John Paul Scott

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

John Paul Scott (Leitchfield, 3 gennaio 1927Tallahassee, 22 febbraio 1987) è stato un criminale statunitense.

Fu l'unico detenuto di Alcatraz che confermò la possibilità di arrivare a San Francisco attraversando la baia a nuoto.

I primi anni[modifica | modifica wikitesto]

John Paul Scott nacque a Leitchfield, Kentucky, nel 1927. Derubò banche tramite rapine a mano armata presso Lexington e fu condannato a 30 anni di reclusione. Prima fu mandato al Penitenziario di Atlanta, poi ad Alcatraz ed infine a Tallahassee.

Alcatraz e il tentativo di fuga[modifica | modifica wikitesto]

Scott fu mandato sull'isola di Alcatraz nel 1959 e divenne il prigioniero n. AZ1403. Il 16 dicembre 1962 tentò di scappare con l'amico detenuto Darl "Junior Lee" Parker, un ladro di banca e dirottatore condannato a 50 anni di prigione. Con una sega, Scott e Parker riuscirono ad allargare le sbarre di una finestra delle cucine; arrivati sui bordi della scogliera, legarono delle corde e si fecero calare nell'acqua. Distrattamente, Parker scivolò e si slogò un piede, mentre Scott si allontanò senza aspettare il compagno. Ad ogni modo, entrambi attraversarono la baia di San Francisco, mantenendosi a galla con residui di gomma rubati. La fuga fu notata verso le 5:47 di sera; Parker fu ripreso all'incirca 25 minuti dopo. Verso le 7:40 della sera stessa, due adolescenti trovarono una persona inconscia che stava patendo ipotermia sotto il Golden Gate Bridge: era Scott. Dopo essere stato soccorso venne curato presso il Letterman General Hospital; una volta dimesso, tornò ad Alcatraz.

Circostanze[modifica | modifica wikitesto]

La temperatura dell'acqua in quella stagione era approssimativamente di 8 °C, a dicembre. Perciò sembrava impossibile poter scappare da Alcatraz nuotando. Vi era inoltre una corrente di 3 nodi (5,4 km/h). Quando Frank Morris ed i fratelli John e Clarence Anglin sparirono qualche mese prima, gli ufficiali della prigione affermarono che erano affogati. A causa della fuga "riuscita" da parte di Scott, l'ipotesi della morte dei tre precedenti detenuti fu molto discussa. Per la prima volta fu provato, che un prigioniero riuscì a nuotare per tre miglia in acque fredde e quindi che una fuga dall'isola di Alcatraz era possibile. Dopo la chiusura di Alcatraz, Scott fu trasferito a Leavenworth (Kansas), più tardi a Marion (Illinois), dove fece un altro tentativo di fuga. Morì nel 1987 nel carcere federale di Tallahassee, Florida. Oggi riposa nel cimitero di Willisburg, Kentucky.

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie