Jonathan Gibson

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Jonathan Gibson
青岛国信双星球员乔纳森·吉布森 (cropped).jpg
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 188 cm
Peso 84 kg
Pallacanestro Basketball pictogram.svg
Ruolo Playmaker
Squadra Boston Celtics
Carriera
Giovanili
Calvary Christian Prep School
2006-2010N.M. State Aggies
Squadre di club
2010Oyak Renault11 (199)
2011Ironi Ashkelon 13 (111)
2011-2012Trabzonspor 29 (577)
2012-2013N.B. Brindisi31 (571)
2013-2014Zhejiang Lions 33 (1045)
2014P. Bandar Imam8 (247)
2014-2015Zhejiang Lions 0 (0)
2015P. Bandar Imam
2015-2016Qingdao DoubleStar 36 (1.511)
2016Dallas Mavericks 17 (106)
2017Anhui
2017-2018Qingdao DoubleStar 38 (1.282)
2018Boston Celtics 4 (34)
2018-2019Qingdao DoubleStar 44 (1.457)
2019-Boston Celtics 0 (0)
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate all'11 aprile 2019

Jonathan Michal Gibson (West Covina, 8 novembre 1987[1]) è un cestista statunitense.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Europa (2010-2013)[modifica | modifica wikitesto]

Turchia, Israele e di nuovo Turchia (2010-2012)[modifica | modifica wikitesto]

Dopo non essere stato scelto da nessuna franchigia al Draft NBA 2010, il 21 luglio firma un contratto con l'Oyak Reanult, squadra della massima serie turca.[2] Il 27 dicembre 2010, dopo 5 mesi rescinde il contratto.[3] Il 12 gennaio 2011 firma con l'Ironi Ashkelon compagine che milita nel campionato israeliano.[4]

Il 28 settembre 2011 ritorna in Turchia nelle file del Trabzonspor.[5]

Italia (2012-2013)[modifica | modifica wikitesto]

Il 24 aprile 2012 viene tesserato dal New Basket Brindisi, militante in Legadue.[6] Dopo la vittoria del campionato va a disputare la NBA Summer League 2012 con i Boston Celtics;[7] al termine di questa non viene confermato dai celtici. Così lui rinnova con Brindisi e disputerà così la stagione successiva in Serie A.[8]

Il triennio in Asia tra Cina e Iran (2013-2016)[modifica | modifica wikitesto]

2013-2014: Cina e Iran[modifica | modifica wikitesto]

Il 5 agosto 2013 firma per gli Zhejiang Guangsha Lions, squadra militante nel campionato cinese.[9] Giocò in Campionato 33 partite segnando 1045 punti, tenendo quindi 31,7 punti a partita di media, risultando essere a fine anno il top scorer della manifestazione. Alla fine della stagione ricevette un'offerta dal Nižnij Novgorod, che tuttavia venne declinata da Gibson dopo pochi giorni.[10]

Dopo aver rifiutato in marzo l'offerta del Nižnij Novgorod,[10] il 1º giorno del mese successivo firmò un contratto di un mese con il Petrochimi Bandar Imam, squadra di pallacanestro iraniana.[11] Alla fine del contratto rimase free agent.

2014-2015: di nuovo Cina e Iran[modifica | modifica wikitesto]

Nel luglio 2014 raggiunge i Portland Trail Blazers per disputare con loro la Summer League.[12] Durante la manifestazione disputò 1 partita giocando per 6 minuti.[13]

Non avendo convinto la franchigia dell'Oregon, Gibson tornò a giocare in Cina sempre per gli Zhejiang Guangsha Lions. Tuttavia, a causa di un'operazione a un piede, l'8 gennaio 2015 venne annunciato che non avrebbe giocato nessuna partita durante la stagione.[14]

Alla fine della stagione (in cui lui per i motivi già citati non giocò neanche una partita), esattamente come l'anno passato, il 18 marzo 2015 firma nuovamente con il Petrochimi Bandar Imam, tornando così a giocare per il club iraniano.

2015-2016: solo Cina[modifica | modifica wikitesto]

Il 30 agosto 2015 firmò un contratto annuale con i Quingdao DoubleStar.[15] In campionato giocò 36 partite segnando 1511 punti in totale, tenendo di media 42 punti a partita. Ma in questo caso non fu lui il top scorer del campionato, venendo battuto da Jordan Crawford. Di 36 partite giocare, in 24 segnò 40 o più punti (in 4 di queste ne segnò oltre 50). Mise a segno il proprio career-high points il 14 dicembre 2015 nella gara vinta 138-124 contro il Jiangsu Tongxi.[16]

NBA (2016)[modifica | modifica wikitesto]

Dallas Mavericks (2016)[modifica | modifica wikitesto]

Nel luglio 2016 disputò la Summer League con i Dallas Mavericks,[17] in cui risultò essere uno dei giocatori più vecchi (Gibson all'epoca aveva 28 anni) della manifestazione.[13] Questa volta, differentemente da quanto accaduto a Portland, in Summer League giocò e nella gara del 10 luglio si mise in evidenza contro i Miami Heat segnando 30 punti.[18] Tre giorni dopo segnò 26 punti contro i Boston Celtics.[19] Alla fine della manifestazione firmò un contratto triennale non garantito con i Mavs.[20] Tuttavia, dopo aver disputato 7 partite di pre-season con la franchigia texana, il 23 ottobre venne tagliato a causa della presenza nel suo ruolo di Deron Williams, JJ Barea e Devin Harris.[21] Tuttavia, a causa degli infortuni di questi 3 giocatori, il 19 novembre 2016 torna a far parte della rosa dei texani.[22] Debuttò in NBA con i Mavericks nella gara persa 80-64 contro i Memphis Grizzlies, in cui subentrò a Seth Curry dalla panchina, segnando 11 punti.[23] Con i rientri dagli infortuni di Deron Williams e Devin Harris, Gibson finirà ai margini della rosa, venendo tagliato dai Dallas Mavericks il 28 dicembre 2016.[24]

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

N.B. Brindisi: 2011-2012
N.B. Brindisi: 2011-2012

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Profilo su washingtonpost.com
  2. ^ Jonathan Gibson all'Oyak Renault, su sportando.net. URL consultato il 21 luglio 2010.
  3. ^ Jonathan Gibson lascia l'Oyak Renault, su sportando.net. URL consultato il 27 dicembre 2010.
  4. ^ Jonathan Gibson firma per l'Ironi Ashkelon, su sportando.net. URL consultato il 12 gennaio 2011.
  5. ^ Jonathan Gibson firma per il Trabzonspor, su sportando.net. URL consultato il 28 settembre 2011.
  6. ^ Enel Brindisi, ufficiale la firma di Jonathan Gibson, su sportando.net. URL consultato il 2 maggio 2012.
  7. ^ Jonathan Gibson will play NBA Summer League with Celtics, in Sportando. URL consultato il 24 dicembre 2016.
  8. ^ Enel Brindisi, Jonathan Gibson resta, su sportando.net. URL consultato il 7 luglio 2012.
  9. ^ Zhejiang Guangsha Lions, ufficiale la firma di Jonathan Gibson, su Sportando. URL consultato il 18 aprile 2019.
  10. ^ a b Jonathan Gibson dice NO alla proposta del Nizhny Novgorod, su Sportando. URL consultato il 18 aprile 2019.
  11. ^ Jonathan Gibson signs a one-month deal with Petrochimi, su Sportando. URL consultato il 18 aprile 2019.
  12. ^ Trail Blazers Announce 2014 Samsung NBA Summer League Roster | Portland Trail Blazers, in Portland Trail Blazers. URL consultato il 28 dicembre 2016.
  13. ^ a b (EN) No glitz, no glamour: Jonathan Gibson's rise to Summer League sensation - Official Website of the Dallas Mavericks, in The Official Site of the Dallas Mavericks, 14 luglio 2016. URL consultato il 28 dicembre 2016.
  14. ^ Guangsha, stagione già finita per Jonathan Gibson, su Sportando. URL consultato il 18 aprile 2019.
  15. ^ Qingdao: ufficiale la firma di Jonathan Gibson, su Sportando. URL consultato il 18 aprile 2019.
  16. ^ CBA roundup: Defending champions Beijing enjoy three straight wins - 手机中国日报中文网, su m.chinadaily.com.cn. URL consultato il 28 dicembre 2016.
  17. ^ Dallas Mavericks Summer League Roster - RealGM, su basketball.realgm.com. URL consultato il 28 dicembre 2016.
  18. ^ Former NMSU guard Gibson scores 30 points for Mavericks in Summer League, in Las Cruces Sun-News. URL consultato il 28 dicembre 2016.
  19. ^ Celtics vs Mavericks, in NBA.com. URL consultato il 28 dicembre 2016.
  20. ^ (EN) LAKANA, Former NMSU star Jonathan Gibson signed by Dallas Mavericks, in KVIA, 14 luglio 2016. URL consultato il 28 dicembre 2016.
  21. ^ (EN) Mavericks request waivers on five, set opening night roster - Official Website of the Dallas Mavericks, in The Official Site of the Dallas Mavericks, 22 ottobre 2016. URL consultato il 28 dicembre 2016.
  22. ^ (EN) Mavericks sign free agent guard Jonathan Gibson - Official Website of the Dallas Mavericks, in The Official Site of the Dallas Mavericks, 18 novembre 2016. URL consultato il 28 dicembre 2016.
  23. ^ Grizzlies vs. Mavericks - Game Recap - November 18, 2016 - ESPN, su ESPN.com. URL consultato il 28 dicembre 2016.
  24. ^ (EN) Mavericks sign free-agent guard Pierre Jackson - Official Website of the Dallas Mavericks, in The Official Site of the Dallas Mavericks, 27 dicembre 2016. URL consultato il 28 dicembre 2016.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]