Jesús Guajardo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Jesús Guajardo
Jesus Guajardo.jpg
29 agosto 1892 – 17 luglio 1920
SoprannomeAs de oros (Asso d'oro)
Nato aCandela
Morto aMonterrey
Cause della morteAssassinio
Dati militari
Paese servitoMessico Messico
Forza armataEsercito costituzionale messicano
Anni di servizio1913 - 1920
GradoMaggior generale
ComandantiPablo González Garza
GuerreRivoluzione messicana
CampagneCampagna contro Victoriano Huerta
Ribellione di Agua Prieta
Nemici storiciEmiliano Zapata
voci di militari presenti su Wikipedia

Jesús María Guajardo Martínez (Candela, 29 agosto 1892Monterrey, 17 luglio 1920) è stato un generale messicano, noto per essere stato l'assassino del leader rivoluzionario Emiliano Zapata.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1913 si unì alle forze del generale Pablo González Garza, prima dell'ascesa al potere di Victoriano Huerta. Durante la Rivoluzione prese parte alle campagne contro gli Zapatisti dell'Esercito di Liberazione del Sud e nel 1919, con una trappola, a uccidere il loro comandante, Emiliano Zapata. Come ricompensa il presidente Venustiano Carranza lo promosse a maggior generale. L'anno seguente tuttavia, appoggiò, come tanti altri militari, il Piano di Agua Prieta e la seguente ribellione contro Carranza. Sempre nel 1920, appena caduto Carranza, Guajardo prese le armi contro il nuovo presidente Adolfo de la Huerta, ma fu ucciso a Monterrey il 17 luglio. La sua morte fu acclamata dagli ex-zapatisti del sud alleati di la Huerta in quanto ora sapevano che l'assassino del loro ex-leader non era più in vita.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]