Johann Ludwig Aberli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ritratto di Johann Ludwig Aberli eseguito da Jakob Emanuel Handmann (1751)

Johann Ludwig Aberli (Winterthur, 14 novembre 1723Berna, 17 ottobre 1786) è stato un pittore, incisore e disegnatore svizzero, importante esponente della scuola paesaggistica bernese[1].

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Wimmis (1783 circa)

Studiò inizialmente per tre anni presso un paesaggista di nome Meyer a Winterthur[2]. Iniziò la sua carriera artistica a Berna nel 1747[3]. Nel 1759 si trasferì a Parigi[2][3], dove conobbe Adrian Zingg e Johann Georg Wille[1], e nel 1760 in Olanda Settentrionale per realizzare dei disegni per un trattato d'artiglieria dello svizzero David Emanuel Musly, anche se non è certo che Aberli vi si sia effettivamente recato[3].

Ritratto di Erasmus Ritter (1765 circa)

Eseguì principalmente rappresentazioni di soggetti di genere, paesaggi e ritratti[3]. Ma l'incontro con Adrian Zingg, avvenuto durante il suo soggiorno parigino, lo spinse a scegliere la carriera di pittore paesaggista[1]. Al suo rientro in Svizzera dalla Francia, eseguì acquarelli e disegni delle Alpi bernesi, non mere vedute topografiche, ma rappresentazioni della maestosità delle Alpi e della bellezza della terra svizzera, popolata da contadini felici, che riscossero un buon successo sia presso gli abitanti del luogo che presso i turisti stranieri[1]. Perciò Aberli decise di realizzarne delle stampe[1], che poi colorava[2], con una tecnica tale da imitare i segni del disegno[1]. Nel 1766 la pubblicazione della Veduta del Castello di Thun, diede inizio alla cosiddetta maniera di Aberli e contribuì alla costituzione di una scuola di paesaggisti svizzeri, che prosperò fino al 1840[1]. Lo stile di queste opere è la sintesi delle influenze europee straniere e delle peculiarità svizzere[1]. Aberli fu un artista particolarmente prolifico, avendo realizzato un numero considerevole di dipinti ed incisioni, conservati soprattutto nei musei di Winterthur, Berna e Zurigo, tra i quali anche una serie di rappresentazioni di abiti di contadini dei dintorni di Berna[1].

Ebbe vari allievi, tra cui Samuel Hieronymus Grimm, John Webber[3], Johann Jakob Biedermann, Peter Birmann, Gabriel Ludwig Lory e Marquand Fidel Dominikus Wocher[4]. Collaborò con Carl Guttenberg[4].

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN74122175 · ISNI (EN0000 0000 6664 0925 · LCCN (ENn84067947 · GND (DE118896644 · BNF (FRcb14960121r (data) · ULAN (EN500032790 · CERL cnp00541649