Johann Michael Fischer

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Johann Michael Fischer

Johann Michael Fischer (Burglengenfeld, 18 febbraio 1692Monaco di Baviera, 6 maggio 1766) è stato un architetto tedesco dell'Elettorato di Baviera. Attivo nell'epoca tardobarocca e rococò, fu uno dei maggiori rappresentanti di questi stili nella Germania meridionale.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Johann Michael era figlio di rispettati costruttori militari. Dal 1712 trascorse anni di studi in Boemia, Moravia e Austria; e nella sua opera unì elementi boemi al barocco bavarese.

Nel 1718 si stabilì a Monaco di Baviera dove lavorò con Johann Mayr. Nel 1723 acquistò i diritti di Master dalla vedova di un capomastro defunto. Sposando la figlia di Johann Mayr nel 1725 entrò definitivamente nella gilda. In seguito venne nominato architetto della corte bavarese e capomastro dell'Elettorato di Colonia.

Lavorò con alcuni dei più importanti artisti dell'epoca come Cosmas Damian e Egid Quirin Asam, Johann Joseph Christian, Johann Michael Feuchtmayer, Matthäus Günther, Ignaz Günther, Franz Joseph Spiegler, Johann Baptist Straub e Johann Baptist Zimmermann.

Morì a Monaco all'età di 74 anni e venne sepolto in una tomba sulla parete sud della Frauenkirche. Una lapide lo ricorda sulla facciata del Municipio di Burglengenfeld.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

La Basilica di Ottobeuren.
Chiesa dell'Abbazia di Dießen.
Chiesa di San Michele a Würzburg.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (DE) Friedrich Wilhelm Bautz: Fischer, Johann Michael. Da: "Biographisch-Bibliographisches Kirchenlexikon (BBKL)". Ed. Bautz, Hamm, 1990, ISBN 3-88309-032-8.
  • (DE) Franz Peter: St. Michael in Berg am Laim – 5 neue Aspekte zur Architektur des Kirchenbaus von J.M.Fischer. Ed. MünchenVerlag, Monaco di Baviera, 2010, ISBN 978-3-937090-51-1
  • (DE) Hans Reuther: Fischer, Johann Michael. Da: "Neue Deutsche Biographie (NDB)". Ed. Duncker & Humblot, Berlino, 1961, ISBN 3-428-00186-9.
  • (DE) Max Gruber: Zwei Kirchen Johann Michael Fischers im Kreis Dachau, 1965.

Note e referenze[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ "Germania", guida TCI, 1996, pag.44

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN54939787 · LCCN: (ENn82106726 · ISNI: (EN0000 0000 6677 6742 · GND: (DE118533355 · BNF: (FRcb15069134v (data) · ULAN: (EN500023197
biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie