partita giocata contro il Rotherham[10].

Durante la sessione invernale del calciomercato 2009 si trasferisce nuovamente in prestito per un mese, che verrà successivamente prorogato fino a fine stagione, al Brentford[11]; il giorno seguente al trasferimento, debutta con la sua nuova squadra in occasione del match contro il Macclesfield[12]. Segna la sua prima rete stagionale, con la maglia dei Red and White Army, il 27 gennaio nel match vinto contro l'Aldershot Town[13]. Realizza la sua prima tripletta in carriera il 31 gennaio in occasione del match vinto, grazie ai suoi gol, giocato contro lo Shrewsbury Town[14] diventando così il calciatore più giovane nella storia del club ad aver segnato una tripletta ed anche il primo calciatore ad aver segnato una tripletta nella Football League One in un decennio della storia del club. Conclude anticipatamente la sua avventura calcistica con il club di Londra per via di una frattura ad un dito del piede rimediata durante un match.

Il passaggio all'Huddersfield Town[modifica | modifica wikitesto]

Jordan Rhodes durante un match con l'Huddersfield Town.

Il 31 luglio dell'anno in corso viene ufficializzato, per la cifra di 250.000 sterline[15], il suo trasferimento all'Huddersfield Town, diventando così il sesto acquisto voluto dall'allenatore Lee Clark[16]. Nelle prime sei partite del campionato mette a segno sei goal, tra cui la rete segnata l'8 agosto ai danni del Southend[17]. Realizza una doppietta nel match d'esordio in casa, durante il match di Football League Cup, contro la formazione dello Stockport[18], ripetendosi con un'altra doppietta il 15 agosto contro il Southampton[19] e nel secondo match di coppa contro il Newcastle[20]. Realizza la sua prima tripletta con la maglia biancoblu il 10 ottobre, in occasione della partita disputata contro l'Exeter City, conclusasi con il risultato di 4 a 0[21] eguagliando così il record stabilito da Dixie Dean nel 1930[22]. A fine stagione è il capocannoniere della squadra di Huddersfield, in virtù dei 23 goal segnati in tutte le competizioni inglesi.

Jordan Rhodes durante la partita contro il Chesterfield.

L'anno successivo si laurea nuovamente capocannoniere dell'Huddersfield Town, dopo aver realizzato 22 gol in totale; il rapporto reti segnate/minuti giocati è di una rete ogni 130 minuti di gioco. Nella lista stilata dal magazine inglese FourFourTwo si piazza al 46º posto come miglior calciatore della Football League One[23]. Segna alla prima di campionato il 7 agosto, in occasione del match con il Notts County[24]. Tre giorni più tardi durante la partita di coppa, allo scadere del tempo regolamentare segna la rete che sancisce la vittoria ai danni del Carlisle, consentendo al club di Huddersfield di accedere al secondo turno[25]. Il 9 novembre, durante la partita con il Rotherham valevole per il passaggio alle semifinali del Football League Trophy, realizza una doppietta che apre le marcature del match che si concluderà con il risultato di 5 a 2 in favore della squadra di Huddersfield[26]. Il match successivo della Football League Trophy giocato il 14 dicembre dello stesso anno, segna un'altra doppietta che sancisce il passaggio del turno ai danni del Tranmere Rovers[27]. Segna la sua 50ª rete in carriera il 27 marzo, durante il match di League One contro il Notts County[28]. La sua ultima doppietta stagionale la realizza il 25 aprile in occasione della partita di campionato con il Dagenham & Redbridge giocata al Galpharm Stadium di Huddersfield[29].

Nella sua terza stagione con la maglia dell'Huddersfield Town, segna 13 gol nelle prime 12 partite del campionato. Nel mese di novembre realizza due triplette: la prima contro l'Exeter City[30], e la seconda contro il Preston North End[31]. Il 17 dicembre segna quattro gol allo Sheffield Wednesday, evitando così la sconfitta della propria squadra[32]. Segna anche alla sua 100ª presenza con la maglia dell'Huddersfield Town, consentedogli così di vincere il premio come miglior calciatore del mese nel mese di ottobre[33], vincendo lo stesso premio anche nel mese di dicembre[34]. Il 6 gennaio 2012 segna cinque gol durante il match giocato contro il Wycombe Wanderers[35], eguagliando il record di reti segnate da un giocatore dell'Huddersfield, appartenuto in precedenza a Dave Mangnall e a Alf Lythgoe nel 1930[36]. Il 21 gennaio mette a segno la rete decisiva che sancisce la vittoria del match casalingo contro il Brentford[37], con la quale in passato ha conquistato la promozione in Football League Two. Il 28 gennaio realizza la rete che evita la sconfitta del club di Huddersfield contro il Tranmere[38], mentre il 25 febbraio sancisce la vittoria del match giocato contro l'Exeter City[39]. Per la terza volta consecutiva si aggiudica il premio di miglior calciatore del mese nell'edizione di gennaio[40]. Nel mese di febbraio viene selezionato come possibile vincitore del premio come "Miglior calciatore dell'anno della Football League One" edizione 2012, assieme al calciatore Johnnie Jackson del Charlton e a Ched Evans dello Sheffield United[41]. Il 3 marzo realizza una doppietta nell'arco di tre minuti nella partita di campionato disputata contro il Bury[42]. Il 10 marzo realizza un gol nel match, tenutosi al Galpharm Stadium di Huddersfield, contro il Rochdale[43]. L'11 marzo si aggiudica il premio come "Miglior calciatore dell'anno della Football League One", assegnatogli dai giudici della Football League Awards, per la stagione 2011-2012[44]. Nove giorni dopo, esattamente il 20 marzo, segna il gol del 2 a 0 durante il match giocato contro il Chesterfield che sancisce la fine al 38° match di campionato[45]. Il 24 marzo realizza il gol, segnato su rigore, che decreta la vittoria al club di Huddersfield ai danni del Charlton[46]: grazie a quest'ultimo gol segnato, supera il record di gol segnati in una singola stagione (34) che apparteneva in precedenza a Iwan Roberts nella stagione 1991-1992[47]. Sigla una doppietta il 3 aprile, durante un match di campionato, ai danni del Leyton[48]. Il 22 aprile la PFA Team of the Year inserisce Jordan Rhodes e il suo compagno di squadra Jack Hunt, nella formazione ideale con i calciatori della Football League One[49][50]. A fine stagione, con le 35 marcature eseguite, si riconferma capocannoniere con la squadra di Huddersfield che, a sua volta, guadagna l'accesso ai play-off in merito al 4º posto conquistato[51]. Il 7 maggio, al Galpharm Stadium, partecipa alla cerimonia annuale della squadra di Huddersfield dove si aggiudica quattro dei dodici premi assegnati dalla società inglese, tra cui l'Hargreaves Memorial Player of the Year Award, il Players' Player of the Year, il Golden Boot Award e il Goal of the Season[52]. Il 12 maggio, grazie all'assist fornitogli dal compagno di squadra Lee Novak, Jordan Rhodes apre le marcature della partita d'andata dei play-off, validi per la Championship, ai danni del Milton Keynes; il match si concluderà con il risultato di 2 a 0 in favore della squadra di Huddersfield[53]. Durante la gara di ritorno del 15 maggio, Jordan Rhodes segna la rete che consente al club di Huddersfield di accedere alla finale che si giocherà a Londra il 26 maggio contro lo Sheffield United[54]; nel giorno stabilito la squadra di Huddersfield si aggiudica la finale consentendo al club di partecipare alla prossima Championship[55]. Per la terza volta consecutiva si aggiudica il titolo di capocannoniere della squadra di Huddersfield e, con i suoi 36 gol, si aggiudica il primo posto nella classifica dei marcatori della Football League One stagione 2011-2012[56].

Inizia nel migliore dei modi la sua quarta stagione con la maglia dell'Huddersfield: infatti realizza un gol in extremis durante la prima partita di Championship contro il Nottingham Forest[57] e alla seconda di campionato, segna il definitivo 2 a 0 decretando la vittoria ai danni del Burnley[58].

Rhodes al Blackburn nel 2013

Il passaggio al Blackburn[modifica | modifica wikitesto]

Il 30 agosto 2012 si trasferisce a titolo definitivo al Blackburn Rovers[59] per una cifra pari a 10 milioni e 750.000mila euro[60]; il calciatore scozzese sottoscrive quindi un contratto quinquennale con la società biancoblu, fino al 30 giugno 2016[61]. Debutta con la sua nuova squadra il 1º settembre, in occasione del match di campionato tenutosi a Leeds contro la squadra locale, il Leeds United Association Football Club[62]. Il 16 settembre firma la prima doppietta in maglia biancoblu nella gara esterna contro il Bristol City, aprendo e chiudendo le marcature della partita conclusasi con il risultato di 3 a 5 in favore dei Rovers[63]. Durante la sesta giornata di campionato, segna il momentaneo 1 a 1 in occasione del match giocato contro il Barnsley, partita che poi finirà con il risultato di 2 a 1 in favore del Blackburn[64]. Il 20 ottobre apre le marcature in occasione del match di campionato con il Derby County; la partita terminerà con il risultato in parità (1 a 1)[65]. Durante i minuti di recupero del match di campionato del 27 ottobre, realizza la rete decisiva che sancisce la vittoria dei Rovers ai danni del Watford[66]. Il 6 novembre ritorna a giocare nel Galpharm Stadium, questa volta da avversario, dopo aver trascorso tre anni tra le file dell'Huddersfield Town; durante il match apre la marcature in favore dei rovers, e a fine partita il risultato è un pari (2-2)[67]. Dopo aver segnato due gol in nazionale in occasione dell'amichevole contro il Lussemburgo, il 17 novembre mette a segno la prima tripletta con la maglia del Blackburn ai danni del Peterborough[68]. Il suo decimo gol in campionato, con i rovers, arriva il 28 novembre durante il match di campionato giocato con il Bolton, nonostante la sconfitta rimediata[69]. La partita seguente, giocata a Burnley contro l'omonima squadra, è sempre lui ad aprire le marcature a inizio secondo tempo; alla fine dei minuti regolamentari del secondo tempo, il match si conclude con il risultato di parità (1 a 1)[70]. Chiude il campionato con 26 reti in 43 partite diventando il secondo marcatore della stagione, alle spalle di Glenn Murray, ad aver segnato più reti[71].

Middlesbrough[modifica | modifica wikitesto]

Il 1º febbraio 2016 passa al Middlesbrough per 9 milioni di sterline e firma un contratto fino al 2020.[72] Esordisce con la nuova maglia proprio contro il Blackburn sua ex squadra, subentrando al 77' al compagno di squadra Albert Adomah.[73]

Durante la sua permanenza Rhodes aiuta la squadra a raggiungere la promozione in Premier League con 6 goal in 18 partite. Rhodes riesce così a esordire nel massimo campionato inglese con il Boro il 24 settembre 2016 nella sconfitta interna per 2-1 con il Tottenham.[74] Tuttavia, complice la presenza di Álvaro Negredo nel suo ruolo, trova poco spazio con il club venendo ceduto a gennaio.

Sheffield Wednesday[modifica | modifica wikitesto]

Il 1º febbraio 2017 viene ufficializzata la sua cessione in prestito allo Sheffiled Wednesday, tornando così a giocare in Championship.[75]

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Grazie alle ottime doti realizzative dimostrate durante il periodo di militanza nelle giovanili dell'Ipswich Town (40 gol segnati nel primo anno), viene convocato dal c.t. dell'Inghilterra Under-17, ma non poté rispondere alla convocazione a causa di una serie di infortuni in serie[4].

Nazionale Under-21[modifica | modifica wikitesto]

Jordan Rhodes festeggia, assieme ai compagni di squadra, il gol segnato all'Austria Under-21.

Nel luglio del 2010 Billy Stark, c.t. della Scozia Under-21, decide di convocarlo per alcune amichevoli[76]; ottiene la sua prima convocazione in nazionale il 24 marzo 2011, debuttando durante l'amichevole disputata contro il Belgio Under-21[77]. Compie il suo esordio casalingo il 10 agosto, durante il match giocatosi al St. Mirren Park contro la Norvegia Under-21. Il 5 settembre partecipa al incontro organizzato a Paisley contro la Bulgaria Under-21[78]. Con l'Under-21 mette a segno la sua prima tripletta il 6 ottobre durante la partita contro il Lussemburgo Under-21, giocata nello stadio Josy Barthel[79]. Quattro giorni dopo, segna una doppietta nella partita disputata contro l'Austria Under-21[80]. Il 20 febbraio 2012 Stark annuncia la partecipazione di Rhodes al match, valido per la qualificazione agli Europei del 2013, contro l'Olanda Under-21 del 29 febbraio[81]; durante il match di ritorno, disputato il 29 febbraio, gioca 86 minuti prima di essere sostituito da Michael O'Halloran[82]. Il 26 aprile il c.t. dell'Under-21 lo esclude dalla lista dei calciatori che parteciperanno all'amichevole, in programma ad Edimburgo, con l'Italia Under-21[83]. Sigla una doppietta il 31 maggio a Loveč, durante il match di qualificazione giocato con i pari età della Bulgaria[84].

Nazionale maggiore[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2011 viene convocato dal c.t. della Nazionale maggiore, Craig Levein, per disputare l'amichevole organizzata a Larnaca contro la Nazionale di Cipro[85]. Durante lo svolgimento del match subentra all'87' sostituendo l'autore del secondo gol, Jamie Mackie[86]. A fine partita rilascia un'intervista che ribadisce, ancora una volta, le proprie origini:

(EN)

«It was never in doubt I would be sticking with Scotland. I'm Scottish through and through. I had all the jerseys as a kid and grew up watching Scotland.»

(IT)

«Non è mai stato in dubbio il fatto di giocare per la Scozia. Sono scozzese fino al midollo. Avevo tutte le maglie da bambino e sono cresciuto guardando la Scozia

(Intervista rilasciata dal calciatore al DailyRecord il 14 novembre 2011[87].)

Il 15 agosto 2012 segna la sua prima rete in nazionale maggiore, realizzata durante l'amichevole giocata a Edimburgo contro i pari età dell'Australia[88]. L'8 settembre gioca i nove minuti conclusivi del match qualificazione contro i pari età della Serbia[89]. Subentra al minuto 66, sostituendo James Morrison, durante il secondo match di qualificazione giocato a Glasgow l'11 settembre contro la Nazionale macedone[90]. Realizza la sua prima doppietta in nazionale il 14 novembre, in occasione dell'amichevole giocata a Lussemburgo, nello stadio Josy Barthel contro i pari età dei leoni rossi[91].

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 15 febbraio 2016[92].

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2007-gen. 2008 Inghilterra Ipswich Town FLC 8 1 FACup+CdL 1+0 2 - - - - - - 9 3
gen.-giu. 2008 Inghilterra Oxford United FL2 4 0 FACup+CdL - - - - - FLT - - 4 0
2008 Inghilterra Ipswich Town FLC 2 0 - 0 0 - 0 0 - 0 0 2 0
Totale Ipswich Town 8+2 1+0 1+0 2+0 0 0 10 3
set. 2008 Inghilterra Rochdale FLT 5 1 - 0 0 - 0 0 - 0 0 5 1
gen. 2009 Inghilterra Brentford FLT 14 7 - 0 0 - 0 0 - 0 0 14 7
2009-2010 Inghilterra Huddersfield Town FL1 45+2[93] 19 FACup+CdL 3+2 1+3 - - - FLT 1 0 53 23
2010-2011 FL1 37+2[93] 16 FACup+CdL 4+1 1+1 - - - FLT 4 4 48 22
2011-2012 FL1 40+3[93] 36+2[93] FACup+CdL 0+1 2 - - - FLT 1 0 45 40
ago. 2012 FLC 2 2 FACup+CdL 0 0 - - - - - - 2 2
Totale Huddersfield Town 124+7 73+2 11 8 - - 6 4 144 87
ago. 2012-2013 Inghilterra Blackburn Rovers FLC 43 26 FACup+CdL 5+0 1 - - - - - - 48 27
2013-2014 FLC 46 25 FACup+CdL 1+1 0 - - - - - - 48 25
2014-2015 FLC 45 21 FACup+CdL 2+0 0 - - - - - - 47 21
2015-feb. 2016 FLC 25 10 FACup+CdL 1+0 1 - - - - - - 26 11
Totale Blackburn 159 97 10 2 - - - - 169 99
feb.-giu. 2016 Inghilterra Middlesbrough FLC 16 6 FACup+CdL - - - - - - - - 16 6
Totale carriera 318+7 180+2 22 12 - - 6 4 367 189

Cronologia presenze e reti in Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Scozia
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
11-11-2011 Larnaca Cipro Cipro 1 – 2 Scozia Scozia Amichevole - Ingresso al 87’ 87’
15-8-2012 Edimburgo Scozia Scozia 3 – 1 Australia Australia Amichevole 1 Uscita al 67’ 67’
8-9-2012 Glasgow Scozia Scozia 0 – 0 Serbia Serbia Qual. Mondiali 2014 - Ingresso al 81’ 81’
11-9-2012 Glasgow Scozia Scozia 1 – 1 Macedonia Macedonia Qual. Mondiali 2014 - Ingresso al 66’ 66’
14-11-2012 Lussemburgo Lussemburgo Lussemburgo 1 – 2 Scozia Scozia Amichevole 2
6-2-2013 Glasgow Scozia Scozia 1 – 0 Estonia Estonia Amichevole - Ingresso al 46’ 46’
22-3-2013 Glasgow Scozia Scozia 1 – 2 Galles Galles Qual. Mondiali 2014 - Ingresso al 87’ 87’
26-3-2013 Novi Sad Serbia Serbia 2 – 0 Scozia Scozia Qual. Mondiali 2014 - Ammonizione al 55’ 55’ Uscita al 80’ 80’
7-6-2013 Zagabria Croazia Croazia 0 – 1 Scozia Scozia Qual. Mondiali 2014 - Ingresso al 64’ 64’
14-8-2013 Londra Inghilterra Inghilterra 3 – 2 Scozia Scozia Amichevole - Ingresso al 82’ 82’
6-9-2013 Glasgow Scozia Scozia 0 – 2 Belgio Belgio Qual. Mondiali 2014 - Ingresso al 68’ 68’
25-3-2015 Glasgow Scozia Scozia 1 – 0 Irlanda del Nord Irlanda del Nord Amichevole - Ingresso al 63’ 63’
29-3-2015 Glasgow Scozia Scozia 6 – 1 Gibilterra Gibilterra Qual. Euro 2016 - Ingresso al 66’ 66’
22-3-2017 Edimburgo Scozia Scozia 1 – 1 Canada Canada Amichevole - Ingresso al 62’ 62’
Totale Presenze 14 Reti 3
Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Scozia Under-21
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
24-3-2011 Deinze Belgio Under-21 Belgio 1 – 0 Scozia Scozia Under-21 Amichevole -
10-8-2011 Paisley Scozia Under-21 Scozia 3 – 0 Norvegia Norvegia Under-21 Qual. Euro 2013 -
5-9-2011 Paisley Scozia Under-21 Scozia 0 – 0 Bulgaria Bulgaria Under-21 Qual. Euro 2013 - Uscita al 61’ 61’
6-10-2011 Lussemburgo Lussemburgo Under-21 Lussemburgo 1 – 5 Scozia Scozia Under-21 Qual. Euro 2013 3 Uscita al 74’ 74’
10-10-2011 Paisley Scozia Under-21 Scozia 2 – 2 Austria Austria Under-21 Qual. Euro 2013 2
14-11-2011 Nimega Paesi Bassi Under-21 Paesi Bassi 1 – 0 Scozia Scozia Under-21 Qual. Euro 2013 1
29-2-2012 Paisley Scozia Under-21 Scozia 0 – 0 Paesi Bassi Paesi Bassi Under-21 Qual. Euro 2013 - Uscita al 86’ 86’
31-5-2012 Loveč Bulgaria Under-21 Bulgaria 2 – 2 Scozia Scozia Under-21 Qual. Euro 2013 2
Totale Presenze 8 Reti 8

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ 131 (72) se si comprendono le presenze nei play-off.
  2. ^ 51 (8) se si comprendono le presenze nei play-off.
  3. ^ (EN) Brentford win League Two Title, Griffinpark.org, 25 aprile 2009. URL consultato il 20 dicembre 2011.
  4. ^ a b c Giuseppe Brigante, Jordan Rhodes: 1990 - Scozia, Generazioneditalenti.com. URL consultato il 7 marzo 2012.
  5. ^ (EN) Talent Scout: Jordan Rhodes, Huddersfield Town, indipendent.co.uk, 21 gennaio 2012. URL consultato il 7 marzo 2012.
  6. ^ (EN) Ipswich 0 (0) – 0 (0) Burnley[collegamento interrotto], soccerbase.com. URL consultato il 7 marzo 2012.
  7. ^ (EN) Ipswich 1–1 Cardiff, News.bbc.co.uk, 9 aprile 2008. URL consultato il 7 marzo 2012.
  8. ^ Alessio Calfapietra, UFFICIALE: l'Ipswich presta il baby bomber Rhodes[collegamento interrotto], Tuttomercatoweb.com, 10 ottobre 2007. URL consultato il 10 ottobre 2011.
  9. ^ (EN) "Ipswich recall Rhodes from Oxford", News.bbc.co.uk, 6 novembre 2007. URL consultato il 7 marzo 2012.
  10. ^ Rotherham United vs. Rochdale 2 - 2, soccerway.com. URL consultato il 7 marzo 2012.
  11. ^ (EN) Macclesfield 2–0 Brentford, News.bbc.co.uk, 23 gennaio 2009. URL consultato il 7 marzo 2012.
  12. ^ Macclesfield Town vs. Brentford 2 - 0, soccerway.com. URL consultato il 7 marzo 2012.
  13. ^ Brentford vs. Aldershot Town 3 - 0, soccerway.com. URL consultato il 7 marzo 2012.
  14. ^ (EN) Shrewsbury 1–3 Brentford, News.bbc.co.uk, 31 gennaio 2009. URL consultato il 7 marzo 2012.
  15. ^ (EN) Derek Davis, Rhodes completes Huddersfield move[collegamento interrotto], greenun24.co.uk, 31 luglio 2009. URL consultato il 7 marzo 2012.
  16. ^ (EN) "Town Taking New Rhodes", Htafc.com, 31 luglio 2009. URL consultato il 7 marzo 2012 (archiviato dall'url originale il 6 aprile 2012).
  17. ^ (EN) Southend 2–2 Huddersfield, News.bb.co.uk, 8 agosto 2009. URL consultato il 7 marzo 2012.
  18. ^ (EN) Huddersfield 3–1 Stockport, News.bbc.co.uk, 11 agosto 2009. URL consultato il 7 marzo 2012.
  19. ^ (EN) Huddersfield 3–1 Southampton, News.bbc.co.uk, 15 agosto 2009. URL consultato il 7 marzo 2012.
  20. ^ Newcastle United vs. Huddersfield Town 4 - 3, soccerway.com. URL consultato il 7 marzo 2012.
  21. ^ (EN) Huddersfield 4–0 Exeter, News.bbc.co.uk, 10 ottobre 2009. URL consultato il 7 marzo 2012.
  22. ^ (EN) Team is most important thing: Huddersfield Town hat-trick hero Rhodes, Examiner.co.uk, 12 ottobre 2009. URL consultato il 7 marzo 2012.
  23. ^ (EN) Jordan makes FourFourTwo's Top 50, Htafc.com, 23 marzo 2010. URL consultato il 7 marzo 2012 (archiviato dall'url originale il 12 marzo 2012).
  24. ^ Notts County vs. Huddersfield Town 0 - 3, soccerway.com. URL consultato il 16 aprile 2012.
  25. ^ Carlisle United vs. Huddersfield Town 0 - 1, soccerway.com. URL consultato il 16 aprile 2012.
  26. ^ Rotherham United vs. Huddersfield Town 2 - 5, soccerway.com. URL consultato il 16 aprile 2012.
  27. ^ Tranmere Rovers vs. Huddersfield Town 0 - 2, soccerway.com. URL consultato il 16 aprile 2012.
  28. ^ Huddersfield Town vs. Notts County 3 - 0, soccerway.com. URL consultato il 7 marzo 2012.
  29. ^ Huddersfield Town vs. Dagenham & Redbridge 2 - 1, soccerway.com. URL consultato il 16 aprile 2012.
  30. ^ (EN) Exeter City vs. Huddersfield Town 0 - 4, soccerway.com. URL consultato il 7 marzo 2012.
  31. ^ SAT PM: Huddersfield Town 3 Preston North End 1, Examiner.co.uk, 22 ottobre 2011. URL consultato il 7 marzo 2012.
  32. ^ (EN) Sheffield Wed 4 - 4 Huddersfield, News.bbc.co.uk, 17 dicembre 2011. URL consultato il 7 marzo 2012.
  33. ^ Rhodes named Player of the Month - October, Football-league.co.uk, 4 novembre 2011. URL consultato il 7 marzo 2012 (archiviato dall'url originale l'8 settembre 2012).
  34. ^ (EN) Rhodes named Player of the Month - December, Football-league.co.uk, 6 gennaio 2012. URL consultato il 7 marzo 2012 (archiviato dall'url originale il 31 luglio 2012).
  35. ^ Wycombe Wanderers vs. Huddersfield Town 0 - 6, soccerway.com. URL consultato il 7 marzo 2012.
  36. ^ (EN) Jordan: We're all delighted!, Htafc.com, 7 gennaio 2012. URL consultato il 21 marzo 2012 (archiviato dall'url originale il 10 gennaio 2012).
  37. ^ Huddersfield Town vs. Brentford 3 - 2, soccerway.com. URL consultato il 7 marzo 2012.
  38. ^ Tranmere Rovers vs. Huddersfield Town 1 - 1, soccerway.com. URL consultato il 7 marzo 2012.
  39. ^ Huddersfield Town vs. Exeter City 2 - 0, soccerway.com. URL consultato il 7 marzo 2012.
  40. ^ (EN) Clark & Rhodes up for january awards, Htafc.com, 8 febbraio 2012. URL consultato il 10 febbraio 2012 (archiviato dall'url originale il 10 febbraio 2012).
  41. ^ (EN) Jordan nominated for football league award, Htafc.com, 22 febbraio 2012. URL consultato il 24 febbraio 2012 (archiviato dall'url originale il 24 febbraio 2012).
  42. ^ (EN) Bury 3 Town 3, Htafc.com. URL consultato il 4 marzo 2012 (archiviato dall'url originale il 18 marzo 2012).
  43. ^ Huddersfield Town vs. Rochdale 2 - 2, soccerway.com. URL consultato il 12 marzo 2012.
  44. ^ (EN) Rhodes is npower League 1 Player of the Year[collegamento interrotto], football-league.co.uk, 11 marzo 2012. URL consultato il 14 marzo 2012.
  45. ^ Chesterfield vs. Huddersfield Town 0 - 2, soccerway.com. URL consultato il 22 marzo 2012.
  46. ^ Huddersfield Town vs. Charlton Athletic 1 - 0, soccerway.com. URL consultato il 24 marzo 2012.
  47. ^ (EN) Record breaker Rhodes delighted with win, htafc.com, 24 marzo 2012. URL consultato il 24 marzo 2012 (archiviato dall'url originale il 25 marzo 2012).
  48. ^ Leyton Orient vs. Huddersfield Town 1 - 3, soccerway.com. URL consultato il 4 aprile 2012.
  49. ^ (EN) Hitman Robin strikes again! Van Persie picks up prestigious PFA award, dailymail.co.uk, 22 aprile 2012. URL consultato il 23 aprile 2012.
  50. ^ (EN) Rhodes & Hunt named in PFA Team, htafc.com. URL consultato il 23 aprile 2012 (archiviato dall'url originale il 25 aprile 2012).
  51. ^ (EN) Be the face of town in the paly offs, htafc.com, 27 aprile 2012. URL consultato il 6 maggio 2012 (archiviato dall'url originale il 7 maggio 2012).
  52. ^ (EN) Jordan stars in annual awards ceremony, htafc.com, 7 maggio 2012. URL consultato l'8 maggio 2012 (archiviato dall'url originale l'11 maggio 2012).
  53. ^ Milton Keynes Dons vs. Huddersfield Town 0 - 2, diretta.it, 12 maggio 2012. URL consultato il 12 maggio 2012.
  54. ^ (EN) Ian Woodcock, Huddersfield booked a League One play-off final date against Sheffield United despite defeat by MK Dons in the second leg of their semi-final., bbc.co.uk, 15 maggio 2012. URL consultato il 16 maggio 2012.
  55. ^ (EN) Huddersfield enter the Championship, vitalfootball.co.uk, 27 maggio 2012. URL consultato il 28 maggio 2012.
  56. ^ a b (EN) Football League Statistics, football-league.co.uk. URL consultato il 22 agosto 2012 (archiviato dall'url originale il 21 aprile 2012).
  57. ^ Huddersfield Town vs. Nottingham Forest 1 - 1, soccerway.com. URL consultato il 26 agosto 2012.
  58. ^ Huddersfield Town vs. Burnley 2 - 0, soccerway.com. URL consultato il 26 agosto 2012.
  59. ^ (EN) Rovers confirm Rhodes deal, rovers.co.uk, 30 agosto 2012. URL consultato il 30 agosto 2012.
  60. ^ (EN) Dave Sykes, Rhodes set to leave for record fee, htafc.com, 30 agosto 2012. URL consultato il 30 agosto 2012.
  61. ^ Blackburn: È fatta per Jordan Rhodes, calciomercato.com, 30 agosto 2012. URL consultato il 2 settembre 2012.
  62. ^ Leeds United vs. Blackburn Rovers 3 - 3, soccerway.com. URL consultato il 2 settembre 2012.
  63. ^ Bristol City vs. Blackburn Rovers 3 - 5, soccerway.com. URL consultato il 16 settembre 2012.
  64. ^ Blackburn Rovers vs. Barnsley 2 - 1, soccerway.com. URL consultato il 19 settembre 2012.
  65. ^ Derby County vs. Blackburn Rovers 1 - 1, soccerway.com. URL consultato il 24 ottobre 2012.
  66. ^ Blackburn Rovers vs. Watford 1 - 0, soccerway.com. URL consultato il 28 ottobre 2012.
  67. ^ Huddersfield Town vs Blackburn Rovers, soccerway.com. URL consultato il 7 novembre 2012.
  68. ^ Peterborough United vs Blackburn Rovers 1-4, soccerway.com. URL consultato il 23 novembre 2012.
  69. ^ Blackburn Rovers vs Bolton Wanderers 1-2, soccerway.com. URL consultato il 2 dicembre 2012.
  70. ^ Burnley vs Blackburn Rovers 1-1, soccerway.com. URL consultato il 3 dicembre 2012.
  71. ^ (EN) Football League Statistics, football-league.co.uk. URL consultato il 27 maggio 2013 (archiviato dall'url originale il 21 settembre 2012).
  72. ^ Jordan Rhodes Signs For Boro From Blackburn Rovers | Middlesbrough FC, su www.mfc.co.uk. URL consultato il 20 gennaio 2019.
  73. ^ Middlesbrough-Blackburn 1-1 (6 February 2016), su bbc.com.
  74. ^ Sensational Son inspires Spurs to victory over Middlesbrough, su Eurosport UK, 24 settembre 2016. URL consultato il 20 gennaio 2019.
  75. ^ (EN) Jordan Rhodes signs for Wednesday, su www.swfc.co.uk. URL consultato il 20 gennaio 2019.
  76. ^ (EN) Scotland manager defends courting players from south of the Border, Scotsman.com, 25 luglio 2010. URL consultato il 4 marzo 2012.
  77. ^ (EN) Gordon Parks, Friendly: Belgium U-21s 1 Scotland U-21s 0, dailyrecord.co.uk, 25 marzo 2011. URL consultato il 30 marzo 2012.
  78. ^ Scotland U21 vs. Bulgaria U21 0 - 0, soccerway.com. URL consultato il 28 marzo 2012.
  79. ^ (EN) Rhodes grabs hat-trick in U21 romp, Scottishfa.co.uk, 6 ottobre 2011. URL consultato il 7 marzo 2012.
  80. ^ (EN) Scotland U21 2–2 Austria U21, News.bbc.co.uk, 10 ottobre 2011. URL consultato il 14 ottobre 2011.
  81. ^ (EN) Rhodes in Scotland U21 Squad, Htafc.com, 20 febbraio 2012. URL consultato il 22 febbraio 2012 (archiviato dall'url originale il 24 febbraio 2012).
  82. ^ (EN) Formazioni * Scozia U21-Olanda U21 0-0, Uefa.com. URL consultato il 7 marzo 2012.
  83. ^ Alessandro Paoli, http://www.tuttonazionali.com/?action=read&idnotizia=2428, tuttonazionali.com, 25 aprile 2012. URL consultato il 26 aprile 2012.
  84. ^ Bulgaria U21 vs. Scotland U21 2 - 2, soccerway.com. URL consultato l'8 agosto 2012.
  85. ^ (EN) Jordan Rhodes' honour at first senior Scotland call-up, News.bbc.co.uk, 2 ottobre 2011. URL consultato il 2 novembre 2011.
  86. ^ (EN) Cyprus 1–2 Scotland, News.bbc.co.uk, 11 novembre 2011. URL consultato il 12 novembre 2011.
  87. ^ (EN) Denis Law, Jordan Rhodes: I'd settle for quarter of success of Huddersfield's last Scotland international., Dailyrecord.co.uk, 14 novembre 2011. URL consultato il 14 novembre 2011.
  88. ^ (EN) Rhodes opens account in win over Australia, scottishfa.co.uk, 15 agosto 2012. URL consultato il 21 agosto 2012.
  89. ^ Scozia vs. Serbia 0 - 0, soccerway.com. URL consultato il 9 settembre 2012.
  90. ^ Scozia vs. FYR Macedonia 1 - 1, soccerway.com. URL consultato l'11 settembre 2012.
  91. ^ Lussemburgo vs Scozia 1-2, soccerway.com. URL consultato il 23 novembre 2012.
  92. ^ Jordan Rhodes > Club matches, worldfootball.net. URL consultato il 6 marzo 2012.
  93. ^ a b c d Play-off.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]