John Carteret, II conte Granville

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
John Carteret
John Carteret, 2nd Earl Granville by William Hoare.jpg
Signore di Sark
Predecessore Charles de Carteret
Successore John Johnson
Nome completo John Carteret
Nascita Isole del Canale, 22 aprile 1690
Morte Londra, 22 gennaio 1763

John Carteret, 2º conte di Granville, 7° Signore di Sark, 23° Signore di Saint Ouen, comunemente conosciuto con il titolo di lord Carteret (Isole del Canale, 22 aprile 1690Londra, 22 gennaio 1763), è stato un politico britannico.

Fu lord presidente del consiglio dal 1751 al 1763.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Famiglia ed educazione[modifica | modifica wikitesto]

La famiglia Carteret era originaria delle Isole del Canale, e discendeva dai Normanni. John era il figlio di Georege Carteret, primo barone Carteret -figlio di Philippe (1641–1672), figlio di George(1610—1680), figlio di Elias (1585-1640), figlio di Philippe de Carteret I- e di sua moglie, Grace Grenville figlia di sir John Grenville, nobile inglese, e bisnipote dell'ammiraglio elisabettiano sir Richard Grenville. John Carteret fu educato alla Westminster School ed alla Christ Church di Oxford, dove sviluppoò la passione per il mondo classico ed in particolare per la letteratura.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

John è stato signore di Sark dal 1715 al 1720 quando vendette il titolo. Fu anche balivo delle Isole del Canale dal 1715. Sebbene la sua famiglia fosse devota ai giacobiti del casato degli Stuart, Carteret fu sostenitore della dinastia degli Hannover. John Carteret fu anche un importante uomo politico, facendo il suo ingresso nella camera dei lord il 25 maggio 1711. Come diplomatico viaggiò in America, Prussia Germania e Svezia. In particolare i suoi interventi furono fondamentali per riportare la pace tra la Svezia e la Russia di Pietro I e fra Maria Teresa d'Austria e Federico II di Prussia. Partecipò accanto al re alla Guerra di successione austriaca, verso cui era stato un convinto interventista.

Rivalità con Walpole[modifica | modifica wikitesto]

L'ablilità diplomatica di John, unita alla sua conoscenza del tedesco, lingua madre del nuovo sovrano, gli attirò la rivalità del primo ministro Robert Walpole. Per questo motivo venne allontanato dalla capitale per sedare le agitazioni in Irlanda, posizione scomoda in quanto uno dei principali agitatori era il vescovo di Dublino Jonathan Swift, con cui John aveva legami di parentaela. Egli rimase in Irlanda dal 1724 al 1730, riuscendo a mediare con successo fra gli interessi inglesi ed irlandesi. Rientrato a Londra, per l'influenza di Walpole sulla regina, non rivestì cariche pubbliche fino al 1742. John riuscì ad ingraziarsi la regina grazie al comune interesse per la letteratura e finanziando il Foundling Hospital, opera voluta dalla regina. Venne però coinvolto nel dissidio fra il principe Federico e la famiglia reale, cosa che offuscò il suo prestigio. Riuscì tuttavia ad essere eletto Lord presidente del consiglio nel 1751, anche se la carica garantiva limitati poteri.

Carolina[modifica | modifica wikitesto]

Da suo nonno George Carteret ereditò un ottavo della provincia della Carolina, una fascia di 60 miglia di larghezza lungo il confine con la Virginia, denominato Granville district. Quando gli altri proprietari decisero di vendere le loro quote alla corona, nel 1730 John rinunciò ad ogni incarico di governo ottenendo in cambio di conservare la propria quota.

Matrimonio[modifica | modifica wikitesto]

Nell'ottobre 1710 Carteret si sposò una prima volta con Frances Worsley, figlia di Sir Robert Worsley. Sposò in seconde nozze Sophia Fermor (l'ostentazione della cerimonia ed il fatto che la nuova moglie fosse più giovane delle sue figlie furono motivo di ridicolizzazione per John), figlia di Thomas Fermor, conte di Pomfret. Dalla prima moglie ebbe due figlie quattro figlie: George, Robert, Louisa (che sposò Thomas Thynne, Visconte di Weymouth), Grace (che sposò Lionel Tollemache, conte di Dysart), Georgiana Caroline (che sposò prima John Spencer ed in seconde nozze William Clavering-Cowper) e Frances. Dalla seconda moglie ebbe un'unica figlia, Sophia, che sposò William Petty, marchese di Lansdowne.

Morte[modifica | modifica wikitesto]

Carteret mantenne la sua carica di presidente del consiglio fino alla morte, avvenuta nella sua casa di Londra il 22 gennaio 1763. Dal suo letto di morte ascoltò la lettura del Trattato di Parigi, dicendo a chi gli consigliava invece di riposare che "non voleva trascurare i suoi impegni per prolungare la sua vita". I suoi titoli (non quello di signore di Sark che era stato venduto in precedenza) passarono al figlio Robert, il quale però morì senza discendenza nel 1776.

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Cavaliere dell'Ordine della Giarrettiera - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordine della Giarrettiera

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

Una delle sue figlie, Georgiana Caroline Carteret Spencer, è un'antenata della principessa Diana.

Compare in Pirati dei Caraibi - Oltre i confini del mare insieme al Primo Ministro Henry Pelham.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Segretario di Stato per il Dipartimento del Sud Successore Union flag 1606 (Kings Colors).svg
James Craggs 1721-1724 Thomas Pelham-Holles, I duca di Newcastle
Predecessore Lord Luogotenente dell'Irlanda Successore Flag of the Lord Lieutenant of Ireland.svg
Charles FitzRoy, II duca di Grafton 1724-1730 Lionel Sackville, I duca di Dorset
Predecessore Segretario di Stato per il Dipartimento del Nord Successore Union flag 1606 (Kings Colors).svg
William Stanhope, I conte di Harrington 1742-1744 William Stanhope, I conte di Harrington
Predecessore Lord President of the Council Successore Union flag 1606 (Kings Colors).svg
Lionel Sackville, I duca di Dorset 1742-1744 John Russell, IV duca di Bedford
Predecessore Lord Luogotenente del Devon Successore Flag of Devon.svg
William Courtenay, baronetto 1716-1721 Hugh Fortescue, XIV barone Clinton
Predecessore Custos Rotulorum del Devon Successore Flag of Devon.svg
William Courtenay, baronetto 1716-1721 Hugh Fortescue, XIV barone Clinton
Predecessore Conte Granville Successore Union flag 1606 (Kings Colors).svg
Grace Granville, I contessa Granville 1744-1763 Robert Carteret, III conte Granville
Predecessore Barone Carteret Successore Flag of England.svg
George Carteret, I barone Carteret 1695-1763 Robert Carteret, III conte Granville
Predecessore Signore di Sark Successore Flag of Sark.svg
Charles de Carteret 1715-1720 John Johnson
Controllo di autorità VIAF: (EN45114814 · LCCN: (ENn88139732 · ISNI: (EN0000 0000 7248 2986 · GND: (DE119558718 · BNF: (FRcb124056360 (data) · CERL: cnp00559257