Joël Smets

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Joël Smets
Joël Smets.jpg
Nazionalità Belgio Belgio
Motociclismo IlmorX3-003.png
Carriera
Carriera nel Motocross
Esordio 1989
Mondiali vinti 5
GP vinti 57
 

Joël Smets (Mol, 6 aprile 1969) è un pilota motociclistico belga specializzato nelle competizioni di motocross e vincitore di cinque titoli mondiali della specialità.

Dotato di stile aggressivo e fisico possente, si è rapidamente specializzato nella guida di motociclette di grossa cilindrata, diventando il primo grande campione della nuova era del motocross a quattro tempi e guadagnandosi, nel tempo, il soprannome di "Leone delle Fiandre".

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Smets ha esordito nel mondiale a vent'anni, nel 1989, e dopo qualche anno ha cominciato a farsi largo tra i campioni della classe regina, la 500. Nel 1993 ha vinto il primo GP della sua carriera e per due anni consecutivi ha finito il mondiale al terzo posto, poi, nel 1995, al termine di un duello con lo statunitense Trampas Parker, ha conquistato il suo primo titolo mondiale, in sella alla svedese Husaberg; nel 1996 è giunto secondo, alle spalle del neozelandese Shayne King, ma si è ripreso il titolo iridato nel biennio 1997-'98. Dopo un 1999 tormentato da una lunga serie di rotture meccaniche, che l'hanno costretto a lasciare la tabella n.1 al pilota italiano Andrea Bartolini, nel 2000 Joel è passato all'austriaca KTM e ha corso la stagione migliore della sua carriera: il quarto alloro iridato è infatti arrivato conquistando dodici GP sui sedici disputati (di cui otto consecutivi) e venticinque manche su trentadue. Oltremodo la certezza matematica del titolo è arrivata con una vittoria sulla pista di casa della Citadelle de Namur in mezzo ai suoi tifosi. Come riconoscimento per questi risultati, è stato nominato "Sportivo belga dell'anno".

Dal 2001 in poi la carriera di Smets si è intrecciata a doppio filo con quella del connazionale Stefan Everts e ne è nata una rivalità sportiva accesissima. Joel non è mai riuscito a prevalere, terminando sempre secondo alle spalle di Everts nel 2001, 2002 e 2003 (nella nuova classe Motocross GP), ma l'intensità delle battaglie combattute ha permesso ad entrambi i piloti di consolidare il loro status di "leggende del motocross". Sempre nel 2003, Smets ha conquistato il suo quinto titolo iridato nella categoria 650 (ex 500), corsa negli stessi weekend della Motocross GP e a cui Everts non partecipava.

Dopo il quinto alloro, nel 2004 Smets ha lasciato la KTM per salire sulla Suzuki ufficiale, ma un infortunio al ginocchio e una successiva grave infezione interna lo hanno tagliato fuori praticamente per tutto il campionato; l'anno seguente è tornato alle gare riuscendo anche a vincere due manche, ma nel finale di stagione un nuovo infortunio al ginocchio ha posto fine, a trentasei anni, alla sua carriera a tempo pieno nel motocross. Rimessosi in sesto, ha ripreso a correre, partecipando però solo ad alcune gare di campionato nazionale belga e senza ripresentarsi nel mondiale.

Dopo una breve parentesi nell'enduro, specialità nella quale ha disputato la Sei Giorni 2006 ed ha affrontato alcune prove di mondiale nel 2007, portando al debutto la BMW 450, Joel è stato nominato Commissario Tecnico della nazionale belga di motocross, ed è quindi il responsabile della selezione dei piloti che partecipano al Motocross delle Nazioni e a tutte le altre competizioni a squadre per nazioni. Continua ad andare in moto e ogni tanto partecipa ancora a gare ed eventi "revival" di solidarietà, come, ad esempio, la manifestazione organizzata dal suo vecchio rivale Everts, la "Everts and Friends".

Con cinque titoli mondiali e 57 Gran Premi nel carniere, Joël Smets è il pilota che ha vinto più di tutti nella storia della classe 500; oltre a questi successi individuali il suo palmarès è arricchito da tre Motocross delle Nazioni conquistati con la nazionale belga (1995, 1997, 2003).

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Transparent.png Mondiali motocross
Bronzo 1993 Mondiale classe 500
Bronzo 1994 Mondiale classe 500
Oro 1995 Mondiale classe 500
Argento 1996 Mondiale classe 500
Oro 1997 Mondiale classe 500
Oro 1998 Mondiale classe 500
Bronzo 1999 Mondiale classe 500
Oro 2000 Mondiale classe 500
Argento 2001 Mondiale classe 500
Argento 2002 Mondiale classe 500
Oro 2003 Mondiale classe 650
Argento 2003 Mondiale classe MXGP
Transparent.png Motocross delle Nazioni
Oro 1995 Motocross delle Nazioni
Bronzo 1996 Motocross delle Nazioni
Oro 1997 Motocross delle Nazioni
Bronzo 1999 Motocross delle Nazioni
Bronzo 2000 Motocross delle Nazioni
Argento 2001 Motocross delle Nazioni
Oro 2003 Motocross delle Nazioni

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]