Johan Erhard Areschoug

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Johan Erhard Areschoug (Johannes Erhard Areschoug, Philos. Doctor, Botanices et Oeconomiae) (Göteborg, 16 settembre 18117 maggio 1887) è stato un botanico e ficologo svedese. Membro della famiglia svedese Arreskow, talvolta il suo nome è registrato come "John".

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Areschoug studiò Scienze naturali presso l'Università di Lund, dove nel 1838 conseguì il dottorato in Filosofia.

Nel 1859 successe a Elias Magnus Fries (1794-1878) come professore di Botanica all'Università di Uppsala, ruolo che mantenne fino al 1876.

Nel 1851, fu eletto membro dell'Accademia reale svedese delle scienze.

Attività scientifica[modifica | modifica wikitesto]

Areschoug compì molteplici ricerche in campo sulle crittogame scandinave ed è ricordato per il suo lavoro nel campo della Ficologia. Il genere di alghe rosse Areschougia, della famiglia Areschougiaceae, è stato così denominato in suo onore.

Opere principali[modifica | modifica wikitesto]

  • Symbolae Algarum rar. Florae scandinavicae (1838).
  • Iconographia phycologica (1847).
  • Phyceae scanidnavicae marinae (1850).
  • Observationes phycologicae (1883).

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Aresch. è l'abbreviazione standard utilizzata per le piante descritte da Johan Erhard Areschoug.
Consulta l'elenco delle piante assegnate a questo autore dall'IPNI o la lista delle abbreviazioni degli autori botanici.
Controllo di autoritàVIAF (EN71773717 · ISNI (EN0000 0000 6668 6077 · GND (DE1031293396 · CERL cnp02068552 · WorldCat Identities (ENviaf-71773717