John McTavish

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

John "Soap" McTavish è uno dei due soldati protagonisti nella serie Modern Warfare della serie di videogiochi Call of Duty. È un soldato britannico, per la precisione scozzese (cosa deducibile dal cognome e dal fatto che nella lingua originaria parla con accento scozzese); dovrebbe essere nato negli anni Ottanta del XX Secolo, poiché per superare le selezioni delle forze speciali bisogna avere meno di trentadue anni, e questo al 2011 anno del suo arrivo a Stirling Lines, ed infine dalla sua piastrina si deduce che la sua religione di appartenenza sia la Chiesa Cattolica Romana.

La sua prima apparizione è in Call of Duty 4: Modern Warfare come sergente dello Special Air Service. In questo gioco, ambientato nel 2011, Soap, fresco dal reclutamento nelle forze speciali britanniche, conduce operazioni top secret in Russia e nel resto dell'ex Unione Sovietica, insieme con la sua squadra comandata dal capitano John Price, con l'obiettivo di fermare il Partito ultranazionalista Russo e il suo leader, Imran Zakhaev (creduto morto da 15 anni). Il gioco termina con l'uccisione di quest'ultimo da parte di Soap. Alcuni mesi dopo John McTavish viene promosso capitano e ricoprirà questo grado per un'ultima missione aggiuntiva di Call of Duty 4 e per tutto il secondo capitolo.

Nell'intervallo di tempo tra il primo ed il secondo capitolo di Modern Warfare, l'8 ottobre 2013, Soap prende parte all'operazione Kingfish (un cortometraggio in cui il personaggio è interpretato da Jon Morgan). La Task Force 141 e la Delta Force realizzano un'operazione congiunta per eliminare il nuovo leader ultranazionalista russo, ma le forze speciali cadono in una trappola. Soap è gravemente ferito ed il capitano Price si sacrifica per coprire la ritirata dei compagni. Price è dato per morto, ma in realtà viene condotto in una prigione speciale, dove rimarrà per tre anni, fino a quando non sarà liberato proprio dalla Task Force 141. Nel finale del cortometraggio Soap scopre l'identità di Kingfish: è Vladimir Makarov.

Durante il secondo capitolo di Modern Warfare, ambientato nel 2016, Soap è il comandante sul campo della Task Force 141 (TF-141), un'unità comprendente soldati delle forze speciali britanniche, statunitensi, di diversi paesi della NATO e dell'esercito lealista russo, che dà la caccia ad un pericoloso terrorista: Vladimir Makarov, successore di Zakhaev alla guida del Partito ultranazionalista Russo. Dopo la morte di Shepherd per mano di Soap (il generale infatti perseguiva un folle progetto militarista per gli USA e aveva provocato la morte di diversi membri della Task Force 141) Soap, Price e gli altri membri della Task Force 141 superstiti diventeranno dei latitanti a livello internazionale. Nel corso del 2016, tra MW2 e MW3, opererà in Sud America, in numerose Repubbliche ex sovietiche, Afghanistan, India, Africa e in Europa dell'Est. Soap muore a Praga, l'11 ottobre 2016, a causa di un'esplosione causata da Makarov in Modern Warfare 3. La morte di Soap è poi vendicata dall'amico Price nella missione finale del gioco, ambientata negli Emirati Arabi Uniti il 21 gennaio 2017; la morte del terrorista Makarov pone fine alla guerra e all'esistenza della Task Force 141.

Le sue armi preferite sono:

  • M14EBR (si può anche chiamare: M21EBR o MK14);
  • M4A1 SOPMOD (che usa in Call of Duty 4: Modern Warfare Reflex) o con lanciagranate M203 e/o con mirino laser;
  • AK-47 con mirino ACOG.

Doppiaggio[modifica | modifica wikitesto]

Nella versione originale è doppiato da Kevin McKidd, mentre in quella italiana è doppiato da Oliviero Corbetta.

Videogiochi Portale Videogiochi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Videogiochi