Joe Foss

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Joseph Jacob "Joe" Foss
Joe Foss DM-SD-03-09574.JPG
17 aprile 1915 – 1º gennaio 2003
Nato aSioux Falls
Morto aScottsdale
Dati militari
Paese servitoStati Uniti Stati Uniti
Forza armataUnited States Army Air Forces
Specialitàpilota di caccia
UnitàVMF-121
VMF-115
Anni di servizio1940 - 1946 (United States Marine Corps)
1946 - 1975 (South Dakota Air National Guard)
GradoMaggiore
Guerreseconda guerra mondiale
CampagneCampagna di Guadalcanal
DecorazioniDistinguished Flying Cross
Medal of Honor
voci di militari presenti su Wikipedia
Joe Foss

20º Governatore del Dakota del Sud
Durata mandato 4 gennaio 1955 - 6 gennaio 1959
Predecessore Sigurd Anderson
Successore Ralph Herseth

Dati generali
Partito politico Repubblicano
Professione Militare

Joe Foss (Sioux Falls, 17 aprile 1915Scottsdale, 1º gennaio 2003) è stato un militare, aviatore e politico statunitense che prestò servizio nella United States Marine Corps come ufficiale aviatore durante la seconda guerra mondiale.

Fu uno degli assi statunitensi.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato nello Stato del Dakota del Sud, figlio di Olouse e Mary Lacey Foss. All'età di dodici anni vide Charles Lindbergh e ne rimase impressionato. All'University of South Dakota riuscì ad inserire un corso di volo e accumulò 100 ore di esercitazioni[1]

Inizialmente era impegnato al Marine Photographic Squadron 1 (VMO-1) situato nella Naval Air Station North Island a San Diego, stato della California, ottenne quindi un trasferimento al Marine Fighting Squadron 121 VMF-121 come ufficiale. Sposò June Shakstad nel 1942[2]

Riuscì ad abbattere 26 aerei nemici. Una volta ritirato dalla guerra e dalla guardia nazionale si diede alla politica diventando il ventesimo Governatore del Dakota del Sud.

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Medal of Honor - nastrino per uniforme ordinaria Medal of Honor

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Edward H. Sims, Greatest Fighter Missions of the top Navy and Marine aces of World War II. New York, pag 32, Ballantine Books, 1969, ISBN 978-0-03-450163-6.
  2. ^ Bauer, Daniel. "Joe Foss: American Hero (Part Two)." Air Classics, Volume 26, numero 3, marzo 1990, pag 40.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF: (EN52493100 · LCCN: (ENn80005771 · GND: (DE119159252