John Higgins (giocatore di biliardo)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
John Higgins
John Higgins8x6.jpg
Dati biografici
Nazionalità Regno Unito Regno Unito
Biliardo 8 ball icon.svg
Dati agonistici
Specialità Snooker
Ranking
Statistiche aggiornate al 2012

John Higgins (Wishaw, 18 maggio 1975) è un giocatore di snooker scozzese.

Professionista dal 1992, nel 2011 ha vinto il suo quarto titolo mondiale di snooker, dopo essere stato Campione del mondo per la prima volta nel 1998 la seconda nel 2007 e la terza nel 2009.[1]

Nella classifica mondiale di merito ha raggiunto più volte la prima posizione assoluta, la prima volta nelle stagioni dal 1998 al 2000 ed in seguito nuovamente nella stagione 2007/2008.

Il 2 maggio 2010 è stato comunicato che il giocatore è sospeso a tempo indeterminato dall'attività agonistica per il suo presunto coinvolgimento, insieme al manager Pat Mooney, in un accordo con degli allibratori russi per perdere volontariamente dei match nel corso del 2010[2]. Nel mondiale di snooker 2010 è stato sconfitto inaspettatamente da Steve Davis nei quarti di finale. Il fatto ha suscitato ancor più clamore in considerazione del fatto che John Higgins era il campione uscente. Dopo la pesante squalifica di 6 mesi e la morte del padre che lo avvicinò a questo sport, vince il 2 maggio 2011 a Sheffield il suo 4º titolo Mondiale contro il brillante emergente Judd Trump poco più che ventunenne per 18 frames a 15, visibilmente emozionato durante l'intervista successiva si commuove.

Vittorie[modifica | modifica sorgente]

Vittorie nei Ranking Tournaments
  • World Snooker Championship – 1998, 2007, 2009, 2011
  • Gran Prix – 1994, 1999, 2005, 2008
  • British Open – 1995, 1998, 2001, 2004
  • UK Championship – 1998, 2000, 2010
  • Regal Scottish Open – 2000
  • International Open – 1995, 1996
  • German Open – 1995, 1997
  • European Open – 1997
  • China International – 1999
Altri tornei
  • Masters – 1999, 2006
  • Scottish Masters – 2001
  • Irish Masters – 2000, 2002
  • Betfred Premier League – 1999
  • Charity Challenge – 1998, 1999
  • Champions Cup – 2001
  • Euro-Asia Masters Challenge – 2007

Onorificenze[modifica | modifica sorgente]

Membro dell'Ordine dell'Impero Britannico - nastrino per uniforme ordinaria Membro dell'Ordine dell'Impero Britannico
— 2008

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ The Times online.
  2. ^ (EN) Articolo della BBC

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]