John Higgins (giocatore di biliardo)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
John Higgins
John Higgins8x6.jpg
John Higgins alza la Coppa del vincitore al Campionato del Mondo 2011 dopo aver battuto Judd Trump per 18-15
Nazionalità Scozia Scozia
Altezza 1,83 cm
Biliardo 8 ball icon.svg
Specialità Snooker
Ranking
Best ranking
Carriera

Stagioni 1992-
Soprannome The Wizard of Wishaw
Titoli Ranking 30
Titoli Non-Ranking 19
Campionato mondiale 1998 2007 2009 2011
UK Championship
1998 2000 2010
Masters 1999 2006
Maggior vincita £250.000 Campionato mondiale 2011
Stagione con più soldi accumulati £637.575 (2016-2017)
Stagione con più centoni 57 (2017-2018)
Avversario più sfidato Inghilterra Ronnie O'Sullivan 69 volte (29 vittorie)
Frames decisivi 286 (167 vinti)

Statistiche aggiornate al 24 gennaio 2020

John Higgins (Wishaw, 18 maggio 1975) è un giocatore di snooker scozzese.[1]

Professionista dal 1992, nel 2011 ha vinto il suo quarto titolo mondiale di snooker, dopo essere stato Campione del mondo per la prima volta nel 1998, la seconda nel 2007 e la terza nel 2009.[2]

Nella classifica mondiale di merito ha raggiunto più volte la prima posizione assoluta, la prima volta nelle stagioni dal 1998 al 2000 ed in seguito nuovamente nella stagione 2007/2008.

Il 2 maggio 2010 è stato comunicato che il giocatore è sospeso a tempo indeterminato dall'attività agonistica per il suo presunto coinvolgimento, insieme al manager Pat Mooney, in un accordo con degli allibratori russi per perdere volontariamente dei match nel corso del 2010[3]. Nel mondiale di snooker 2010 è stato sconfitto inaspettatamente al secondo turno da Steve Davis. Il fatto ha suscitato ancor più clamore in considerazione del fatto che John Higgins era il campione uscente. Dopo la pesante squalifica di 6 mesi e la morte del padre che lo avvicinò a questo sport, vince il 2 maggio 2011 a Sheffield il suo 4º titolo Mondiale contro il brillante emergente Judd Trump poco più che ventunenne per 18 frames a 15.[4]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

I primi anni (1992-1996)[modifica | modifica wikitesto]

John Higgins è diventato professionista all'inizio della stagione 1992-1993 e, subito nell'annata 1994-1995, vince il Grand Prix imponendosi contro l'inglese Dave Harold per 9-6.[5] Nel 1995 vince tre tornei: British Open[6], International Open[7] (che vincerà anche nel 1996[8]) e German Open.[9]

L'ascesa (1996-2006)[modifica | modifica wikitesto]

Higgins diventa poi un giocatore di alto livello negli anni seguenti e si mette in mostra nello UK Championship 1996 dove perde 10-9 contro il suo connazionale Stephen Hendry.[10]

Successivamente si laurea campione del mondo nel 1998 battendo in finale l'irlandese Ken Doherty campione in carica per 18-12, finendo la stagione in testa alla classifica per la prima volta in carriera.[11][12]

Vince inoltre British Open[13], Grand Prix[14], China International[15], Welsh Open[16] e soprattutto lo UK Championship contro Mark Williams.[17] Tra l'altro nel 1999 porta a casa il suo primo Masters in carriera battendo ancora Doherty.[18]

Lo scozzese perde poi la leadership nel Ranking ad inizio stagione 2000-2001, venendo sconfitto nella finale del Campionato mondiale 2001 a favore dell'inglese Ronnie O'Sullivan.[19] All'inizio della stagione 2001-2002 vince il British Open per la terza volta battendo 9-6 il connazionale Graeme Dott.[20]

Nella stagione 2004-2005 Higgins perde per la seconda volta contro O'Sullivan la finale del Masters come nel 1995; tuttavia lo scozzese rimedia l'anno dopo sconfiggendo proprio l'inglese.[21]

I successi ravvicinati al Crucible (2007-2011)[modifica | modifica wikitesto]

Lo scozzese trionfa per la seconda volta al mondiale, nella stagione 2006-2007, battendo il giovane inglese Mark Selby 18-13 tornando in testa alla classifica di fine stagione dopo 7 anni.[22]

La stagione successiva, in cui Higgins difende il titolo, non è felicissima: lo scozzese perde infatti molte partite ai primi turni e realizza ottime prestazione solo nei titoli non valevoli per il Ranking come in Premier League (Snooker) dove perde la finale contro O'Sullivan[23] o alla Malta Cup 2008 dove perde in semifinale.[24] Non va oltre il secondo turno al Campionato mondiale 2008.[25]

Higgins si riprende al massimo nella stagione 2008-2009 dove trionfa per la terza volta a Sheffield contro Shaun Murphy per 18-9.[26]

Tra il 2010 e il 2011 Higgins vince due Welsh Open[27][28] e uno UK Championship[29] prima di trionfare per la quarta volta in carriera al mondiale contro Judd Trump[4] alla fine della stagione dopo la delusione dell'anno precedente in cui si fa eliminare dall'esperto Steve Davis nel secondo turno.[30]

Alti e bassi (2011-2016)[modifica | modifica wikitesto]

Nelle stagione successive ai trionfi, lo scozzese non riesce ad esprimersi al meglio.

L'unico titolo Ranking del 2012 vinto da Higgins è lo Shanghai Masters contro Judd Trump.[31]

Nel 2015 lui e Stephen Maguire arrivano in finale alla Coppa del Mondo dove perdono a sorpresa contro i giovani giocatori della Cina B, Zhou Yuelong e Yan Bingtao per 4-1.[32]

La grande risalita con le tre finali al mondiale (2016-)[modifica | modifica wikitesto]

Dopo questo periodo John Higgins, che fu a rischio top 16 dal 2013 al 2016 risale nella stagione 2016-2017 vincendo tre tornei non validi per classifica (China Championship[33], Champion of Champions[34] e Championship League[35]) che lo preparano ad un inaspettato Mondiale dove arriva fino in finale battendo nel corso del torneo Martin Gould[36], Mark Allen[37], Kyren Wilson e Barry Hawkins[38], perdendo poi contro Selby per 18-15.[39]

Nella stagione 2017-2018 vince contro il connazionale Anthony McGill l'Indian Open[40] e contro l'inglese Barry Hawkins il Welsh Open.[41] A fine stagione ritorna in finale al The Crucible perdendo ancora ma stavolta contro Williams.[42]

Higgins inizia 5° l'annata 2018-2019 che si presenta difficile per lo scozzese che non vince nessun torneo, ottenendo come grande risultati la finale al China Championship[43] e per la quarta volta in finale al Mondiale perdendo per la terza volta consecutiva, contro Trump per 18-9.[44]

L'11 dicembre 2019, nel match vinto 4-1 contro Alexander Ursenbacher valido per il secondo turno dello Scottish Open, realizza il suo 775° "centone" eguagliando il suo connazionale Stephen Hendry, superandolo poi contro Jack Lisowski nel corso del quarto turno dello stesso torneo.[45]

Ranking[46][modifica | modifica wikitesto]

Tempo da N° 1 del Ranking
Periodo
1 Maggio 1998-Maggio 2000
2 Maggio 2007-Maggio 2008
3 Maggio-Settembre 2010
4 Dicembre 2010-Maggio 2011
Stagione Ranking iniziale Ranking finale
1992-1993 Non classificato 122
1993-1994 122 51
1994-1995 51 11
1995-1996 11 2
1996-1997 2 2
1997-1998 2 1
1998-1999 1 1
1999-2000 1 2
2000-2001 2 3
2001-2002 3 4
2002-2003 4 4
2003-2004 4 5
2004-2005 5 6
2005-2006 6 4
2006-2007 4 1
2007-2008 1 5
2008-2009 5 4
2009-2010 4 1
2010-2011 1 2
2011-2012 2 5
2012-2013 5 11
2013-2014 11 11
2014-2015 11 13
2015-2016 13 6
2016-2017 6 2
2017-2018 2 4
2018-2019 4 5
2019-2020 5

Century Breaks: 780[modifica | modifica wikitesto]

Break Massimi da 147: 9[47][modifica | modifica wikitesto]

Anno Competizione Avversario Note
1 2000 Inghilterra Nations Cup Irlanda del Nord Dennis Taylor [48]
2 2000 Irlanda Irish Masters Inghilterra Jimmy White [49]
3 2003 Inghilterra LG Cup Galles Mark Williams [50]
4 2003 Regno Unito British Open Irlanda Michael Judge [51]
5 2004 Inghilterra Grand Prix Inghilterra Ricky Walden [52]
6 2012 Cina Shanghai Masters Inghilterra Judd Trump [53]
7 2012 Regno Unito UK Championship Inghilterra Mark Davis [54]
8 2016 Irlanda del Nord Northern Ireland Open Inghilterra Sam Craigie [55]
9 2018 Scozia Scottish Open Irlanda del Nord Gerard Greene [56]

Tornei vinti[modifica | modifica wikitesto]

Titoli Ranking: 30[modifica | modifica wikitesto]

Titoli Non-Ranking: 19[modifica | modifica wikitesto]

Titoli Ranking
Competizione Anno Avversario Note
Inghilterra Campionato mondiale 1998 - 2007 - 2009 - 2011 Irlanda Ken Doherty - Inghilterra Mark Selby - Inghilterra Shaun Murphy - Inghilterra Judd Trump [11][22][57][4]
Regno Unito UK Championship 1998 - 2000 - 2010 Galles Matthew Stevens - Galles Mark Williams - Galles Mark Williams [58][59][60]
Inghilterra Grand Prix 1994 - 1999 - 2005 - 2008 Inghilterra Dave Harold - Galles Mark Williams - Inghilterra Ronnie O'Sullivan - Galles Ryan Day [5][14][61][62]
Inghilterra International Open 1995 - 1996 Inghilterra Steve Davis - Inghilterra Rod Lawler [63][8]
Regno Unito British Open 1995 - 1998 - 2001 - 2004 Inghilterra Ronnie O'Sullivan - Scozia Stephen Hendry - Scozia Graeme Dott - Scozia Stephen Maguire [6][13][20][64]
Germania German Open 1995 - 1997 Irlanda Ken Doherty - Inghilterra John Parrott [65][66]
Europa European Open 1997 Inghilterra John Parrott [67]
Cina China Open 1999 Scozia Billy Snaddon [15]
Galles Welsh Open 2000 - 2010 - 2011 - 2015 - 2018 Inghilterra Stephen Lee - Inghilterra Ali Carter - Scozia Stephen Maguire - Inghilterra Ben Woollaston -

Inghilterra Barry Hawkins

[16][27][28][68][69]
Cina Shanghai Masters 2012 Inghilterra Judd Trump [31]
Australia Australian Goldfields Open 2015 Inghilterra Martin Gould [70]
Cina International Championship 2015 Inghilterra David Gilbert [71]
India Indian Open 2017 Scozia Anthony McGill [40]
Titoli Non-Ranking
Competizione Anno Avversario Note
Inghilterra The Masters 1999 - 2006 Irlanda Ken Doherty - Inghilterra Ronnie O'Sullivan [18][72]
Australia Australian Open 1994 Inghilterra Willie Thorne [73]
Inghilterra Charity Challenge 1998 - 1999 Inghilterra Ronnie O'Sullivan - Inghilterra Ronnie O'Sullivan [74][75]
Inghilterra Premier League (Snooker) 1999 Inghilterra Jimmy White [76]
Irlanda Irish Masters 2000 - 2002 Scozia Stephen Hendry - Inghilterra Peter Ebdon [77][78]
Inghilterra Champions Cup 2001 Galles Mark Williams [79]
Scozia Scottish Masters 2001 Inghilterra Ronnie O'Sullivan [80]
Hong Kong Euro-Asia Masters Series 2007 Thailandia James Wattana [81]
Jersey World Series of Snooker Jersey 2008 Inghilterra Mark Selby [82]
Russia World Series of Snooker Moscow 2008 Cina Ding Junhui [83]
Cina Hainan Classic 2011 Inghilterra Jamie Cope [84]
Scozia Scottish Professional Championship 2011 Scozia Anthony McGill [85]
Cina China Championship 2016 Inghilterra Stuart Bingham [86]
Inghilterra Champion of Champions 2016 Inghilterra Ronnie O'Sullivan [87]
Inghilterra Championship League 2017 - 2018 Galles Ryan Day - Cina Zhou Yuelong [88][89]
In squadra
Competizione Anno/Compagno Avversario Note
Cina World Cup 1996/Scozia Stephen Hendry, Scozia Alan McManus

2019/Scozia Stephen Maguire

Irlanda Irlanda - Cina Cina B [90][91]
Inghilterra Nations Cup 2001/ScoziaStephen Hendry, Scozia Alan McManus Irlanda Irlanda [92]

Finali perse[modifica | modifica wikitesto]

Titoli Ranking: 20[modifica | modifica wikitesto]

Titoli Non-Ranking: 16[modifica | modifica wikitesto]

Titoli Ranking
Competizione Anno Avversario Note
Inghilterra Campionato mondiale 2001 - 2017 - 2018 - 2019 Inghilterra Ronnie O'Sullivan - Inghilterra Mark Selby - Galles Mark Williams - Inghilterra Judd Trump [19][39][42][44]
Regno Unito UK Championship 1996 - 2009 Scozia Stephen Hendry - Cina Ding Junhui [10][93]
Galles Welsh Open 1995 - 1998 Inghilterra Steve Davis - Inghilterra Paul Hunter [94][95]
Inghilterra Grand Prix 1995 - 1997 Inghilterra Steve Davis - Galles Dominic Dale [96][97]
Regno Unito British Open 1996 Inghilterra Nigel Bond [98]
Scozia Scottish Open 1998 - 2016 Inghilterra Ronnie O'Sullivan - Hong Kong Marco Fu [99][100]
Irlanda Irish Masters 2003 Inghilterra Ronnie O'Sullivan [101]
Inghilterra LG Cup 2003 Galles Mark Williams [102]
Malta Malta Cup 2006 Irlanda Ken Doherty [103]
Cina China Open 2006 - 2009 Galles Mark Williams - Inghilterra Peter Ebdon [104]
Cina Wuxi Classic 2013 Australia Neil Robertson [105]
Cina China Championship 2018 Inghilterra Mark Selby [43]
Titoli Non-Ranking
Competizione Anno Avversario Note
Inghilterra The Masters 1995 - 2005 Inghilterra Ronnie O'Sullivan - Inghilterra Ronnie O'Sullivan [106][107]
Malta Malta Grand Prix 1995 - 1997 Inghilterra Peter Ebdon - Irlanda Ken Doherty [108][109]
Inghilterra Charity Challenge 1996 Inghilterra Ronnie O'Sullivan [110]
Scozia Scottish Masters 1998 - 1999 Inghilterra Ronnie O'Sullivan - Galles Matthew Stevens [111][112]
Cina Champions Super League 1998 Scozia Stephen Hendry [113]
Inghilterra Premier League (Snooker) 2002 - 2004 - 2007 Inghilterra Ronnie O'Sullivan - Scozia Stephen Hendry - Inghilterra Ronnie O'Sullivan [114][115][116]
Inghilterra Pot Black 2006 Galles Mark Williams [117]
Polonia Warsaw Snooker Tour 2007 Inghilterra Mark Selby [118]
Portogallo World Series of Snooker Grand Final 2009 Inghilterra Shaun Murphy [119]
In squadra
Competizione Anno/Compagno Avversario Note
Inghilterra Nations Cup 1999/Scozia Stephen Hendry,Scozia Alan McManus Galles Galles [120]
Cina World Cup 2015/Scozia Stephen Maguire Cina Cina B [32]
Tornei varianti
Competizione Anno Avversario Note
Thailandia Six-Red World Championship 2019 Scozia Stephen Maguire [121]

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Membro dell'Ordine dell'Impero Britannico - nastrino per uniforme ordinaria Membro dell'Ordine dell'Impero Britannico
— 2008

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Ron Florax, CueTracker - John Higgins - Season 2019-2020 - Professional Results - Snooker Results & Statistics Database, su cuetracker.net. URL consultato il 12 gennaio 2020.
  2. ^ The Times online, su timesonline.co.uk.
  3. ^ (EN) Articolo della BBC
  4. ^ a b c (EN) World Snooker: Higgins beats Trump to win fourth title, 2 maggio 2011. URL consultato il 22 agosto 2019.
  5. ^ a b snooker.org: Grand Prix 1994, su www.snooker.org. URL consultato il 12 gennaio 2020.
  6. ^ a b snooker.org: British Open 1995, su www.snooker.org. URL consultato il 12 gennaio 2020.
  7. ^ snooker.org: International Open 1995, su www.snooker.org. URL consultato il 12 gennaio 2020.
  8. ^ a b snooker.org: International Open 1996, su www.snooker.org. URL consultato il 12 gennaio 2020.
  9. ^ Snooker Scene, su web.archive.org, 24 gennaio 2013. URL consultato il 12 gennaio 2020 (archiviato dall'url originale il 24 gennaio 2013).
  10. ^ a b snooker.org: UK Championship 1996, su www.snooker.org. URL consultato il 12 gennaio 2020.
  11. ^ a b snooker.org: Embassy World Championship 1998, su www.snooker.org. URL consultato il 12 gennaio 2020.
  12. ^ Ranking History - snooker.org, su www.snooker.org. URL consultato il 12 gennaio 2020.
  13. ^ a b snooker.org: British Open 1998, su www.snooker.org. URL consultato il 12 gennaio 2020.
  14. ^ a b Snooker Scene, su web.archive.org, 24 gennaio 2013. URL consultato il 12 gennaio 2020 (archiviato dall'url originale il 24 gennaio 2013).
  15. ^ a b WWW Snooker: China International 1999 (March), su www.snooker.org. URL consultato il 12 gennaio 2020.
  16. ^ a b (EN) Ron Florax, CueTracker - 2000 Welsh Open - Snooker Results & Statistics Database, su cuetracker.net. URL consultato il 12 gennaio 2020.
  17. ^ snooker.org: Liverpool Victoria UK Championship 2000, su www.snooker.org. URL consultato il 12 gennaio 2020.
  18. ^ a b WWW Snooker: Benson & Hedges Masters 1999, su www.snooker.org. URL consultato il 12 gennaio 2020.
  19. ^ a b (EN) Framewatch: O'Sullivan v Higgins, 7 maggio 2001. URL consultato il 12 gennaio 2020.
  20. ^ a b snooker.org: Stan James British Open 2001, su www.snooker.org. URL consultato il 12 gennaio 2020.
  21. ^ WWW Snooker: Rileys Club Masters 2005, su www.snooker.org. URL consultato il 22 agosto 2019.
  22. ^ a b (EN) Higgins beats brave Selby in epic, 8 maggio 2007. URL consultato il 12 gennaio 2020.
  23. ^ Premier League Snooker : 2007 PREMIER LEAGUE SNOOKER INFORMATION, su web.archive.org, 23 dicembre 2009. URL consultato il 12 gennaio 2020 (archiviato dall'url originale il 23 dicembre 2009).
  24. ^ WWW Snooker: Malta Cup 2008, su www.snooker.org. URL consultato il 12 gennaio 2020.
  25. ^ (EN) Phil Yates at The Crucible, Cut of the cloth leaves John Higgins out and angry, in The Observer, 27 aprile 2008. URL consultato il 12 gennaio 2020.
  26. ^ WebCite query result, su www.webcitation.org. URL consultato il 12 gennaio 2020.
  27. ^ a b (EN) Smooth Higgins claims Welsh Open, 31 gennaio 2010. URL consultato il 12 gennaio 2020.
  28. ^ a b (EN) Magic Higgins defends Welsh crown, 20 febbraio 2011. URL consultato il 12 gennaio 2020.
  29. ^ (EN) Higgins defeats Williams in epic, 12 dicembre 2010. URL consultato il 12 gennaio 2020.
  30. ^ 2010 Betfred World Championship Match 17, su web.archive.org, 26 aprile 2010. URL consultato il 12 gennaio 2020 (archiviato dall'url originale il 26 aprile 2010).
  31. ^ a b (EN) Shanghai Masters: John Higgins edges Judd Trump in final, 23 settembre 2012. URL consultato il 12 gennaio 2020.
  32. ^ a b Matches | World Snooker Live Scores, su web.archive.org, 20 ottobre 2015. URL consultato il 12 gennaio 2020 (archiviato dall'url originale il 20 ottobre 2015).
  33. ^ (EN) China Championship: John Higgins beats Stuart Bingham in final, 5 novembre 2016. URL consultato il 12 gennaio 2020.
  34. ^ (EN) Ron Florax, CueTracker - 2016 Champion Of Champions - Snooker Results & Statistics Database, su cuetracker.net. URL consultato il 12 gennaio 2020.
  35. ^ (EN) Ron Florax, CueTracker - 2017 Championship League - Snooker Results & Statistics Database, su cuetracker.net. URL consultato il 12 gennaio 2020.
  36. ^ (EN) World Championship 2017: John Higgins sees off a Martin Gould fightback to reach round two, 18 aprile 2017. URL consultato il 12 gennaio 2020.
  37. ^ (EN) World Snooker Championship: Mark Allen beaten 13-9 by John Higgins, 22 aprile 2017. URL consultato il 12 gennaio 2020.
  38. ^ Barry Hawkins sets up John Higgins clash, Mark Selby demolishes Marco Fu, su Eurosport, 26 aprile 2017. URL consultato il 12 gennaio 2020.
  39. ^ a b (EN) Daniel Harris, Mark Selby beats John Higgins to win world snooker championship – as it happened, in The Guardian, 1º maggio 2017. URL consultato il 12 gennaio 2020.
  40. ^ a b (EN) Indian Open: John Higgins beats Anthony McGill to take title, 16 settembre 2017. URL consultato il 12 gennaio 2020.
  41. ^ (EN) Higgins Wins Record Fifth Welsh Crown, su World Snooker, 4 marzo 2018. URL consultato il 12 gennaio 2020.
  42. ^ a b (EN) World Championship: Mark Williams beats John Higgins to win third title, 7 maggio 2018. URL consultato il 12 gennaio 2020.
  43. ^ a b (EN) Evergrande China Championship, su World Snooker. URL consultato il 12 gennaio 2020.
  44. ^ a b (EN) World Championship 2019: Judd Trump beats John Higgins 18-9 in Crucible final, 6 maggio 2019. URL consultato il 12 gennaio 2020.
  45. ^ Snooker news - John Higgins equals Stephen Hendry record en route to third round, su Eurosport UK, 11 dicembre 2019. URL consultato il 12 gennaio 2020.
  46. ^ (EN) Ron Florax, CueTracker - Ranking History For John Higgins - Snooker Results & Statistics Database, su cuetracker.net. URL consultato il 12 gennaio 2020.
  47. ^ (EN) Official 147s, su World Snooker. URL consultato il 12 agosto 2019.
  48. ^ John Higgins 147 against Dennis Taylor Nations Cup 2000. URL consultato il 12 gennaio 2020.
  49. ^ John Higgins, 147, Irish Masters, 2000. URL consultato il 12 gennaio 2020.
  50. ^ Snooker: John Higgins 147 in 2003 LG cup. URL consultato il 12 gennaio 2020.
  51. ^ Snooker 147 - John Higgins - PART2/2 - 2003 British Open. URL consultato il 12 gennaio 2020.
  52. ^ BBC SPORT | Other Sport | Snooker | Higgins loses despite 147, su web.archive.org, 18 aprile 2015. URL consultato il 12 gennaio 2020 (archiviato dall'url originale il 18 aprile 2015).
  53. ^ World Snooker | News | News | Higgins Makes Maximum In Shanghai, su web.archive.org, 26 settembre 2012. URL consultato il 12 gennaio 2020 (archiviato dall'url originale il 26 settembre 2012).
  54. ^ (EN) Higgins racks up maximum break at Barbican, 5 dicembre 2012. URL consultato il 12 gennaio 2020.
  55. ^ Higgins Makes 147 In Belfast - World Snooker, su web.archive.org, 21 novembre 2016. URL consultato il 12 gennaio 2020 (archiviato dall'url originale il 21 novembre 2016).
  56. ^ (EN) Higgins Makes Glasgow 147, su World Snooker, 12 dicembre 2018. URL consultato il 12 gennaio 2020.
  57. ^ (EN) Higgins earns third world crown, 4 maggio 2009. URL consultato il 12 gennaio 2020.
  58. ^ WWW Snooker: Liverpool Victoria UK Championship 1998, su www.snooker.org. URL consultato il 22 agosto 2019.
  59. ^ snooker.org: Liverpool Victoria UK Championship 2000, su www.snooker.org. URL consultato il 22 agosto 2019.
  60. ^ (EN) Clive Everton at Telford, John Higgins fights back to beat Mark Williams and win UK Championship, in The Guardian, 13 dicembre 2010. URL consultato il 22 agosto 2019.
  61. ^ WWW Snooker: Grand Prix 2005, su www.snooker.org. URL consultato il 22 agosto 2019.
  62. ^ (EN) Higgins resists Day to take title, 19 ottobre 2008. URL consultato il 12 gennaio 2020.
  63. ^ snooker.org: International Open 1995, su www.snooker.org. URL consultato il 22 agosto 2019.
  64. ^ WWW Snooker: British Open 2004, su www.snooker.org. URL consultato il 22 agosto 2019.
  65. ^ Snooker Scene, su web.archive.org, 24 gennaio 2013. URL consultato il 12 gennaio 2020 (archiviato dall'url originale il 24 gennaio 2013).
  66. ^ (EN) Ron Florax, CueTracker - 1997 German Open - Snooker Results & Statistics Database, su cuetracker.net. URL consultato il 12 gennaio 2020.
  67. ^ (EN) Ron Florax, CueTracker - 1997 European Open - Snooker Results & Statistics Database, su cuetracker.net. URL consultato il 12 gennaio 2020.
  68. ^ (EN) Ron Florax, CueTracker - 2015 Welsh Open - Snooker Results & Statistics Database, su cuetracker.net. URL consultato il 12 gennaio 2020.
  69. ^ (EN) Ron Florax, CueTracker - 2018 Welsh Open - Snooker Results & Statistics Database, su cuetracker.net. URL consultato il 12 gennaio 2020.
  70. ^ (EN) Australian Open: John Higgins beats Martin Gould to take title, 5 luglio 2015. URL consultato il 12 gennaio 2020.
  71. ^ (EN) Ron Florax, CueTracker - 2015 International Championship - Snooker Results & Statistics Database, su cuetracker.net. URL consultato il 12 gennaio 2020.
  72. ^ WWW Snooker: SAGA Insurance Masters 2006, su www.snooker.org. URL consultato il 22 agosto 2019.
  73. ^ (EN) Ron Florax, CueTracker - 1994 Australian Open Championship - Snooker Results & Statistics Database, su cuetracker.net. URL consultato il 12 gennaio 2020.
  74. ^ (EN) Ron Florax, CueTracker - 1998 Charity Challenge - Snooker Results & Statistics Database, su cuetracker.net. URL consultato il 12 gennaio 2020.
  75. ^ (EN) Ron Florax, CueTracker - 1999 Charity Challenge - Snooker Results & Statistics Database, su cuetracker.net. URL consultato il 12 gennaio 2020.
  76. ^ (EN) Ron Florax, CueTracker - 1999 Premier League - Snooker Results & Statistics Database, su cuetracker.net. URL consultato il 12 gennaio 2020.
  77. ^ 2000 Irish Masters Result Grid, su www.snookerdatabase.co.uk. URL consultato il 12 gennaio 2020.
  78. ^ 2002 Irish Masters Result Grid, su www.snookerdatabase.co.uk. URL consultato il 12 gennaio 2020.
  79. ^ snooker.org: Champions Cup 2001, su www.snooker.org. URL consultato il 22 agosto 2019.
  80. ^ snooker.org: Regal Scottish Masters 2001, su www.snooker.org. URL consultato il 12 gennaio 2020.
  81. ^ misc4, su web.archive.org, 16 febbraio 2012. URL consultato il 12 gennaio 2020 (archiviato dall'url originale il 16 febbraio 2012).
  82. ^ Mirror.co.uk, John Higgins wins first World Series event in Jersey, su mirror, 22 giugno 2008. URL consultato il 12 gennaio 2020.
  83. ^ World Series: Higgins wins Moscow leg – Pro Snooker Blog, su www.prosnookerblog.com. URL consultato il 12 gennaio 2020.
  84. ^ WebCite query result, su www.webcitation.org. URL consultato il 22 agosto 2019.
  85. ^ (EN) In-form John Higgins wins Scottish title, 14 aprile 2011. URL consultato il 22 agosto 2019.
  86. ^ (EN) China Championship: John Higgins beats Stuart Bingham in final, 5 novembre 2016. URL consultato il 22 agosto 2019.
  87. ^ (EN) Champion of Champions final: John Higgins beats Ronnie O'Sullivan 10-7, 12 novembre 2016. URL consultato il 22 agosto 2019.
  88. ^ (EN) Ron Florax, CueTracker - 2017 Championship League - Snooker Results & Statistics Database, su cuetracker.net. URL consultato il 12 gennaio 2020.
  89. ^ (EN) Ron Florax, CueTracker - 2018 Championship League - Snooker Results & Statistics Database, su cuetracker.net. URL consultato il 12 gennaio 2020.
  90. ^ snooker.org: World Cup 1996, su www.snooker.org. URL consultato il 12 gennaio 2020.
  91. ^ Beverly World Cup (2019) - snooker.org, su www.snooker.org. URL consultato il 12 gennaio 2020.
  92. ^ Sporting Life - Snooker News | World Series, Ronnie O'Sullivan, Ali Carter, Scores, Results, su web.archive.org, 19 luglio 2008. URL consultato il 12 gennaio 2020 (archiviato dall'url originale il 19 luglio 2008).
  93. ^ Pukka Pies UK Championship 2009 - snooker.org, su www.snooker.org. URL consultato il 22 agosto 2019.
  94. ^ snooker.org: Regal Welsh 1995, su www.snooker.org. URL consultato il 12 gennaio 2020.
  95. ^ snooker.org: Regal Welsh Open 1998, su www.snooker.org. URL consultato il 12 gennaio 2020.
  96. ^ snooker.org: Grand Prix 1995, su www.snooker.org. URL consultato il 12 gennaio 2020.
  97. ^ (EN) Ron Florax, CueTracker - 1997 Grand Prix - Snooker Results & Statistics Database, su cuetracker.net. URL consultato il 12 gennaio 2020.
  98. ^ snooker.org: British Open 1996, su www.snooker.org. URL consultato il 12 gennaio 2020.
  99. ^ snooker.org: Regal Scottish Open 1998, su www.snooker.org. URL consultato il 12 gennaio 2020.
  100. ^ (EN) Brilliant Fu Claims Glasgow Glory, su World Snooker, 18 dicembre 2016. URL consultato il 12 gennaio 2020.
  101. ^ WWW Snooker: Citywest Irish Masters 2003, su www.snooker.org. URL consultato il 12 gennaio 2020.
  102. ^ WWW Snooker: LG Cup 2003, su www.snooker.org. URL consultato il 12 gennaio 2020.
  103. ^ WWW Snooker: Malta Cup 2006, su www.snooker.org. URL consultato il 12 gennaio 2020.
  104. ^ WWW Snooker: Star Dragon Woods Villa Cup China Open 2006, su www.snooker.org. URL consultato il 12 gennaio 2020.
  105. ^ Snooker news, scores, results, betting tips & odds including World Championship, UK Championship, Masters and more - Sporting Life, su www.sportinglife.com. URL consultato il 12 gennaio 2020.
  106. ^ snooker.org: Masters 1995, su www.snooker.org. URL consultato il 12 gennaio 2020.
  107. ^ (EN) Awesome O'Sullivan wins Masters, 20 febbraio 2005. URL consultato il 12 gennaio 2020.
  108. ^ Malta, su web.archive.org, 16 febbraio 2012. URL consultato il 12 gennaio 2020 (archiviato dall'url originale il 16 febbraio 2012).
  109. ^ snooker.org: Rothmans Grand Prix 1997, su www.snooker.org. URL consultato il 12 gennaio 2020.
  110. ^ snooker.org: Liverpool Victoria Charity Challenge 1996, su www.snooker.org. URL consultato il 12 gennaio 2020.
  111. ^ (EN) Ron Florax, CueTracker - 1998 Scottish Masters - Snooker Results & Statistics Database, su cuetracker.net. URL consultato il 12 gennaio 2020.
  112. ^ (EN) Ron Florax, CueTracker - 1999 Scottish Masters - Snooker Results & Statistics Database, su cuetracker.net. URL consultato il 12 gennaio 2020.
  113. ^ Latest Results & Rankings - snooker.org, su www.snooker.org. URL consultato il 12 gennaio 2020.
  114. ^ Premier League Snooker : 2002 Results, su web.archive.org, 16 ottobre 2012. URL consultato il 12 gennaio 2020 (archiviato dall'url originale il 16 ottobre 2012).
  115. ^ Premier League Snooker : 2004 Results, su web.archive.org, 27 febbraio 2012. URL consultato il 12 gennaio 2020 (archiviato dall'url originale il 27 febbraio 2012).
  116. ^ Premier League Snooker : 2007 PREMIER LEAGUE SNOOKER INFORMATION, su web.archive.org, 23 dicembre 2009. URL consultato il 12 gennaio 2020 (archiviato dall'url originale il 23 dicembre 2009).
  117. ^ (EN) 2006 Pot Black Cup, su globalsnookercentre.co.uk. URL consultato il 12 gennaio 2020 (archiviato dall'url originale il 27 giugno 2007).
  118. ^ www.snooker.pl - Warsaw Snooker Tour, su web.archive.org, 24 aprile 2014. URL consultato il 12 gennaio 2020 (archiviato dall'url originale il 24 aprile 2014).
  119. ^ Murphy gains Higgins revenge to capture World Series – Pro Snooker Blog, su www.prosnookerblog.com. URL consultato il 12 gennaio 2020.
  120. ^ Latest Results & Rankings - snooker.org, su www.snooker.org. URL consultato il 12 gennaio 2020.
  121. ^ (EN) Stephen Maguire beats John Higgins in Six Red Bangkok final, 7 settembre 2019. URL consultato il 12 gennaio 2020.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]