Jochen Neerpasch

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Jochen Neerpasch
Neerpasch, Jochen 1973-07-06.jpg
Jochen Neerpasch nel 1973
Nazionalità bandiera Germania Ovest
Automobilismo Casco Kubica BMW.svg
 

Jochen Neerpasch (Krefeld, 23 marzo 1939) è un pilota automobilistico, dirigente sportivo e imprenditore tedesco, che ha partecipato a 5 edizioni consecutive della 24 ore di Le Mans (1964-1968) arrivando terzo assoluto nel 1968, vincitore della 24 ore di Daytona 1968[1] e fondatore nel 1972 del reparto sportivo BMW M[2].

Neerpasch nel 1964 a bordo di una Shelby Cobra

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

La sua carriera agonistica iniziò negli anni '60, prima su una Borgward, per poi esordire alla 24 Ore di Le Mans del 1964. Nel 1968 a bordo di una Porsche 907, vinse la 24 Ore di Daytona. Nello stesso anno dopo aver ottenuto un terzo posto a Le Mans, si ritirò dalle corse.

Negli anni '70 divenne manager e dirigente sportivo in varie scuderie militanti nella Deutsche Rennsport Meisterschaft e nell'European Touring Car Championship. Inizialmente gesti e diresse il reparto sportivo europeo della Ford RS, per poi passare nel 1972 insieme a Hans-Joachim Stuck in BMW, per fondare la scuderia BMW M.

Negli anni '80, Neerpasch passò a capo della Sauber-Mercedes, vincendo la 24 Ore di Le Mans nel 1989.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN81173182 · ISNI (EN0000 0000 5611 9458 · GND (DE136906656 · WorldCat Identities (ENviaf-81173182