Joe Valachi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Joseph "Joe Cargo" Valachi, Joe (Harlem, 22 settembre 1903El Paso, 3 aprile 1971) è stato un mafioso statunitense, membro della Famiglia Genovese, agli ordini diretti del capomafia Vito Genovese, e primo mafioso italoamericano a parlare pubblicamente della sua stessa organizzazione di fronte alla Commissione McClellan, facendo di «Cosa nostra» un nome familiare.

Giovinezza[modifica | modifica wikitesto]

La carriera criminale di Valachi è iniziata con una piccola banda nota come i Minutemen, così chiamata per eseguire furti con scasso e fuggire in un minuto. Valachi era il pilota di fuga per questa banda, e la sua abilità nel fuggire in fretta gli è valsa la reputazione di stella nascente nella malavita criminale di New York.

Nel 1921, Valachi fu arrestato con l'accusa di furto di grandi dimensioni, e nel 1923 fu arrestato a seguito di una rapina fallita, successivamente dichiarato colpevole di tentato furto con scasso e condannato a 18 mesi di prigione, ma fu rilasciato dopo aver scontato solo nove mesi. c

Valachi tornò a scoprire che era stato sostituito con un nuovo autista dai Minutemen e formò una nuova banda di ladri.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Michele VACCARO, Joe Valachi, il "primo pentito", in "Storia in Rete", febbraio 2014, anno X, n. 100.

Opere correlate[modifica | modifica wikitesto]

La sua biografia The Valachi Papers (in italiano La mela marcia, Mondadori, 1972[1]) scritta dal giornalista Peter Maas nel 1969, è stata un bestseller. Dal libro è stato tratto il film di Terence Young Joe Valachi - I segreti di Cosa Nostra (1972), in cui Valachi era impersonato da Charles Bronson.

La figura di Valachi ha inoltre ispirato il personaggio di Frankie Pentangeli nel film Il padrino - Parte II.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Se ne va il papà di Serpico il Duro, in Il Corriere della Sera, 25 agosto 2001, p. 30. URL consultato il 6 agosto 2010 (archiviato dall'url originale il 10 maggio 2011).

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN33642845 · ISNI (EN0000 0000 5565 4387 · LCCN (ENn91101116
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie