John Magaro

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

John Robert Magaro (Akron, 16 febbraio 1983) è un attore statunitense.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato a Akron, Ohio, figlio di Wendy Cooley e James Magaro,[1] entrambi insegnanti. Ha origini italiane da parte di padre ed ebreo ashkenazita da parte di madre. I suoi bisnonni paterni, Raineri Boario, Angela Garaffi, Pasquale e Giuseppina Magaro erano italiani immigrati negli Stati Uniti. È cresciuto nel sobborgo di Munroe Falls, dove ha frequentato la Stow-Munroe Falls City School District. In quel periodo ha iniziato a recitare in vari teatri locali. Dopo il diploma alla Stow-Munroe Falls City School District, ha continuato a studiare teatro presso la Point Park University di Pittsburgh.

Inizia la sua carriera prendendo parte a vari spot pubblicitari e cortometraggi. Ottiene il suo primo ruolo cinematografico nel film Il buio nell'anima con Jodie Foster. Recita al fianco di Kevin Bacon nel film TV della HBO Taking Chance - Il ritorno di un eroe, mentre nel 2010 è tra i protagonisti di My Soul to Take - Il cacciatore di anime di Wes Craven.

Nel 2012 è protagonista del film Not Fade Away, debutto alla regia cinematografica di David Chase regista e produttore de I Soprano, dove interpreta il cantante di rock band in cerca di successo. Per la sua interpretazione, Magaro vince un premio agli Hollywood Film Awards.[2]

Nel 2014 ottiene un ruolo nel film di Angelina Jolie Unbroken, l'anno seguente recita nel film di Todd Haynes Carol. Sempre nel 2015 partecipa a tre episodi della terza stagione di Orange Is the New Black, nel ruolo di Vince Muccio.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatori italiani[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) James Robert Magaro, donovanfuneralhome.com. URL consultato il 17 ottobre 2015.
  2. ^ (EN) Hollywood Film Awards, latimes.com. URL consultato il 17 ottobre 2015.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN168529504 · LCCN (ENno2011021057 · GND (DE1107069033 · WorldCat Identities (ENlccn-no2011021057