Jeunesse Arena

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
HSBC Arena
Arena Olímpica do Rio
Rioarena.jpg
L'impianto durante i XV Giochi panamericani
Informazioni
StatoBrasile Brasile
UbicazioneBarra da Tijuca
Inizio lavori2005
Inaugurazione2007
Costo125 971 202 R$
ProprietarioCittà di Rio de Janeiro
GestoreGL Events
Uso e beneficiari
PallacanestroFlamengo
Capienza
Posti a sedere14 981
Mappa di localizzazione

Coordinate: 22°58′31″S 43°23′25″W / 22.975278°S 43.390278°W-22.975278; -43.390278

L'HSBC Arena, conosciuta anche con il nome di Arena Olímpica do Rio, è un impianto sportivo polivalente indoor situato a Barra da Tijuca, all'interno del parco olimpico di Rio de Janeiro. L'arena è la casa del Clube de Regatas do Flamengo e ha una capienza di 14 981 persone nella configurazione standard[1] e di 18 768 quando è utilizzata per i concerti.[2]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La struttura venne costruita tra il 2005 e il 2007 sul sito del Circuito di Jacarepaguá, demolito definitivamente tra il 2012 e il 2013.[3] Fu costruita appositamente per ospitare le cerimonie di apertura e chiusura e le gare di pallavolo e di ginnastica artistica dei Giochi panamericani del 2007[4] e nel 2008 assunse l'attuale nome di HSBC Arena.[5]

Nel 2016 la struttura ha ospitato le gare di ginnastica artistica, ginnastica ritmica e del trampolino elastico dei Giochi della XXXI Olimpiade, nonché le gare di pallacanestro in carrozzina dei XV Giochi paralimpici estivi.[6] Nel corso dei giochi, per via della politica del Comitato Olimpico Internazionale di non permettere sponsorizzazioni nei nomi delle sedi olimpiche, l'arena è tornata ad essere nota con il nome originale di Arena Olímpica do Rio.[7]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (PT) A Quadra (PDF), su portalgl.com.br. URL consultato il 20 luglio 2016.
  2. ^ (PT) Configurações de Palco (PDF), su portalgl.com.br. URL consultato il 20 luglio 2016.
  3. ^ Jacarepagua cambia volto, su f1web.it, 25 febbraio 2013. URL consultato il 20 luglio 2016.
  4. ^ (PT) Eventos esportivos, su rioarena.com.br. URL consultato il 20 luglio 2016 (archiviato dall'url originale il 25 giugno 2016).
  5. ^ (PT) Show de Seal marca mudança da HSBC Arena, no Rio, su turismoemfoco.com.br, 13 marzo 2008. URL consultato il 20 luglio 2016.
  6. ^ (PT) Arena Olímpica do Rio, su rio2016.com. URL consultato il 20 luglio 2016.
  7. ^ (PT) Vinicius Vaccaro, Rio 2016 entre o orgulho dos organizadores e a desconfiança internacional, su clicrbs.com.br, 24 aprile 2016. URL consultato il 20 luglio 2016.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]