John Bull (emblema)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Poster per il reclutamento nella prima guerra mondiale
Preliminari della pace, o John Bull e i suoi piccoli amici marciano verso Parigi, incisione di James Gillray

John Bull (letteralmente: Gianni Toro) è la personificazione nazionale del Regno di Gran Bretagna, creata da John Arbuthnot nel 1712 e resa popolare dapprima dagli stampatori britannici, quindi all'estero da illustratori e scrittori come lo statunitense Thomas Nast e l'irlandese George Bernard Shaw, autore di John Bull's Other Island. Talvolta con esso ci si riferisce alla totalità del Regno Unito, anche se l'uso non è stato completamente accettato in Scozia o Galles, dove viene visto come una figura prettamente inglese, più che britannica. Perciò, come alternative, in alcune vignette si usano Britannia, o un leone. Nell'Irlanda del Nord la figura di John Bull è stata abbracciata dagli Unionisti, mentre viene rifiutata dalla maggior parte dei nazionalisti irlandesi.

Come personaggio letterario, John Bull è pieno di buone intenzioni spesso frustrate, dotato di buon senso contadino. A differenza del più tardo Zio Sam, non è una figura autoritaria, ma piuttosto un piccolo possidente che ambisce a godersi la sua birra e la pace domestica, non esercita né un potere patriarcale né un fascino eroico.

Conversation across the water: John Bull a colloquio con Napoleone

Arbuthnot gli affiancò una sorella di nome Peg (la Scozia) e un nemico tradizionale di nome Louis Baboon (la casa dei Borbone di Francia). Peg sopravvisse nell'arte anche oltre il XVIII secolo, ma le altre figure associate al quadretto originario scomparvero.

Bull viene di solito raffigurato come un uomo tozzo e ben piantato con una giacca a code e i pantaloni al ginocchio, con un panciotto con la bandiera del Regno Unito, secondo la moda del periodo della Reggenza. Indossa un cilindro ed è spesso accompagnato da un bulldog. John Bull è stato usato in numerose campagne pubblicitarie nel tempo, ed è una presenza frequente nelle vignette dei giornali britannici di fine del XIX e inizio XX secolo.

Il tracagnotto e conservatore John Bull, vestito come un gentiluomo di campagna inglese, a volte in contrasto esplicito con lo stereotipo con lo scheletrico rivoluzionario francese sans-culottes giacobino, compare spesso nelle stampe di disegnatori satirici quali James Gillray, Thomas Rowlandson e George Cruikshank a partire dal 1790.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]