Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Jinbōchō

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando l'omonima stazione della metropolitana, vedi Jinbōchō (metropolitana di Tokyo).
Jinbōchō
神保町
Jimbocho.jpg
Veduta di Jinbōchō
Stato Giappone Giappone
Città Tokyo
Quartiere Kanda (Chiyoda)
Codice postale 101-0051
Abitanti 2 650 ab.[1] (2014)
Mappa di localizzazione: Tokyo
Jinbōchō
Jinbōchō
Jinbōchō (Tokyo)

Coordinate: 35°41′43.77″N 139°45′29.23″E / 35.695492°N 139.758119°E35.695492; 139.758119

Kanda-Jinbōchō (神田神保町?), o più semplicemente Jinbōchō o Jimbōchō (神保町?), è un quartiere di Chiyoda, Tokyo, in Giappone. Il centro di Jinbōchō si trova all'incrocio tra Yasukuni-dōri e Hakusan-dōri, in prossimità dell'omonima stazione di Jinbōchō, tra la Tokyo Metro Linea Hanzōmon, la Toei Linea Mita e la Toei Linea Shinjuku[2]. È uno dei quartieri che fanno parte dell'area di Kanda, e ospita numerosi negozi di libri a basso costo e di articoli sportivi.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Librerie per le vie di Jinbōchō

Tra il 1870 e il 1880 tre delle più prestigiose università giapponesi, la Meiji, la Chūō e la Nihon, iniziarono le loro attività nel quartiere di Jinbōchō, permettendo a librerie e negozi di libri usati di prosperare nella zona[3].

Nel 1913 gran parte della zona fu rasa al suolo da un incendio il quale distrusse più di quattromila edifici e una parte del vicino Palazzo imperiale. Sulle sue ceneri un professore universitario, Shigeo Iwanami, aprì una libreria che crebbe fino a diventare l'attuale Iwanami Shoten, una delle maggiori case editrici del Giappone. In seguito altre case editrici sorsero nella zona, e Jinbōchō divenne luogo di ritrovo di autori, studenti universitari e intellettuali[2][4].

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Jinbōchō deve la sua fama alle numerose librerie presenti all'interno della sua area, ed è considerato il più importante quartiere di Tokyo sotto questo aspetto. Nei numerosi negozi di libri delle sue vie è possibile trovare libri usati a basso costo, libri rari o da collezione. La maggior parte di questi sono in lingua giapponese, ma alcune librerie sono fornite anche di opere in lingue straniera[5], soprattutto in inglese[2]. A ottobre si tiene ogni un festival del libro, durante il quale i vari negozi allestiscono delle bancarelle per le strade del quartiere[6]. Jinbōchō è sede della Literature Preservation Society e del Tokyo Book Binding Club, oltre a essere a poca distanza da numerose università quali la Meiji, la Hōsei, la Nihon, la Senshū e la Juntendō[2].

Jinbōchō è anche uno dei maggiori quartieri dello shopping specializzato in articoli sportivi[7]. Vi sono più di cinquanta negozi che trattano articoli quali attrezzature da sci o per snowboard[2].

Tra le vie di Jinbōchō è possibile trovare inoltre numerosi ristoranti o locande che servono pietanze a basso costo[2].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (JA) 町丁別世帯数および人口(国勢調査), Chiyoda City, 18 dicembre 2014. URL consultato il 14 maggio 2014.
  2. ^ a b c d e f (EN) John Spacey, Jimbocho: Tokyo's Book Town, su Japan-talk.com, 12 giugno 2012. URL consultato il 12 maggio 2014.
  3. ^ Dorling Kindersley Ltd, 2013, p. 44.
  4. ^ Cybriwsky, 2011, p. 108.
  5. ^ (EN) Satoko Kawasaki, Tokyo’s Jinbocho a must-visit for lovers of antiquarian books, in The Japan Times, 5 luglio 2016. URL consultato il 6 luglio 2016.
  6. ^ (EN) Jimbocho Book Town, su Timeout.jp. URL consultato il 12 maggio 2014.
  7. ^ Explorer Publishing, 2008, p. 80.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) Roman Cybriwsky, Historical Dictionary of Tokyo, 2ª ed., Scarecrow Press, 2011, ISBN 978-0-8108-7489-3.
  • (EN) DK Eyewitness Travel Guide: Tokyo: Tokyo, Dorling Kindersley Ltd, 2013, ISBN 978-1409367888.
  • (EN) Tokyo: The Complete Residents' Guide, Explorer Publishing, 2008, ISBN 978-9948-8585-3-9.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Giappone Portale Giappone: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Giappone