John Wisdom

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

John Wisdom (Leyton, 12 settembre 1904Cambridge, 9 dicembre 1993) è stato un filosofo inglese. È considerato un appartenente alla scuola della filosofia del linguaggio di Cambridge. Fu influenzato da George Edward Moore, Ludwig Wittgenstein e Sigmund Freud,

È rinomato per la famosa parabola del Giardiniere invisibile, racconto a forma di dialogo sulla esistenza o meno di Dio. Egli riconosce come la metafisica sia un tentativo di aprire nuovi orizzonti, nuovi problemi che, pur non trovando una risposta, possono invece generare idee e problemi che posseggano una soluzione. Il filosofo, per Wisdom, è un creatore ed uno scopritore, e scopritori furono Cristoforo Colombo, Pasteur, Lev Tolstoj, Dostoevskij, Proust

Opere principali[modifica | modifica wikitesto]

  • Interpretation and Analysis. (1931)
  • Problems of Mind and Matter. (1934)
  • "Philosophical Perplexity". Proceedings of the Aristotelian Society, 1936-37.
  • Other Minds. (1952)
  • Philosophy & PsychoAnalysis. (1953)
  • Paradox and Discovery. (1965)
  • Proof and Explanation (The Virginia Lectures 1957). (1991)
Controllo di autorità VIAF: 2479178 · LCCN: n50014416 · GND: 119316188 · BNF: cb119869620 (data)
biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie