John Mainwaring

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

John Mainwaring (17241807) è stato un teologo e scrittore inglese, primo biografo del compositore Georg Friedrich Händel. Fu fellow (professore associato) del St. John College di Cambridge, e divenne parroco della parrocchia di Church Stretton, nello Shropshire. Dal 1788, divenne titolare di una prestigiosa cattedra di teologia (Lady Margaret's Professor of Divinity) a Cambridge[1][2].

Frontespizio delle Memories e ritratto di Händel.

Nel 1760, solamente un anno dopo che Händel era stato sepolto a Westminster Abbey, Mainwaring pubblicò anonimamente la biografia del compositore: Memoirs of the Life of the Late George Frederic Handel ("Memorie della vita del compianto George Frederic Handel")[3].

Più di metà di questa biografia è incentrata sul periodo precedente al 1712, anno in cui Handel si era trasferito a Londra, perciò si suppone che Mainwaring avesse ricevuto le informazioni direttamente dal compositore sui primi anni della sua carriera[4] oppure dal compositore John Christopher Smith[5], che di Händel era stato segretario e copista. Tuttavia, solo le prime 143 pagine sono opera del Mainwaring, mentre il Catalogo e le Osservazioni vennero aggiunte alle Memorie da altri autori.
Charles Jennens possedeva una copia delle Memorie, e aveva annotato il libro con osservazioni critiche sull'opera handeliana Semele (HWV 58) e su Benedetto Pamphili, che il compositore aveva frequentato durante il soggiorno romano.

Nel 1761 Johann Mattheson, amico di Händel dai tempi del soggiorno ad Amburgo, tradusse in tedesco e completò la biografia[6].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Handel. A Celebration of his Life and Times, 1685-1759, p. 236.
  2. ^ Discovering Shropshire's History, su discovershropshire.org.uk. URL consultato il 20 marzo 2014.
  3. ^ Donald Burrows, Handel, Oxford, Oxford University Press, 1994, p. 465, ISBN 978-0-19-816649-8.
  4. ^ Donald Burrows. Handel. 1994, p. 3.
  5. ^ Yale University Library, su library.yale.edu. URL consultato il 20 marzo 2014.
  6. ^ Edward J. Dent, Handel. Great lives., Hinrichsen, 1934.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN165514628 · ISNI (EN0000 0000 8099 4826 · LCCN (ENn79066032 · GND (DE100833527 · BNF (FRcb110754033 (data) · CERL cnp00158963 · WorldCat Identities (ENlccn-n79066032
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie