Johann Ludwig Aberli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Ritratto di Johann Ludwig Aberli eseguito da Jakob Emanuel Handmann (1751)

Johann Ludwig Aberli (Winterthur, 14 novembre 1723Berna, 17 ottobre 1786) è stato un pittore, incisore e disegnatore svizzero, importante esponente della scuola paesaggistica bernese[1].

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Wimmis (1783 circa)

Studiò inizialmente per tre anni presso un paesaggista di nome Meyer a Winterthur[2]. Iniziò la sua carriera artistica a Berna nel 1747[3]. Nel 1759 si trasferì a Parigi[2][3], dove conobbe Adrian Zingg e Johann Georg Wille[1], e nel 1760 in Olanda Settentrionale per realizzare dei disegni per un trattato d'artiglieria dello svizzero David Emanuel Musly, anche se non è certo che Aberli vi si sia effettivamente recato[3].

Ritratto di Erasmus Ritter (1765 circa)

Eseguì principalmente rappresentazioni di soggetti di genere, paesaggi e ritratti[3]. Ma l'incontro con Adrian Zingg, avvenuto durante il suo soggiorno parigino, lo spinse a scegliere la carriera di pittore paesaggista[1]. Al suo rientro in Svizzera dalla Francia, eseguì acquarelli e disegni delle Alpi bernesi, non mere vedute topografiche, ma rappresentazioni della maestosità delle Alpi e della bellezza della terra svizzera, popolata da contadini felici, che riscossero un buon successo sia presso gli abitanti del luogo che presso i turisti stranieri[1]. Perciò Aberli decise di realizzarne delle stampe[1], che poi colorava[2], con una tecnica tale da imitare i segni del disegno[1]. Nel 1766 la pubblicazione della Veduta del Castello di Thun, diede inizio alla cosiddetta maniera di Aberli e contribuì alla costituzione di una scuola di paesaggisti svizzeri, che prosperò fino al 1840[1]. Lo stile di queste opere è la sintesi delle influenze europee straniere e delle peculiarità svizzere[1]. Aberli fu un artista particolarmente prolifico, avendo realizzato un numero considerevole di dipinti ed incisioni, conservati soprattutto nei musei di Winterthur, Berna e Zurigo, tra i quali anche una serie di rappresentazioni di abiti di contadini dei dintorni di Berna[1].

Ebbe vari allievi, tra cui Samuel Hieronymus Grimm, John Webber[3], Johann Jakob Biedermann, Peter Birmann, Gabriel Ludwig Lory e Marquand Fidel Dominikus Wocher[4]. Collaborò con Carl Guttenberg[4].

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN74122175 · ISNI (EN0000 0000 6664 0925 · LCCN (ENn84067947 · GND (DE118896644 · BNF (FRcb14960121r (data) · ULAN (EN500032790 · CERL cnp00541649